×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Calcio Serie A: Nenè dal dischetto: il Cagliari si sblocca a Torino

(ASI) Primo successo in campionato (1-0) dei rossoblù grazie al rigore del brasiliano, funziona la cura Pulga-Lopez. Deludente la prova dei granata di Ventura, quasi mai pericolosi. La formazione granata ha profondamente deluso, ridimensionando le proprie ambizioni dopo il bell’inizio di stagione.

 

Reduce dal sonante 5-1 rifilato all’Atalanta, Ventura conferma per 10/11 l’undici di Bergamo con l’unica novità rappresentata da Stevanovic, di nuovo titolare al posto di Santana. Sul fronte isolano, il duo Pulga-Lopez (subentrati in settimana all'esonerato Ficcadenti) opta per l'usato-sicuro, riproponendo il modulo 4-3-1-2 a lungo utilizzato dai rossoblù nelle precedenti stagioni: nel ruolo di trequartista, al posto dell’infortunato Cossu, viene però schierato Nainggolan, che di professione è mediano interditore (al massimo, incursore). Fermo ai box anche Pinilla (problemi all’adduttore), davanti colleziona il primo gettone da titolare Nenè, al fianco di Ibarbo (e non di Sau, come ci si aspettava alla vigilia). Il primo tempo è di quelli… da non raccontare ai nipotini: nulla quasi assoluto alla voce occasioni pericolose (a parte un bel tiro di Avelar deviato da Gillet), una serie infinita di errori in fase di costruzione da parte di entrambe le squadre, incapaci di sveltire la manovra e di regalare emozioni al pubblico. Con la differenza che al Cagliari, in primis preoccupato di non subire gol dopo le batoste delle settimane precedenti, poteva anche star bene. Mentre dal Torino, spinto a gran voce dal proprio pubblico, ci si aspettava decisamente di più. Anche se, va sottolineato: Gazzi e Brighi, in mezzo, restano sempre - entrambi - giocatori di rottura. E Stevanovic, a sinistra, fatica molto, essendo destro naturale (e per di più non raffinato) e rifiutando sempre il possibile cross col mancino, con la conseguenza di rallentare puntualmente l’azione.

Dopo gli sbadigli del primo tempo, il (triste) copione del match non sembra voler cambiare nella ripresa. Anche perché Ventura, invece di modificare il modulo (perché tenere in campo due punte pure, se là davanti non arrivano rifornimenti???), effettua due cambi assolutamente ininfluenti (Meggiorini e Vives al posto di Sgrigna e Stevanovic) ai fini del miglioramento del gioco. E allora ci pensano Pulga e Lopez al minuto numero 69: capendo chiaramente che il Cagliari può vincere questa partita, decidono di togliere Dessena (un mediano) e di inserire un attaccante di manovra (Thiago Ribeiro), piazzato trequartista col conseguente arretramento di Nainggolan. Perfetto: perché il belga può finalmente tornare nel suo ruolo, e tutta la squadra è ora chiaramente invitata a prendere coraggio, liberandosi dalla troppa paura (di non prendere gol). Quasi come logica conseguenza arrivano così il vantaggio rossoblù di Nenè, su rigore, e altre due grosse occasioni per raddoppiare. A Ventura non resta invece che buttare nella mischia anche Sansone e affidarsi alla grinta e alle qualità aeree di capitan Bianchi. I granata pareggiano anche ma il guardalinee Giordano annulla…. Decisione dubbia poiché la rete pareva veramente regolare.

Amedeo Baratta – Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Cangianelli (FIPE): per il gambling regolamentato parliamo di digitale, non solo di online

(ASI) Emmanuele Cangianelli, Presidente di EGP, organizzazione di categoria di FIPE Confcommercio degli esercizi pubblici che offrono giochi in concessione (bingo, scommesse, apparecchi da intrattenimento)

Incentivi alle Imprese, Bando ISI INAIL 2023: compilazione delle domande dal 15 aprile 2024

(ASI) Pubblicato il calendario dei prossimi adempimenti legati al bando ISI 2023, l'agevolazione che garantisce finanziamenti a fondo perduto per migliorare la sicurezza sul lavoro.

I tre indizi che fanno una prova dell’inquietante trojan che abbiamo addosso e ci segue ovunque

(ASI) “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”. Era quello che sosteneva Agatha Christie, la famosa scrittrice, regina del giallo. Mi è tornata ...

Missione del Ministro Tajani a Zagabria per partecipare alla sesta riunione del Comitato di coordinamento dei Ministri di Italia e Croazia

(ASI) Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, è in missione a Zagabria per la sesta riunione del Comitato di coordinamento ...

Scuola: Marti (Lega), bene misure approvate in CdM tra cui proroga contratti ATA Roma, 27 feb. - “Bene le misure del MIM contenute nel nuovo decreto legge del Pnrr e approvate in Consiglio dei Ministri. Grazie a un lavoro puntuale e in costante sinergia

(ASI) Roma - “Bene le misure del MIM contenute nel nuovo decreto legge del Pnrr e approvate in Consiglio dei Ministri. Grazie a un lavoro puntuale e in costante sinergia ...

Confcommercio su regolamento ue imballaggi: rischio pesanti effetti su filiere produttive e distributive, modificare norme

(ASI) Il nuovo regolamento Ue sugli imballaggi, che sarà discusso in sede di trilogo ad inizio marzo, desta molte preoccupazioni e, in assenza di modifiche significative, rischia di travolgere interi ...

Pavanelli (M5S): “Sardegna, vittoria storica per Todde e il M5S”

“Alessandra Todde è la prima Presidente di Regione del M5S e la prima donna alla guida della Regione Sardegna. Si tratta di un risultato storico. (ASI) II cittadini sardi hanno ...

L’Economia della cultura come fattore di sviluppo. Gianni Lepre, “una grande opportunità per Napoli e il Mezzogiorno”

(ASI) L’Economia della cultura come fattore di sviluppo, questo il titolo del Convegno che si svolgerà a Napoli il prossimo 28 febbraio nella splendida cornice di Palazzo Fuga.

L’Economia della cultura come fattore di sviluppo

(ASI) Si svolgerà a Napoli il 28 febbraio con inizio alle ore 9.30  presso Palazzo Fuga, l’ex Real Albergo dei Poveri, in Piazza Carlo III, un importante convegno incentrato sulla ...

Le nuove relazioni tra Argentina e Italia ripartono dal comparto energetico

(ASI) Ripartiranno dal comparto energetico le relazioni tra Italia e Argentina.

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113