×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Perugia – Isola Liri 2-1, Grifo vince ed è primo
(ASI) PERUGIA– Ultimo atto e poi giù il sipario. Oggi allo Stadio Renato Curi si gioca l’ultima partita del campionato di Seconda Divisione di Lega Pro, un campionato che – ricordarlo non fa male – il Perugia ha già vinto con la certezza della promozione in Prima Divisione con due giornate d’anticipo. Ai biancorossi non resta che lottare per conquistare il primo posto nel girone, traguardo che significa molto in termini tecnici ma soprattutto accresce il prestigio di una società che ha centrato – ricordarlo non fa male – due promozioni in due anni. In caso di primato in classifica i biancorossi saranno chiamati a disputare le partite per la Supercoppa di categoria contro la vincente dell’altro girone di Seconda Divisione. Quindi ancora una volta: in bocca al lupo Grifo!
CRONACA:
PRIMO TEMPO: Il bianco e il rosso sono i colori dominanti oggi allo Stadio Curi, non solo per le tante magliette celebrative che sono state distribuite all’ingresso ai tifosi che sono intervenuti per la partita, ma anche per le scelte cromatiche delle due formazioni in campo: al Perugia nel consueto completo bianco rosso si alterna quello dell’Isola Liri che gioca con una maglia bianca e pantaloncini rossi. Un effetto ottico ipnotizzante e suggestivo allo stesso tempo.
Al quarto minuto primo occasione confezionata dai biancorossi, Clemente arriva al cross dalla destra ma sul pallone arriva prima Coletti che in uscita di pugni anticipa Balistreri che intendeva colpire di testa. Dopo quindici minuti di gioco la partita è ancora in fase di studio, con l’Isola Liri che con spregiudicatezza non fa troppi complimenti e si avvicina all’area del Perugia. La qualità dei biancorossi è superiore quando riescono ad avvicinarsi all’area di Coletti si rendono subito pericolosi in due occasioni. La prima vede interessati Clemente e Balistreri, il primo tenta l’imbeccata in verticale per l’attaccante che, che non finire in fuorigioco, rallenta lo scatto e non arriva sul pallone. La seconda occasione pochi istanti dopo, sempre capitan Clemente dalla sinistra spinge in area in cross sul quale arriva di corsa Ferri Marini, in questo caso è bravo Coletti che blocca la stoccata a rete. La sfera continua a ballonzolare in area ma è spazzata via dalla difesa.
Al 27’ minuto del primo tempo l’Isola Liri ha la prima limpida occasione da rete, un cross dalla sinistra arriva sui piedi di Redzic lasciato solo dalla difesa perugina, l’attaccante tenta il colpo al volo ma il colpo è impreciso e il pallone si perde alto sopra la traversa. Ancora una percussione dei laziali che arrivano al tiro, sul pallone arriva Despucches – oggi titolare al posto di Giordano -, arriva in chiusura ma la sfera gli scivola dalle braccia del portiere ed è costretto ad un intervento salvifico Russo.
Al 33’ gioco fermo che uno scontro fra Russo e Moreo, il giocatore dell’Isola Liri esce in barella mentre anche il numero sei biancorosso sembra accusare un colpo alla testa. Per precauzione vengono sostituiti entrambi, dentro Borghetti per il Perugia e Basilico per gli ospiti.
Al quarantesimo il neo entrato Luigi Borghetti tenta il colpo da cineteca: un pallonetto da fuori area a scavalcare Coletti fuori dai pali, ma il pallone non si abbassa e finisce fuori. Quasi allo scadere il Perugia costruisce una bella occasione con Anania che arriva in fondo al campo palla al piede e crossa forte in area, non ci arriva nessuno ma è solo il preludio al gol del vantaggio; a metterla dentro appena un minuto dopo ci pensa Ferri Marini che spinge in porta di testa un cross di Clemente. Perugia in vantaggio 1-0.
SECONDO TEMPO: Il Perugia entra in campo più determinato, e già al terzo minuto Clemente chiude con un tiro a rete una bella triangolazione avviata da Moscati che passa in area a Ferri Marini che fa velo per il capitano che calcia ma il pallone si angola troppo e finisce a lato del palo.
All’ottavo minuto Giampiero Clemente mette la sua firma sulla partita raddoppiando il vantaggio del Perugia. Tutto da solo dribbla gli avversari in difesa e accentratori in area infila una stoccata alla sinistra di Teoli che nulla può contro la precisione del capitano. Perugia – Isola Liri 2-0.
Per dovere di cronaca segnaliamo che col la ventitreesima rete stagionale Clemente raggiunge Fabrizio Ravanelli che nella stagione 1987-88 siglò lo stesso numero di marcature; in quell’anno il Perugia venne promosso dalla Serie C2 alla C1. A volte il caso sembra proprio volerci mettere proprio lo zampino.
Vuole fare anche di più Clemente che al 23’ con estrema disinvoltura scaglia un calcio fortissimo contro la porta dell’Isola Liri; il tiro scheggia la traversa e finisce fuori. Consolidato il vantaggio Barbetta – oggi in panchina al posto di Battistini squalificato -, può permettersi di far riposare alcuni dei giocatori che hanno più minuti nelle gambe, così al 24’ sostituisce Matteo Anania con Francesco Mocarelli.
Al 30’ l’Isola Liri si rende pericoloso con una punizione dalla sinistra, sul tiro ben angolato e potente ti tuffa – letteralmente – Despucches, il portiere non riesce e bloccare la sfera che viene poi messa fuori dalla difesa. L’estremo biancorosso sembra anche registrare un piccolo infortunio. La pioggia battente che ha avvolto lo Stadio Curi fin dai primi minuti della partita non ha fiaccato le gambe dei grifoni che continuano a spingere: al 33’ Mocarelli raccoglie in area un pallone che la difesa ospite stava mettendo fuori, sulla battuta del centrocampista perugino interviene un difensore che blocca il tentativo.
Al 38’ minuto l’Isola Liri trova il gol del 2-1 su calcio di punizione. Della battuta si incarica Raffaello che colpisce forte a scavalcare la barriera e il pallone finisce sotto l’incrocio dei pali dalla sinistra di Despucches.
Negli ultimi minuti il Perugia controlla la partita, e dopo due minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della partita e del campionato. Il Perugia è primo e ora basta parlare. Fiato alle trombe e che la festa cominci.
Chiara Scardazza -Agenzia Stampa Italia - www.tifogrifo.com

