×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Pallavolo Serie A, Una vittoria per tornare a sorridere - La Sir Safety batte in cinque set Casa Modena
(ASI) Perugia - La pallavolo è uno sport capace di raccontare storie uniche, risollevare lo sguardo di un uomo che ha vissuto un dolore inspiegabile. E' quello che è successo oggi a Goran Vujevic un uomo 'immenso' come l'ha definito il suo allenatore e amiche Slobodan Kovac, un uomo per cui la pallavolo è vita, un ambiente speciale che piaceva tanto a suo figlio Stefan, scomparso prematuramente la notte tra domenica e lunedì scorso. Oggi al Pala Evangelisti gli occhi chiari di Stefan brillavano su un poster posto in alto, quasi a toccare il cielo, dove lui sicuramente si trova ora. L'abbraccio del pubblico di Perugia e Modena a Goran e alla sua famiglia, rappresentata dalla piccola Natalia, in braccio al padre durante il saluto al fratello, è stato palpabile oltre gli spazi fisici che separavano il giocatore agli spalti; gli applausi alla sua forza e coraggio nel voler essere comunque in campo al servizio della squadra sono stati il tributo alla sua persona.

 

Raccontare una partita di pallavolo dopo le emozioni vissute è una sfida, ma il gioco e gioco, e quella fra Sir Safety Banca di Mantignana Perugia e Casa Modena è stata partita vera, combattuta e avvincente.

Come nella prima gara contro Cuneo, alla Sir sono serviti cinque set per avere la meglio dei modenesi, 3-2 il risultato (22-25, 25-21, 25-16, 20-25, 15-11), due punti in classifica e morale che continua a restare alto.

 

I SET: Kovac ha schierato la miglior formazione, la stessa che ha battuto Cuneo; quindi i sei in campo più il libero, Andrea Giovi, sono stati: Mitic-Atanasijevic, Buti-Barone, Petric-Vujevic. Dall'altra parte della rete Lorenzetti ha schierato: Kampa-Bartman, Sala-Beretta, Quesque-Deroo, Manià libero. Evidente il peso dei pensieri sulle gambe della Sir Safety Perugia che ha visto scivolare via il parziale, senza mai riuscire a mettere la testa avanti rispetto agli ospiti. Pesano nel conto i quattro errori al servizio, mentre Modena è riuscita a essere più incisiva, mettendo pressione soprattutto a muro (2 punti). Chiude il set l'opposto modenese Bartman (22-25) complice un tocco a muro della Sir.

 

II SET: Inizia qui la partita dei Block Devils, più concreti e con Atanasijevic deciso a fare la sua parte. L'inversione di rotta è netta, soprattutto nella seconda parte del set quando Kovac manda in campo Paolucci al posto di Mitic in regia, le sue aperture in posto quattro allargano di spazi offensivi e Petric riesce a chiudere il punto del 21-21. Pareggio conquistato per la Sir è una cavalcata verso la vittoria del set, sancita da un muro di Barone su Sket (25-21)

 

III SET: Le parole del tecnico Kovac hanno confermato che questo è stato il set in cui ha visto la sua squadra, quella vera. Altissima pressione a muro, ben 5 punti nel fondamentale, e alte percentuali di realizzazione in attacco (55%) hanno fatto il resto, lasciano Modena con le briciole di un set in cui hanno iniziato a sbagliare qualcosa di troppo, vedi il 23% in attacco e la ricezione imprecisa (18%). Il parziale si è chiuso con un errore di Bossi al servizio (25-16).

 

IV SET: Modena è comunque una squadra coriacea, costruita per resistere agli urti e la gestione Lorenzetti ha dimostrato che, quando c'è qualità, poi si ottengono anche i risultati. Bartman e compagni si caricano e vanno all'arrembaggio del set, bramosi del tie-break. Calano le percentuali della Sir in attacco, e non è bastato l'ingresso di Cupkovic a dare la svolta al set che finisce a favore degli ospiti (20-25).

 

V SET: Di nuovo quindici punti per la gloria. Questo deve essere suonato nelle orecchie della Sir Safety, ancora quindi punti. Ed è stato così che Perugia ha letteralmente dominato il parziale, piazzando fin da subito un break importante (7-4) per un crescendo di punti fino al finale, ancora una volta nel segno di Nemanja Petric.

 

CAPITOLO VIDEO CHECK. E' la novità di questa stagione, un importante alleato delle squadre che possono, a richiesta, cambiare una decisione arbitrale, qualora la moviola gli desse ragione.

Quattro le chiamate effettuate dai capitani Vujevic e Sala nella partita fra Sir Safety e Casa Modena.

