Farchie di Fara Filiorum Petri: le possibili origini precristiane del rito
(ASI) Fara Filiorum Petri (Ch)– Dopo due anni di stop forzato causa pandemia da Covid, nel pomeriggio del 16 gennaio 2023, la festa delle Farchie di Sant'Antonio è tornata ad animare il centro del paese di Fara Filiorum Petri, vicino a Chieti alle pendici della Majella orientale. Ogni zona del paese di Fara prepara la sua Farchia: Contrada San Salvatore (Fara Centro), Brecciarola, Campolungo, Colle Anzolino, Colle Pidocchioso, Colle Pretoro, Colle San Donato, Colli Centro, Crepacce, Fara Centro, Focaro, Forma, Fonzoni, Fraderna, Giardino, Madonna Del Ponte, Mandrone, Orticelli, Pagnotto, Piane della Masseria, Piane-San Giacomo, Ruzzi, San Nicola, Sant'Antonio, Sant'Eufemia, Sotto le Ripe, Sotto Le Vigne, Valli e Vicenne.
 
Ma, quali sono le origini e il significato dell'antica tradizione popolare e ludico – religiosa delle Farchie?
 
Secondo la versione cristiana a noi pervenuta, l'origine della festa delle Farchie di Fara Filiorum Petri, sarebbe piuttosto recente, risalirebbe al 1799, allorché Sant'Antonio Abate fermò l'esercito francese che voleva occupare il paese, sbarrandogli la strada, trasformando in un muro invalicabile di fuoco e fiamme il querceto intorno al borgo. Dunque, a memoria del miracolo compiuto da Sant'Antonio Abate, i Faresi, alla presenza della statua del Santo che in corteo portano nella chiesa a lui dedicata, alzano e incendiano le Farchie (giganteschi fasci di canne legati con rami di salice rosso) nell'attiguo piazzale del cimitero fra canti, balli, cibo e bicchieri di buon vino per riscaldarsi al grido di "Viva lu Sand'Andogne".
 
Ma il rito delle Farchie fa pensare subito agli antichi riti pagani propiziatori della rinascita del sole che vince le tenebre, successivamente mutuati dal Cristianesimo. Si tratta di riti agrari del solstizio d'inverno, allorché il Sole invincibile vince le tenebre, ed é di buon auspicio per i raccolti del nuovo anno.  Tutti Ciò sta ad indicare una probabile recente cristianizzazione di una ancestrale festività. 
 
A tal proposito, va detto che il mitico racconto sembra collegare la festività delle Farchie di Sant'Antonio al culto di Giove, sia perché le querce sono un albero sacro a Giove, sia perché il padre degli Dèi aveva la capacità di sfogare la sua ira contro i nemici con fulmini e saette incendiarie. 
 
Tra l'altro, a partire dal III secolo, il Sol Invictus ha preso sincretisticamente il posto di Giove col quale spesso si identificava, soprattutto in Italia, dove il culto politeista italico – romano era ancora molto sentito nel Basso Impero. Inoltre, se si considerando le origini longobarde del toponimo di Fara Filiorum Petri, si potrebbe azzardare un sincretico collegamento anche fra Giove, il dio germanico Thor che col suo martello cosmico colpisce con fuoco, fulmini e saette i nemici,  e Sant'Antonio Abate che scaccia il demonio. 
 
Purtroppo però non possiamo essere certi di un collegamento diretto della festa delle Farchie di Fara Filiorum Petri con festività precristiane, ma sicuramente c'è un collegamento indiretto legato al sincretico collegamento della figura sacra di Sant'Antonio Abate con funzioni e riti propri di divinità della prisca religio italico - romana, di cui il santo cristiano ha preso il posto, come è accaduto pressoché sempre nella conversione della società romana da politeista a cattolico - romana monoteista. 
 
 
Cristiano Vignali - Agenzia Stampa Italia  

Ultimi articoli

L’eroe irredento della Brigata Sassari: Guido Brunner

(ASI) – Padova. Il nuovo libro di Stefania Di Pasquale, fresco di stampa per i tipi di Ravizza Editore, ha il merito di ricostruire la biografia di Guido Brunner, il quale, ...

Digitale. Convegno al Senato sulla intelligenza artificiale in vista del provvedimento annunciato dal sottosegretario Butti in arrivo in Parlamento

(ASI) Si è svolta, presso la Sala "Caduti di Nassirya" del Senato della Repubblica, la conferenza dal titolo, "IA: Innovazione ed Etica nel Cuore della Rivoluzione Digitale", promossa dalla Senatrice Cinzia ...

Bonus studenti 2024: tutti gli aiuti previsti

(ASI) Nel 2024 sono dodici i bonus studenti attivi, dedicati a coloro che studiano. Sono le famiglie, degli studenti minori a dover fare richiesta, altrimenti, se gli studenti sono maggiorenni, possono ...

Festival del giornalismo, per Forza Nuova è il festival del pensiero unico

(ASI)"Forza Nuova e Lotta Studentesca di Perugia ha voluto salutare il Festival del Giornalismo di Perugia con un’azione politica in centro storico, nell’ultimo giorno della sua edizione.

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "La grande finanza di Soros che depredò l’Italia, finanzia politici che si accaniscono contro di me” 

(ASI) "La verità viene sempre a galla. In molte occasioni la deputata del Partito Democratico Rachele Scarpa si è accanita contro di me, con ipocrite strumentalizzazioni e petizioni di scarso ...

Tanti hanno costruito il loro futuro sul martirio: forse c'è speranza anche per i palestinesi

(ASI) La storia è disseminata di episodi che fanno riferimento diretto o indiretto al martirio, cioè alle persecuzioni subite da singole persone o da interi popoli, a causa di poteri religiosi ...

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Crediti d’imposta, Cataldi (commercialisti): “Strumento da migliorare, non eliminare”

(ASI) “La sospensione del credito di imposta per i beni strumentali nuovi 4.0 e quello per le attività di R&S, emersa dapprima con la pubblicazione del decreto “blocca agevolazioni” ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...