×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Pallavolo Serie A, Quarti di finale scudetto Copra Elior Piacenza – Sir Safety Perugia
(ASI) Finisce con una sconfitta al Pala Banca di Piacenza la prima stagione in Serie A1 della Sir Safety Banca di Mantignana Perugia. Dopo una regular season sorprendente con il sesto posto raggiunto a ridosso delle grandi del campionato, frutto di undici vittorie e dei 33 punti in bacheca, i play off sono stati decisamente amari per i Block Devils di coach Slobodan Kovac; come previsto dal regolamento di questa stagione Piacenza aveva già una partita di vantaggio sugli umbri e gara-2 e gara-3 sono state a senso unico a favore dei piacentini che, dopo il 3-0 (25-16; 29-27; 25-26) di oggi, aspettano in semifinale la vincente fra Lube Banca Marche Macerata e Andreoli Latina.
Rispetto alla gara di andata Kovac ha aggiustato la ricezione dei suoi e, con Giovi chiamato a fare gli straordinari, un grande supporto è stato dato da Vujevic (67%), tanto che Piacenza ha messo a segno ‘solo’ sei punti diretti al servizio, contro i dieci della gara di tre giorni fa a Perugia.
La Copra ha comunque impressionato per la solidità generale della squadra, meccanismi perfettamente oliati dal palleggiatore Luciano De Cecco, sempre preciso sulla palla, e veloce nel dare mani forte a un parco attaccanti di spessore ed esperienza. Ancora una volta Zlatanov, 19 punti e 59% in attacco, ha fatto la differenza soprattutto nel terzo parziale, e insieme a lui Fei, autore di una prestazione esclamativa in battuta con tre ace, due dei quali in sequenza all’inizio del secondo set, per un bottino complessivo di 14 punti.
Della rosa dei Block Devils va posto l’accento sulla partita di Nemanja Petric che, nell’inedito ruolo di opposto, è stato per lunghi tratti l’ancóra di salvezza della Sir Safety come nel secondo set quando, con lui al servizio, sono stati annullati ben quattro palle set in favore di padroni di casa. Ed è proprio nella gestione del secondo parziale che riposa il rammarico più grande per i perugini; infatti, recuperato lo svantaggio nella roulette russa dei vantaggi è mancata la ‘zampata’ per fare un break per rovesciare il parziale, e magari la partita. Per fare ciò sarebbe servita una maggiore anche presenza a muro, appena cinque totali a fine gara, tre dei quali realizzati dal serbo Petric, mentre dall’altra parte sono stati ben dieci i muri punto, quattro realizzati da Holt. Da evidenziare, per la formazione di Luca Monti, anche la prestazione del libero Davide Marra positivo in ricezione (54%) e sempre presente in difesa contro le schiacciate dei Block.
Già terza forza in campionato al termine della stagione regolare, la Copra Elior Piacenza con queste due convincenti vittorie, si candida con forza a un ruolo da protagonista nelle semifinali e, se la Lube sarà capace di chiudere il conto già mercoledì sera contro Latina, avrà di fronte un’avversaria determinata e ben organizzata per dare l’assalto alla finale scudetto.

Play Off Scudetto – Quarti di finale GARA 2
Lube Banca Marche Macerata – Andreoli Latina 3-0
Itas Diatec Trentino – Tonno Callipo Vibo Valentia 3-0
Copra Elior Piacenza – Sir Safety Perugia 3-0
Bre Banca Lannutti Cuneo – Casa Modena 3-2

Semifinali
Itas Diatec Trentino – Bre Banca Lannutti Cuneo
Copra Elior Piacenza – (vincente fra Lube Macerata e Andreoli Latina)

Chiara Scardazza –Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Ramona Castellino e Carla Peroni(Ancora Italia Roma): Senza una teoria rivoluzionaria, non può esserci un partito rivoluzionario

(ASI) "La Sezione romana di Ancora Italia rilancia il comunicato del nazionale:" Senza una teoria rivoluzionaria, non può esserci un partito rivoluzionario!

Il servilismo volontario

(ASI) «Gli uomini coraggiosi per conquistare il bene che desiderano non temono di affrontare il pericolo; la gente intraprendente non rifiuta la fatica. Invece gli uomini deboli e pressoché storditi ...

Amministrative di Gubbio: il sondaggio Winpoll di oggi dà al secondo posto Rocco Girlanda e vincente al ballottaggio contro la candidata delle sinistre

(ASI)  Manca poco alle elezioni amministrative a Gubbio. L’ultimo sondaggio realizzato da WinPoll registra una salita tra alcuni candidati del centrodestra come l'ex parlementare Rocco Girlanda ...

Chicco Forti. Filini,Rizzetto,Tozzi,Calovini,de Bertoldi (Fdi) il ritorno in Italia successo diplomatico Governo Meloni

(ASI) Dopo 25 anni vissuti in prigione negli USA, a causa di una complessa vicenda giudiziaria, Chicco Forti, ritorna in Italia per scontare la pena nel nostro Paese.

Giornata Api: Coldiretti, SOS Invasione miele dall’estero, +23% nel 2024

Alveare Italia in difficoltà anche per le anomalie climatiche, ma la direttiva breakfast porterà più trasparenza (ASI) "Nel 2024 sono aumentate del 23% le importazioni di miele straniero, mentre le anomalie climatiche, ...

FNC UGL Comunicazioni Catania al sit-in contro la privatizzazione di Poste Italiane

(ASI) La FNC UGL Comunicazioni di Catania ha partecipato oggi, di fronte la Prefettura di Palermo, al sit-in per esprimere il proprio dissenso verso la seconda tranche di privatizzazione ...

Congiuntura, Confindustria: Economia italiana in crescita, ma velocità diverse: bene i servizi, turismo record, male l'industria.

(ASI) Economia italiana in crescita, ma a velocità diverse: turismo record, bene servizi ed export netto, male l’industria. Aumenta ancora il lavoro, ma salgono anche le ore autorizzate ...

Pace, Ricci (PD): "Condivido l'Appello di Trieste del mondo cattolico. Ci impegna alla costruzione della pace, che passa dai territori"

(ASI) Roma - "Ho letto negli scorsi giorni l'appello sul tema della pace che numerose associazioni e sigle cattoliche hanno lanciato e rivolto da un lato per suscitare un doveroso ...

G7: Deloitte: "Salvaguardare la competitività delle imprese per vincere le sfide globali"

(ASI) Consegnata la Dichiarazione Finale delle industrie del G7 sulle principali sfide dell'agenda economica globale al Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, da parte di Emma Marcegaglia, Presidente del B7 Italia ...

Sanità, Indagine Nursing Up. Carenza di personale pronta ad esplodere nei mesi estivi. Tra le regioni più in difficoltà, al primo posto ci sono Lombardia e Campania.

  I dati della nostra indagine. Nelle regioni più interessate dal fenomeno si viaggerà con un media di 12-13 pazienti in gestione per ogni infermiere. Una media che va ben ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113