Nel primo set, ad avviare le danze è stata Casa Modena, che ha voluto verificare la bontà di un attacco di Atanasijevic. Il tocco era effettivamente in campo e il punto del 13-14 è stato confermato a Perugia. Nel secondo parziale, ancora i modenesi hanno chiesto, e ottenuto, una modifica sulla decisione dell'arbitro Cipolla. La battuta del palleggiatore Kampa era in campo e, invertita la scelta, il punto del 12-14 è stato loro. Vujevic ha mostrato la famosa 'c' - gesto che indica il ricorso al video-check -, nel terzo set. La palla di Perugia era fuori, così come indicato dall'arbitro, e il punto è stato assegnato a Modena (22-14). Ultima chiamata nel quarto set, ancora una volta Modena ha chiesto che fosse controllata una battuta di Kampa, ma l'arbitro aveva visto giusto e il punto è stato dato a Perugia (10-8).

 

 

IL TABELLINO

 

SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA-CASA MODENA 0-0

Parziali: 22-25, 25-21, 25-16, 20-25, 15-11

Durata Parziali: 28’, 32’, 25’, 28’, 18’. Tot.: 0h 0’

SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA: Mitic 4, Atanasijevic 22, Buti 12, Barone 11, Petric 15, Vujevic 7, Giovi (libero), Cupkovic 4, Della Lunga, Semenzato, Paolucci. NE: Della Corte, Fanuli (libero). All. Kovac, vice all. Fontana.

CASA MODENA: Kampa 3, Bartman 21, Sala 5, Beretta 7, Deroo 13, Quesque 19, Manià (libero). Sket 4, Bossi, Krumins, Donadio. NE ,  Hendriks,  All. Lorenzetti, vice all. Tubertini.

Arbitri: Matteo Cipolla - Stefano Cesare

LE CIFRE – PERUGIA: 18 b.s., 0 ace, 57% ric. pos., 32% ric. prf., 52% att., 18 muri. MODENA: 19 b.s., 6 ace, 44% ric. pos., 28% ric. prf., 50% att., 8 muri.

 

 

Chiara Scardazza - Agenzia Stampa Italia Alcune immagini della gara e intervista post partita - il coach Kovac e il giocatore Paolucci,
commento di Chiara Scardazza


Foto e riprese : Fabio Arcangeli

http://www.youtube.com/watch?v=Kf8TplLDTLw&feature=youtu.be



Ultimi articoli

Tenente Pasquale Trabucco: ripristinare la Festa del 4 novembre! Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate

(ASI) Perugia -  Le Forze Armate italiane da sempre svolgono un ruolo fondamentale sia per difendere la Patria sia per portare la pace nelle numerose missioni all'estero in cui ...

Arcipelago del dissenso: quid novī? ll fenomeno Italia Libera 

(ASI) In un mondo abbastanza popolato, e frammentato, come quello del cosiddetto "dissenso", si agitano sempre nuovi e vecchi fantasmi, molte le meteore fra questi, ma di certo non ci ...

I social e i ricatti della sex extortion

(ASI) Alzi la mano a chi in questi anni di presenza sui social non è capitato di ricevere richieste di amicizia anche da parte di sconosciuti con cui non si hanno ...

Frana Casamicciola, Nappi (Lega): dichiarare subito stato di calamità

(ASI) “Ci stringiamo con grande affetto ai cittadini di Ischia e in particolare di Casamicciola colpiti stanotte da una nuova emergenza. Di fronte a questo nuovo drammatico evento occorre una ...

Sport. Marcheschi (FdI): Società dilettanti dono ricchezza. Mercoledì riparte esame ddl Sport in Costituzione. Avvio di una stagione protagonista

(ASI) "Condivido pienamente l’approccio del Presidente Nazionale del Coni Giovanni Malagò che ha espresso stamani agli stati generali delle società sportive organizzata a Firenze dal Coni.

Scuola, Sasso (Lega) “Basta con prepotenza contro insegnanti, inasprire pene”

(ASI) Roma - “Nessuno si deve permettere di insultare o picchiare un docente. Quattro mesi di condanna, come comminato dal Tribunale di Parma, sono anche pochi. Per questo motivo ho ...

Italia-Cina. Dopo il vertice Meloni-Xi, quali prospettive per le relazioni bilaterali?

(ASI) Sarebbe dovuto durare appena mezz'ora il vertice tra Italia e Cina del 16 novembre scorso, a margine del G20 di Bali, e invece la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e ...

Accordo fra l'Istituto Friedman e l'Univiversità "of National and World Economy" di Sofia

(ASI) Sofia, 25 novembre 2022 – “Oggi il nostro Direttore esecutivo Alessandro Bertoldi e il nostro Segretario generale Gabriele Giovannetti si sono recati in visita presso “The University of National and World Economy” ...

Speciale Agenzia stampa italia: tensione nei Balcani: Intervista al parlamentare serbo Jovan Palalić

(ASI) Italia e Serbia sono legate da lontane relazioni. Agenzia Stampa Italia attraverso il Direttore Ettore Bertolini ha tracciato il quadro dei rapporti bilaterali e non solo con Jovan Palalić, ...

“Il mondo che va”prossima l’uscita del nuovo libro di Goffredo Palmerini

(ASI) L’AQUILA - E’ in corso di pubblicazione "Il mondo che va", dodicesimo libro di Goffredo Palmerini, che uscirà per le Edizioni One Group nei primi giorni di dicembre. ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113