×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
La Fiorentina grazia la Juve.

(ASI) Pareggio. Continua l’imbattibilità in campionato, ma onestamente questa partita andava vinta dalla Fiorentina, 51% possesso palla per i viola e 17 tiri a 8. Una squadra compatta, solida e vivace, che ha messo sulle corde i bianconeri, incapaci di creare gioco e di rendersi pericolosi. La Juve fa rifiatare Marchisio e Vucinic e ripropone le piccole “G” Giaccherini e Giovinco.

 E’ propria la formica atomica che prova alcune conclusioni.
Al 25’ bella triangolazione viola al limite dell'area di rigore con palla filtrante per Pasqual. ma la difesa si stringe e chiude, Vidal interviene sul pallone, cade Pasqual, lo stadio invoca il rigore, ma è giusta la decisione di Tagliavento. Ancora un uno-due veloce Ljajic-Jovetic, che mette in difficoltà i bianconeri, la conclusione di Ljajic però viene deviata fuori da un suo compagno di squadra. Al ’38 si vede la Juve e sale in cattedra Pirlo, punizione di mezzo metro fuori, botta e risposta al ‘41
 Jovetic colpisce una clamorosa traversa che fa sussultare il Franchi. La Fiorentina spinge e ljajic viene lanciato, si fa tutto il campo e spreca una netta palla goal.

Nella ripresa vengono riconfermate le formazioni iniziali ed è sempre la Fiorentina a dominare, al ’52 Roncaglia sfiora con un tiro di poco la rete. Poi è Jo-Jo show che prima colpisce di testa e manda fuori la palla e poi crea il panico tra i bianconeri. Conte prova a cambiare le carte in tavola e mette Vucinic per uno spento Quagliarella e un sempre stanco Pirlo per lo scalpitante Pogba, Ma le cose non cambiano e Cuadrado sfiora il colpaccio; staffetta Marchisio-Giaccherini e Ljajic esce per Fernandez, Vidal rischia grosso, essendo già stato ammonito, la Juve prova a rialzare la testa escono Jovetic e Romulo per l’ex Toni e Migliaccio. La Juve potrebbe capitalizzare con Vucinic, ma il montenegrino non è in giornata. Fischio finale, tra i cori e gli applausi dei viola e la Juve tira un gran sospiro di sollievo per aver evitato una meritata sconfitta.

Juve ancora in vetta, rallenta, ma continua la sua marcia e alla fine un punto a Firenze ci sta tutto, questo mezzo passo falso, rende interessantissimo il match Napoli-Lazio, poiché in caso di vittoria dei Partenopei potrebbe esserci una nuova capolista, ma la Lazio, non darà partita vinta, dopo l’incredibile sconfitta di Genova. Juve, comunque, un po’ stanca con questo ritmo serrata e il turn over, alla fine vede sempre gli stessi maggiormente coinvolti. Conte-Carrera hanno fatto rifiatare un po’ Pirlo, Marchisio e Vucinic dato anche che domenica arriva la temuta Roma di Zeman per un’altra grande battaglia.

Daniele Corvi per Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Al Mef avviato tavolo tecnico su fisco e vigilanza calcio

(ASI) Al Ministero dell’economia e delle finanze si è tenuta oggi una riunione nel corso della quale il viceministro Maurizio Leo e il ministro per lo sport e i giovani ...

Regionali Lazio, Grassi (Tea Energia): con Rocca la vera svolta per il Lazio. D'Amato diffonde dati non reali

(ASI)“I dati che  sta diffondendo D’Amato circa i risultati raggiunti da questa giunta in questi anni non corrispondono alla realtà”, così in un’intervista a Radio Radicale ...

Disney e il monopolio del mercato cinematografico.

(ASI) Il colosso americano Disney sta creando un monopolio nel settore dell'intrattenimento e il bilancio recentemente diffuso testimonia la continua e costante crescita dell'impresa.

CulturaIdentità Genova: "Grave atto vandalico contro il Ricordo dei Martiri delle foibe e gli Esuli"

(ASI) Genova  – L’atto vandalico è avvenuto ieri nei giardini Cavagnaro a Genova-Staglieno, dove si erge la stele che ricorda i Martiri delle Foibe e gli Esuli di Istria e ...

Decreto "milleproroghe", Dehors liberi fino al 31 dicembre 2023. La soddisfazione di FAPI CESAC

(ASI) "Una buona notizia per gli imprenditori della ristorazione. Accogliamo con grande soddisfazione la proroga al 31 dicembre 2023 dei dehors liberi proposta dal Governo. Si tratta di una decisione di buon ...

Giorno del Ricordo, Ambrogio-Ravello-Viscione (FDI): “Inaccettabile che Eric Gobetti presenti libro revisionista al Comune di Grugliasco”

(ASI) “Abbiamo appreso con indignazione l’organizzazione di un convegno sul libro revisionista “E allora le Foibe” pubblicato da Eric Gobetti, personaggio fazioso e denigrante dell’eccidio dei nostri connazionali”.

Sanità, Csa-Cisal incontra l’assessore regionale Volo: “Stabilizzare i precari, non si disperdano competenze e professionalità”

(ASI) Palermo – “La sanità siciliana ha bisogno di investimenti e risorse umane e non può permettersi di disperdere le professionalità e le competenze di chi, durante l’emergenza Covid, ha ...

CIPESS, Morelli: approvato progetto definitivo Pedemontana, risultato storico

(ASI) Roma - “Il Cipess ha approvato il progetto definitivo della Pedemontana piemontese con gli aumenti dei costi legati al caro energia per il limite di spesa pari a 385 milioni”.&...

Vino, Malaguti (FDI): da Irlanda dichiarazione di guerra commerciale ai prodotti italiani

(ASI) “Dall’Irlanda arriva una chiara dichiarazione di guerra commerciale al vino italiano dopo il via libera all'etichetta con gli alert sanitari per gli alcolici. Siamo in presenza di una ...

Liliana Segre cittadina onoraria di Somma Vesuviana

(ASI)  Salvatore Di Sarno (sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano): "E' praticamente terminato l'iter per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, testimone ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113