Digitale: Boccia, politica debole su tasse e criptovalute. Intervenire su monopoli

(ASI) "Il digitale, nella società di oggi, non può più essere considerato un comparto della nostra economia, ma tutta l'economia ormai è digitale perché la società è digitale. Fin dall’inizio, i regolatori nazionali hanno arrancato nel normare quello che hanno sempre considerato un 'mondo parallelo' anziché il mondo reale, che si evolveva sempre più rapidamente delle stesse norme.

Con distorsioni sui mercati quasi mai normate per tempo. In questo contesto, si sono create le condizioni per la nascita di monopoli in cui poche aziende hanno avuto un impatto sempre più influente sulla vita dei cittadini e sul mercato. Con due colossi come Usa e Cina, e una Russia che fa gioco a sé, l'Unione europea rischia di rimanere schiacciata. Sull'elusione fiscale dei big del tech, ad esempio, dopo anni e anni di dibattiti partiti dalla webtax italiana del 2013, poi cancellata da Renzi, siamo arrivati a una proposta Ocse condivisa solo quasi dieci anni dopo. Tempi inaccettabili per le diseguaglianze create e subite. Anche sulle criptovalute il regolatore si è dimostrato, ancora una volta, in ritardo senza mai investire su una capillare educazione finanziaria dei cittadini. Le persone che hanno perso i soldi su FTX o BlockFi sono coloro che hanno inteso il trading online come un 'gratta e vinci', una percezione sbagliata, creata spesso ad arte da una pubblicità selvaggia su web, tv e stampa. Negli ultimi giorni, dopo alcuni tweet di Elon Musk, è tornata al centro del dibattito la posizione di assoluto monopolio che ricopre Apple nella regolamentazione del suo App Store. La società di Cupertino, infatti, applica delle policy molto stringenti nel processo di approvazione delle App che, a sua completa discrezione, possono essere tagliate fuori da un canale di distribuzione fondamentale per qualsiasi azienda dell’economia digitale. È evidente che il confine tra 'moderazione dei contenuti' e 'censura' può essere molto sottile e il regolatore deve evitare che tale potere, consolidatosi negli anni, sia utilizzato in maniera abusiva. A rendere ancora più pericolosa questa concentrazione di potere è la fee che Apple applica alle transazioni effettuate attraverso le app che può arrivare al 30% per aziende che hanno volumi importanti; è evidente che una politica del genere sia un grande ostacolo alla crescita di startup innovative nonché un abuso della posizione di predominio ricoperta da Apple. Nonostante non sia un problema che tocchi in maniera diretta gli utenti finali, i regolatori dovranno agire in fretta affinché si ristabiliscano condizioni di mercato più eque a beneficio di chi crea un’ecosistema, i vari Apple o Google, e di chi porta valore in quest’ultimo, le startup e le aziende produttrici di software". Così in una nota, Francesco Boccia, senatore PD e fondatore di DigithON, intervenendo a Pescara all'Abruzzo Economy Summit.

Tags
 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Elezioni Regionali, Crepaldi (ACE): l'Azione Cristiana Evangelica nel Lazio e in Lombardia voterà i candidati di Fratelli d'Italia

(ASI) In riferimento alle imminenti elezioni Regionali di febbraio che si svolgeranno nel Lazio e in Lombardia, A.C.E. dichiara che in base agli accordi raggiunti che ...

La partita Torino Udinese 1-0 vista con gli scatti del fotografo Fabio Petrosino

La partita Torino Udinese 1-0 vista con gli scatti del fotografo Fabio Petrosino

Lancio europeo della dichiarazione del Regno di Bahrain. L'Istituto Milton Friedman ha preso parte al ricevimento di Roma

(ASI) L’Ambasciatore a Roma del Regno del Bahrain, Sua Ecc. Naser M. Y. Al Balooshi, ed il King Hamad Global Centre for Peaceful Coexistence hanno invitato l’Istituto Milton ...

Cuzzupi: l’UGL a confronto con il Presidente Occhiuto per costruire nuove prospettive di sviluppo!

(ASI) "Ci interessano poco le passerelle e i discorsi di circostanza soprattutto se al centro dell’analisi c’è una terra martoriata come la Calabria. L’incontro con il presidente Roberto ...

Economia Italia: Campania leader nella misura del "Resto al Sud". La riflessione dell'economista Gianni Lepre

Economia Italia: Campania leader nella misura del "Resto al Sud". La riflessione dell'economista Gianni Lepre

Venezuela, Maduro ha celebrato l’anniversario della Rivoluzione bolivariana

(ASI) Il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha commemorato il 24esimo anniversario della Rivoluzione Bolivariana ricordando il giuramento del comandante Hugo Chávez nel 1999 e definendola “la rifondazione ...

Diritto & Società: Il lavoro Interinale (a cura dell'avvocato Alessandro Di Dato)

Diritto & Società: Il lavoro Interinale (a cura dell'avvocato Alessandro Di Dato)

Autonomia: Boccia a Fontana, fermate questo scempio. Non confondere la Costituzione con Alberto da Giussano

(ASI) “Il governo si è piegato alla peggior Lega. Quella di Fontana e Calderoli non è l’autonomia prevista dalla Costituzione ma quella deteriore contro l’uguaglianza, la scuola pubblica e la ...

Autonomia, Turco (M5S): Da Meloni neanche coraggio di presentarsi in conferenza stampa

(ASI) Roma - “Sapevamo della più totale inconciliabilità tra il centralismo 'patriottico' di Giorgia Meloni e le spinte autonomiste della Lega, ma constatare che la presidente del consiglio non ha ...

MIC - Misery Index Confcommercio  una valutazione macroeconomica del disagio sociale  

(ASI) Si riporta uno studio della Confcommercio che rileva che a dicembre l’indice di disagio sociale si attesta a 17,2 (-0,2 su novembre). La disoccupazione estesa si conferma all’8,7%. La ...