TABELLINO:
Perugia – Isola Liri 2-1
FORMAZIONI:
PERUGIA: Despucchese, Anania (24’ Mocarelli), Pupeschi, Carloto, Cacioli, Russo (35’ pt Borghetti), Moscati, Borgese, Balistreri, Clemente (c), Ferri Marini (17’ Moneti) . A disp: Giordano, Padovani, Proietti, Bueno All. Mirco Barbetta
ISOLA LIRI: Coletti (1’ st Teoli), Paloni, Sperati, Ferrara, Lucchese (C), Romeo, Di Lullo, Raffaello, Bianchini, Morleo (35’ pt Basilico), Redzic (11’ Gelfusa). A disp: Cea, Gelfusa, Basilico, Martena, Fiorini, Iafrate
All. Giovanni Bianchetti
Arbitro: Zivelli Assistenti: Cordeschi - Pellegrini
Reti: 45’ Ferri Marini (P); 8’ st Clemente; 38’ st Raffaello (IL)
Ammoniti: 44’ Clemente (P)
Espulsi:
Angoli: 2 -0
Recupero: 2 minuti primo tempo; 2 minuti secondo tempo

Ultimi articoli

Toscana, Potenti (Lega): Bene ok a nuova proposta tecnica per Zls a dispetto di critiche della sinistra 

(ASI) "Dopo le indicazioni date dal Consiglio dei Ministri, ed a dispetto delle iniziali ed irriverenti proteste di alcuni esponenti locali del PD, la Regione Toscana ha compreso la semplicità ...

Tutti gli incentivi e agevolazioni per i giovani agricoltori nel 2024

(UNWEB) La Legge n. 36 del 15 marzo 2024 definisce "impresa giovanile agricola" e "giovane imprenditore agricolo" le entità commerciali e i singoli imprenditori che operano esclusivamente nell'ambito agricolo, secondo quanto stabilito dall'articolo 2135 ...

Ecuador, forze armate fermano la rivolta dei carcerati

(ASI) Le forze armate dell’Ecuador sono riuscite a sedare il tentativo di rivolta nel carcere della provincia di Los Ríos, avvenuto in concomitanza con lo svolgimento del referendum ...

Ponte del 25 Aprile, Napoli sold out. Gianni Lepre (economista): “ I numeri ci sono adesso risolviamo le criticità”

(ASI) Napoli - Sono lusinghiere le previsioni dell’Abbac relativamente all’afflusso turistico nel ponte del 25 Aprile. La città già è invasa da turisti e gite scolastiche tanto da avere ...

Durigon (Lega): Campi Flegrei, occorre piano prevenzione pericoli fabbricati

(ASI) Napoli – "Per la prevenzione nei Comuni dei Campi Flegrei dal rischio bradisismo, occorre un Piano di prevenzione non limitato alle ancora inesistenti vie di fuga o ad esercitazioni, ma ...

Basilicata, Ruotolo (Pd): anche nella sconfitta un forte segnale di presenza per PD

(ASI) “Sul risultato  finale hanno pesato le incertezze iniziali della campagna elettorale, ma non c’è dubbio che il vincitore delle elezioni regionali della Basilicata sia  il candidato della ...

Giornata Terra, Aloisio (M5S): accettiamo limiti pianeta e passiamo all'azione

(ASI) Roma - “Oggi, in occasione della giornata mondiale della Terra, ci troviamo di fronte a una sfida senza precedenti: è giunto il momento di mettere un freno all'abuso di plastica ...

Basilicata, Gasparri: buon lavoro a Bardi, grande soddisfazione per FI

(ASI) “Abbiamo difeso la candidatura di Bardi nella coalizione di centrodestra. Abbiamo allargato il perimetro con nuove alleanze rispondenti alle esigenze del territorio.

Basilicata, Mollicone (FDI): "Vittoria di Bardi testimonia buon Governo deL Centrodestra e ottima salute della coalizione"

(ASI) "Complimenti a Vito Bardi per la rielezione. Dopo l'Abruzzo, 2 governatori vengono riconfermati testimoniando il buon governo del centrodestra e l'ottima salute della coalizione. Qualcuno dica a Schlein che il "...

L’eroe irredento della Brigata Sassari: Guido Brunner

(ASI) – Padova. Il nuovo libro di Stefania Di Pasquale, fresco di stampa per i tipi di Ravizza Editore, ha il merito di ricostruire la biografia di Guido Brunner, il quale, ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113