×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
25 aprile 1945.  PdCI e FGC calabresi I commemerano la liberazione
(ASI) Rosarno. Lettere in Redazione - a nostra partecipazione alla manifestazione commemorativa della Liberazione vuole essere consapevole e, soprattutto, simbolo della tappa del nostro percorso culturale, politico e storico. Consideriamo questo giorno un pilastro portante della nostra della Repubblica e per tale motivo è necessario ricordarlo in modo cosciente tenendo centrali i valori della Costituzione indispensabili per una democrazia e per il cambiamento. Negli ultimi vent’anni la Costituzione ha subito delle vere e proprie violenze, sembra infatti che la legge fondamentale dello stato – garante dell’equilibrio dei poteri pubblici, dell’uguaglianza, della libertà, della giustizia e della pace – sia passata in secondo piano rispetto al ruolo nodale per la quale è stata stesa dai nostri padri costituenti a caro prezzo. Diverse volte, negli ultimi anni, anni sono state le rivalutazioni sulle basi della Repubblica: sulla Costituzione, cercando di muoversi verso il suo smantellamento, fatto passare come un“ammodernamento” necessario per un’esigenza tecnica, ma che realmente significa eliminare quella sua unicità tra le costituzioni occidentali proprio per il carattere sociale derivato dall’azione di socialisti, comunisti, ma anche dei popolari democristiani; sulla resistenza, annullando i suoi ideali di cambiamento e libertà, riducendola ad una semplice guerra civile; e – in particolar modo – del fascismo e di ciò che per l’Italia ha rappresentato, ponendo la questione con un senso ancora più negativo quando tali rivalutazioni sono fatte da personalità che ricoprono e che hanno ricoperto importanti funzioni nell’assetto delle istituzioni repubblicane. Ci sono diversi modi per attaccare la Costituzione, tra i quali, il più semplice e largamente usato nella precedente storia repubblicana, è non applicarla. Oggi però si assiste quotidianamente al succedersi di violazioni, portando come esempio, attraverso comportamenti concreti, l’inosservanza dell’articolo 11 della Costituzione – “l’Italia ripudia la guerra” – siamo infatti in guerra a tutti gli effetti. Ma non è necessario inoltrarsi negli articoli della carta costituzionale per accorgersi dell’inadempienza di quei principi sacri. Conseguentemente vi è un altro genere di attacco, cioè quello di colpire i suoi fondamenti politici e morali azzerandoli in modo progressivo. E il principio della Costituzione è l’antifascismo, il quale - in modo chiaro - fu il comune denominatore che portò comunisti, socialisti, democristiani e liberali a sottoscriverla in un periodo in cui le ideologie erano più forti e più radicate di oggi. Insomma, il 25 Aprile confermiamo il nostro essere Partigiani della Costituzione che per noi, in modo particolare, è una bussola e un’agenda per nostro impegno attivo nella società. Il nostro vuole essere anche un appello soprattutto per i giovani, oggi narcotizzati, in modo tale che prendano coscienza del fatto che devono essere loro i protagonisti del futuro. E in tal proposito la lezione gramsciana è assolutamente indispensabile, infatti per Gramsci “vivere vuol dire essere partigiani “. Ci auguriamo che da questa ricorrenza importante si venga fuori con un nuovo spirito di partecipazione e di resistenza, oggi necessari per la difesa della nostra libertà e per la conquista del avvenire per mezzo della Costituzione sulle orme dei partigiani.

 

PdCI e FGCI di ROSARNO

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...

Veneto, Tabarelli (UGL Salute): "Su Arpa Veneto basta giochetti, si trovino soluzioni per il bene dei lavoratori"

(ASI) "Fondi contrattuali, pronta disponibilità, applicazione contrattuale fantasiosa, programma di formazione senza ECM, sono situazioni che hanno messo a dura prova i lavoratori di ARPA Veneto.        &...

Maltempo: Coldiretti, è allarme gelate per ortaggi e frutta. Il freddo arriva dopo un inizio 2024 più caldo di sempre con +2,04 gradi

(ASI) Con il crollo delle temperature è allarme gelate nelle campagne italiane, dove lo sbalzo termico rischia di causare gravi danni agli alberi da frutto, in primis ciliegie, albicocche e pesche, ...

M5S: da Meloni bugie e omissioni su AGI, par condicio e carcere a giornalisti

(ASI) Roma - “Parlando della situazione della libertà di stampa in Italia, Giorgia Meloni ha inanellato una serie di falsità e di omissioni che non sono degni di un presidente ...

Rischio idrogeologico: Mazzetti (FI), "Gettiamo le basi per nuova strategia di contrasto"

Lunedì 22 aprile convegno dell'Intergruppo "Progetto Italia" al Palazzo delle Professioni a Prato (ASI) Prato  – C'è un prima e un dopo l'alluvione di novembre: adesso è il momento di una ...

 Elezioni in Basilicata, UNCEM: costruire legami tra territori e sostenere i comuni insieme. la montagna è strategica per affrontare crisi demografica e climatica

(ASI)"La Basilicata che va al voto e che sceglie il Presidente e il Consiglio regionale deve avere una attenzione specifica per montagna e piccoli Comuni. Deve cambiare verso nell'investire ...

Europa League. Roma Milan 2-1. Le parole dei due allenatori De Rossi e Pioli

(ASI) Un match di straordinaria intensità ed importanza ha promosso in semifinale la Roma, che ora spera di riprendersi ciò che le è stato sottratto lo scorso anno. A questo però ...

Pd: Domani a Catania terzo incontro 'Impresa Domani' su Innovazione

(ASI) Domani, sabato 20 aprile, a Catania presso Isola Catania (Piazza Cardinale Pappalardo, 23), si terrà "Innovazione, Tecnologie, Intelligenze", terzo appuntamento del ciclo di incontri "Impresa Domani", che il Pd dedica alle ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113