×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

(ASI) Un  calendario impossibile, frutto di una politica federale deleteria ed autolesionistica, che obbliga soprattutto le squadre che giocano in Europa a dei tour de force inumani  -    Non e’ possibile  giocare al giovedì e poi rigiocare in campionato alla domenica senza risentirne  -  Il Napoli per non avere ripercussioni in campionato ha mandato in campo  addirittura la squadra riserve……      -  Lo stesso discorso vale  per la Champions,   dove  si e’ costretti quasi sempre  a  giocare con un intervallo di appena tre giorni  tra coppa e campionato-    La federazione deve intervenire e studiare una corsia preferenziale per le squadre che partecipano alle coppe europee – in che modo, direte voi…anticipando le gare di campionato  che precedono   quelle europee oppure  posticipando quella successiva  all’impegno internazionale  - Ma va presa in considerazione anche l’ipotesi di rimandare certe partite a periodi in cui il calendario e’ meno fitto  -   Le squadre che rappresentano l’Italia in campo internazionale devono essere aiutate e tutelate  in modo da poter difendere al meglio il prestigio del calcio italiano   -   Dal loro cammino dipende non solo il numero delle formazioni che di anno in anno possono partecipare alle coppe europee,  ma dipende molto del  futuro del  nostro  calcio—Dopo  la scorpacciata europea che ci ha regalato risultati prestigiosi con  Lazio e Juventus e qualche  delusione sponda Milano  rossonera,  torniamo a respirare il clima campionato con una quarta giornata  che  promette altri ribaltoni come quello avvenuto in settimana con l’allontanamento di Sannino  (41 allenatori licenziati da Zamparini, se non ricordo male)   e la prima volta sulla panca rosanero di Gasperini   -  Ribaltoni che questa volta potrebbero riguardare proprio la panchina rossonera con Allegri ormai bello che cotto, soprattutto dopo  la super litigata con Inzaghi, avvenuta   nei giorni scorsi nel centro giovanile di Vismara   -  Un litigio  che ha del clamoroso e che la societa’ Milan ha cercato in qualche modo   di mitigare imponendo ai due contendenti una pace pubblica nella sede di via Turati  -    Inzaghi,    e’  uno dei candidati  alla sostituzione di Allegri     -  Secondo spifferi di corridoio il cavaliere Silvio Berlusconi    vorrebbe il   fido Tassotti  al timone della squadra  con a fianco, come vice allenatore, proprio   il mitico super Pippo -  Staremo a vedere , ma e’ probabile che non sara ‘ una giornata di campionato qualunque…

Dino Pompili-Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.