ingresso reparti(ASI) I giornali riportano la notizia che anche ieri Silvio Berlusconi che, com’è noto, soffre di qualche  patologia, ha avuto bisogno di un veloce ricovero in ospedale per “accertamenti e controlli”. Qualcuno, come al solito, collega la situazione sanitaria con gli impegni giudiziari, cioè che invece di andare in tribunale va all’ospedale.

Non credo affatto che sia così, la ritengo, anzi, una cattiveria e una falsità. Silvio Berlusconi, invece, viene guardato con invidia dai calabresi per le possibilità che ha di curarsi velocemente, sono i tanti pazienti come lui, ma che non hanno, non possono avere, lo stesso trattamento sanitario.

 La Calabria, è cosa arcinota, ha la sanità che dire disastrosa è un eufemismo, commissariata da più di dieci anni, senza alcun miglioramento. Salgono solo i ticket. La tassa sulle malattie: più stai male e più paghi. Inconcepibile e vergognoso. Sopravvive un minimo di assistenza solo grazie alla bravura di molti medici ed infermieri che s’impegnano, con abnegazione, per far pesare meno possibile le inefficienze di un servizio che soffre della totale assenza o, se preferite, perché si adatta meglio, della latitanza delle istituzioni. Qui se lo sognano il ricovero immediato, periodico, costante per “accertamenti e controlli”. La prenotazione delle visite nelle strutture pubbliche, quando non si è costretti a rivolgersi ai privati, è di mesi e, qualche volta, arriva addirittura a superare l’anno. Una visita cardiologica, fissata fra tre, quattro mesi, è inutile, perché in questi casi la diagnosi è affidata al tempo: se il paziente è ancora vivo vuol dire che non è grave. Un’ambulanza senza un medico a bordo, fa solo perdere tempo per il ricovero, meglio usare l’automobile di famiglia. Il 3 e il 4 ottobre in Calabria si rinnova il Consiglio Regionale. Vorrei suggerire ai candidati, con massimo pragmatismo, senza inutili e insopportabili pomposità, di mettere solo tre punti nel programma: la sanità, le strade, l’ambiente. Per i calabresi sarebbero tre miracoli.

   Fortunato Vinci – www.lidealiberale.com – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.