LogoBlu“Abbiamo presentato un ordine del giorno al Comune di Perugia sullo scalo umbro – spiega appunto Renda – per chiedere al sindaco e alla Giunta di comprendere quale è la strategia della Sase per fronteggiare la grave crisi economica causata dalla pandemia sanitaria Covid-19, farsi promotori con la Regione presso le strutture competenti per trovare fondi adeguati per arginare le perdite dovute dalla contrazione dei voli e sollecitare la Regione ad investire sull'aeroporto promuovendo anche un adeguato piano di marketing territoriale. Riguardo il Frecciarossa, invece, siamo convinti che non solo vada ripresa quanto prima la trattativa con Trenitalia per ripristinarne le corse ma vogliamo che ce ne siano altre che ci permettano di raggiungere anche il Sud Italia”.

“La partita dei collegamenti infrastrutturali – chiude Galgano – rischia di essere un boomerang che affonda definitivamente qualsiasi possibilità di ripartenza. La nostra regione è sicura, dal punto di vista sanitario, e mai come ora questa sicurezza unita alla facile raggiungibilità dei nostri territori può diventare una carta vincente per far tornare turisti e per renderci appetibili dal punto di vista degli investitori. Perdere questa partita significherebbe affossare il futuro della nostra bellissima Umbria”.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.