×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
(ASI) "La partita Cagliari Roma, gara della quarta giornata in programma oggi alle ore 15:00, e' stata rinviata. Lo ha deciso questa notte il Prefetto di Cagliari al termine di un lunga riunione." Con questo annuncio sul proprio sito ufficiale, la Lega Calcio recepiva la decisione del Prefetto di Cagliari che la partita si sarebbe giocata a porte chiuse.

Il COMUNICATO DEL PREFETTO
"Il Prefetto di Cagliari, a conclusione della riunione di coordinamento delle forze di Polizia, ha disposto che la gara Cagliari-Roma, programmata presso lo stadio Is Arenas a porte chiuse, sia differita ad altra data. Tale decisione si è resa necessaria per l'urgente e grave necessità di prevenire ogni forma di turbativa dell'ordine e della sicurezza pubblica conseguente alle reazioni emotive, irrazionali e inconsulte ingenerate dall'invito formulato dal presidente della Cagliari Calcio". La decisione del Prefetto Balsamo è arrivata infatti dopo che la società Cagliari Calcio, in seguito alla nuova imposizione di giocare la partita a porte chiuse, aveva diffuso un Comunicato ufficiale in cui invitava i tifosi muniti di biglietto. 
IL COMUNICATO DEL CAGLIARI "La Società Cagliari Calcio, rappresentata dal Presidente Massimo Cellino, i tesserati e tutti coloro che lavorano per essa, visto il perdurare della situazione che porta a non vedere più un futuro per via delle difficoltà burocratiche ed il disinteresse collettivo delle istituzioni, invita e chiede a tutti i suoi tifosi, titolari di biglietto e abbonamento, di recarsi allo stadio per assistere alla partita Cagliari-Roma nel rispetto dell'ordine e della civiltà. La Società Cagliari Calcio e i suoi ingegneri reputano infatti la struttura agibile e sicura. Questo atto, assolutamente pacifico, spinto dal dolore e dalla frustrazione, per difendere il diritto di esistere. Viceversa è giusto prenderne atto.Il Presidente Massimo Cellino". Sembra una strategica per cercare di smuovere la situazione dello stadio Is Arenas, ormai quasi completamente costruito, ma ancora chiuso al pubblico per volere della Prefettura per motivi di sicurezza, nonostante l'appello del capitano dei rossoblù, Daniele Conti, che in una dichiarazione rilasciata alla stampa e pubblicata sul sito ufficiale del Cagliari, aveva chiesto alle autorità di mettersi "una mano sulla coscienza, perchè il Cagliari ha bisogno della vicinanza dei tifosi".  
LA ROMA ANNUNCIA RICORSO, LA FIGC APRE UN'INCHIESTA. Per il momento, gli effetti del rinvio della partita sono il ricorso annunciato dal DG della Roma Baldini, che definendo parte lesa la Roma e i suoi tifosi, fa riferimento alla responsabilità oggettiva del Presidente Cellino nel rinvio della gara. Pare che la vicenda abbia degli aspetti disciplinari rilevanti anche per la FIGC, che avrebbe ufficiosamente preannunciato l'apertura di una inchiesta a carico oltre che del Presidente Cellino, anche della Società Cagliari Calcio, che rischierebbe, in base agli articoli 17 e 18 del Codice di Giustizia Sportiva gravi sanzioni come la penalizzazione o la squalifica del campo.

Daniele Caruso - Agenzia Stampa Italia

Nota. ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati rappresentano pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento o gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2022 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.