×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
L'Italia Vera: Inps a Verona chiede soldi Indietro a pensionati e Invalidi. Attenzione se l'errore è dell'Inps



L’INPS sta inviando ad anziani ed invalidi, a Verona, provvedimenti in cui dispone la restituzione di somme che sarebbero state suppostamente erogate in eccedenza. Ma dal 1 gennaio 2001 l'INPS, per i pagamenti effettuati per errore dello stesso Istituto e non determinati dal pensionato o invalido, non può pretenderne la restituzione.





(ASI) Veneto. Lettere in Redazione.  L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale sta inviando ad anziani ed invalidi, a Verona, numerosi provvedimenti con i quali, senza indicare alcuna specifica motivazione, dispone la restituzione di somme, anche rilevanti, che sarebbero state suppostamente erogate, in eccedenza, dall’Istituto. Il beneficiante viene avvertito che, avverso questi provvedimenti, potrà proporre impugnazione sul sito dell’INPS, che consiste in realtà in una procedura piuttosto complessa, per la quale è richiesta non solo una preparazione giuridica, ma anche una buona capacità informatica.

Si avverte altresì che, in caso di mancato riscontro alla impugnazione da parte dell’Istituto entro 90 giorni dalla proposizione del reclamo, l’interessato potrà agire giudizialmente (proporre ricorso al Giudice del Lavoro) col patrocinio di un legale.

L’alternativa all’impugnazione “informatica” è rivolgersi ai patronati che però, in difetto di informazioni dettagliate sul caso specifico, si trovano in una inevitabile situazione di difficoltà. Ma cosa ancora più grave è che gli stessi addetti agli sportelli INPS non sanno dare spiegazioni in merito al contenuto dei suddetti provvedimenti.

E’ opportuno però che coloro che beneficiano di pensione, erogata da detto Istituto, sappiano che per i pagamenti effettuati, per errore, da INPS, dal 1 gennaio 2001, trova applicazione la disciplina di cui all’art.13 L.412/1991.

Detta norma, al comma 1, fa riferimento alla sanatoria, prevista dall’articolo 52 co. 2, L.9 marzo 1989 , n.88, secondo la quale le somme corrisposte dall’INPS, in base a formale definitivo provvedimento, (del quale sia data espressa comunicazione all’interessato) che risulti viziato da errore di qualsiasi natura, imputabile all’Ente erogatore, non sono ripetibili, salvo che l’indebita percezione sia dovuta a dolo dell’interessato o ad omessa o incompleta segnalazione, da parte del pensionato, di fatti incidenti sul diritto o sulla misura della pensione goduta, che non siano già conosciuti dall’ente competente.

Ciò significa che se l’INPS erroneamente versa somme in più e l’errore non è determinato dal pensionato, l’Ente non può pretenderne la restituzione.

Quello che lascia perplessi, nel caso di specie, è non solo la carenza o contraddittorietà della motivazione contenuta nei provvedimenti in questione, che non dà modo all’avente diritto di comprendere la ragione del provvedimento e di contestarlo puntualmente, ma soprattutto il fatto che le persone deboli, quali possono essere l’anziano o l’invalido, che non sono in grado di difendersi da sole, siano costrette a ricorrere ad un professionista, con aggravio di spese, per tutelare i propri sacrosanti diritti, da condotte che spesso rasentano l’abuso.

Avv. Paola Briani per L'Italia Vera

Se quanto sta accadendo a Verona accade anche in altre città comunicatecelo scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...

Veneto, Tabarelli (UGL Salute): "Su Arpa Veneto basta giochetti, si trovino soluzioni per il bene dei lavoratori"

(ASI) "Fondi contrattuali, pronta disponibilità, applicazione contrattuale fantasiosa, programma di formazione senza ECM, sono situazioni che hanno messo a dura prova i lavoratori di ARPA Veneto.        &...

Maltempo: Coldiretti, è allarme gelate per ortaggi e frutta. Il freddo arriva dopo un inizio 2024 più caldo di sempre con +2,04 gradi

(ASI) Con il crollo delle temperature è allarme gelate nelle campagne italiane, dove lo sbalzo termico rischia di causare gravi danni agli alberi da frutto, in primis ciliegie, albicocche e pesche, ...

M5S: da Meloni bugie e omissioni su AGI, par condicio e carcere a giornalisti

(ASI) Roma - “Parlando della situazione della libertà di stampa in Italia, Giorgia Meloni ha inanellato una serie di falsità e di omissioni che non sono degni di un presidente ...

Rischio idrogeologico: Mazzetti (FI), "Gettiamo le basi per nuova strategia di contrasto"

Lunedì 22 aprile convegno dell'Intergruppo "Progetto Italia" al Palazzo delle Professioni a Prato (ASI) Prato  – C'è un prima e un dopo l'alluvione di novembre: adesso è il momento di una ...

 Elezioni in Basilicata, UNCEM: costruire legami tra territori e sostenere i comuni insieme. la montagna è strategica per affrontare crisi demografica e climatica

(ASI)"La Basilicata che va al voto e che sceglie il Presidente e il Consiglio regionale deve avere una attenzione specifica per montagna e piccoli Comuni. Deve cambiare verso nell'investire ...

Europa League. Roma Milan 2-1. Le parole dei due allenatori De Rossi e Pioli

(ASI) Un match di straordinaria intensità ed importanza ha promosso in semifinale la Roma, che ora spera di riprendersi ciò che le è stato sottratto lo scorso anno. A questo però ...

Pd: Domani a Catania terzo incontro 'Impresa Domani' su Innovazione

(ASI) Domani, sabato 20 aprile, a Catania presso Isola Catania (Piazza Cardinale Pappalardo, 23), si terrà "Innovazione, Tecnologie, Intelligenze", terzo appuntamento del ciclo di incontri "Impresa Domani", che il Pd dedica alle ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113