A Cernobbio “L’Italia che vogliamo” Giorgia Meloni sul reddito di cittadinanza: >

forumambrosetti(ASI) La terza giornata della quarantasettesima edizione del Forum Ambrosetti, terminata il 5 Settembre, è tradizionalmente dedicata all’agenda italiana. Iniziando con la questione afghana, il ministro degli esteri Luigi di Maio, ha affermato che è importante ricollocare l’ambasciata di Kabul a Doha.

<<Il nostro obiettivo è quello di aiutare questi Paesi a gestire i flussi dei migranti. Non possiamo immaginare di dare le liste di coloro che vogliamo evacuare ai talebani, sarebbe come creare delle liste di proscrizione. Il lavoro che possiamo fare è quello di collaborare con i Paesi confinanti. >> Dedica un pensiero a tutte le donne e a tutti gli uomini in missione. <<Ci sono ancora 30 italiani in Afghanistan. Dobbiamo essere orgogliosi delle donne e degli uomini della difesa dell’intelligence che hanno lavorato per salvare oltre 5 mila afghani facendo sì che l’Italia potesse diventare primo Paese Ue per numero afghani.>>

L’attenzione si è poi spostata su ‘L’Italia che vogliamo’, il filo conduttore del dibattito tra Giuseppe Conte, Enrico Letta, Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Il leader di M5s, Giuseppe Conte, ha parlato del reddito di cittadinanza con l’obiettivo di migliorarlo. Affermazione non condivisa dalla leader di Fdl, Giorgia Meloni, che ha paragonato il reddito di cittadinanza allo <<stesso principio del mantenimento a metadone di un tossicodipendente.>> La Meloni inoltre vuole uscire dalla repubblica parlamentare a favore di una repubblica presidenziale perché <<il parlamentarismo all’italiana è diventato un pantano>>. Anche per il segretario della Lega, Matteo Salvini, il reddito di cittadinanza è inefficiente: <<Votarlo è stato un errore. Sono 12 miliardi di euro che non producono lavoro ma sussistenza.>> Salvini afferma poi che <<la lega è legale al governo>> ma che <<alcuni punti non sono contrattabili>> e che quindi sull’obbligo vaccinale non saranno mai d’accordo.

Sul tema covid il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, considera l’estensione del Green Pass ai luoghi di lavoro come <<la strada migliore per evitare di dover tornare al lockdown fermando le attività produttive e sociali>>. Anche il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, è favorevole: <<Il green pass ti apre alla vita, al lavoro e alla socializzazione. Io lo estenderei a tutto il mondo del lavoro, sia pubblico che privato. Se questo accadrà, il passo successivo sarà il ritorno a lavoro in presenza di tutti i dipendenti pubblici.>>

Per quanto riguarda la situazione economica del Paese il ministro dell’Economia Daniele Franco dichiara: <<É in atto una ripresa intensa del Pil, il terzo trimestre sta andando bene. Per fine anno l’Ufficio Parlamentare di Bilancio prevede un +5,8%, non possiamo escludere che a fine anno sia superiore. I segnali che abbiamo quest’anno sono incoraggianti, chiuderemo con un deficit e un debito migliori di quanto indicato nel Def.>>

Il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha parlato inoltre di una “politica industriale” : <<Chi ci aiuterà a risolvere i tavoli di crisi merita più incentivi di altri che desiderano evitare fastidi e confusioni sindacali e vanno a investire in qualche terreno vergine>>.

Valeria Doddo per Agenzia Stampa Italia


                                                                                                                                        

Ultimi articoli

Energia, l’appello di Confagricoltura: ulteriori rincari insostenibili anche per le imprese agricole umbre.

(ASI) Perugia – Secondo i dati diffusi da ISMEA, i costi di produzione dell’agricoltura, nei soli primi tre mesi di quest’anno, sono aumentati di oltre il 18% sullo stesso ...

Tutto esaurito  al Politeama di Terni per “Soldato sotto la luna”.

(ASI) Grande successo per la prima di “Soldato sotto la luna” di Massimo Paolucci prodotto dalla phneutrofilm di Christian Costa ed Eusebio Belli. In una sala gremita il pubblico ha ...

Elon Musk ha svelato il prototipo del robot umanoide Elon Muskdurante l’evento AI Day di Tesla. Costerà meno di 20.000 euro e sarà commercializzato tra 5 anni.

(ASI) California - Elon Musk ha rivelato il primo prototipo di robot umanoide soprannominato Optimus durante l’AI Day della Tesla.

Salute mentale: Marchetti (Fenascop Lazio), piano Regione Lazio è solo spot elettorale

(ASI) “Nonostante l’aumento costante ed esponenziale dei problemi psicosociali, che colpiscono soprattutto le fasce giovanili, la Regione non intende apportare alcuna modifica al budget economico per la cura del ...

Consumi: Coldiretti, arrivano cibi in provetta, no da 7 italiani su 10. Al via petizione mondiale per fermare sbarco a tavola nel 2023

(ASI) Ben 7 italiani su 10 (68%) non si fidano del cibo creato in laboratorio con cellule staminali in provetta. 

Terracina, Ottaviani (Lega): “Reddito di cittadinanza così è destinato a fallire”.

(ASI) Roma - “Un plauso ai militari dell’Arma dei Carabinieri di Terracina, che hanno arrestato due stranieri, i quali presentando documenti contraffatti, hanno tentato di ottenere il reddito ...

Taormina e Trisciuoglio: "La difesa di Castellino denuncia un indebito accanimento ed ai limiti della legittimità della Procura capitolina e della Questura di Roma contro Giuliano Castellino"

(ASI) "Castellino già sottoposto a misura di sorveglianza speciale e dopo la carcerazione cautelare di Poggioreale e Rebibbia, per i fatti del 9 ottobre il presunto assalto alla C.G.I....

Economia Italia: Ammontano a 1100 i miliardi che lo Stato non riesce a riscuotere. I l punto dell'economista Gianni Lepre

Economia Italia: Ammontano a 1100 i miliardi che lo Stato non riesce a riscuotere. I l punto dell'economista Gianni Lepre

Meloni: Coldiretti, ha firmato petizione contro cibo in provetta Al fianco del Presidente Ettore Prandini al Villaggio di Milano

(ASI) Giorgia Meloni, nella sua prima uscita pubblica dopo la vittoria alle elezioni, ha firmato la petizione mondiale per fermare lo sbarco a tavola del cibo sintetico promossa da World ...

Giustizia. Morrone (Lega) a Cartabia: no a nomine politiche ultimo minuto

(ASI) Roma - “Siamo stati facili profeti. Le nomine politiche dell’ultimo minuto in ruoli strategici al Ministero della Giustizia non sono più solo ipotesi, ma fatti concreti. Ieri sera ...