×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Allarme demanio a Focene


(ASI) Lettere in Redazione - Le Amministrazioni attaccano e minacciano consapevolmente le proprietà private dei cittadini o ennesimo errore sul Demanio per incompetenza comunale? Lo Stato vuole rivendersi il Demanio, cacciando cittadini e balneari che ci vivono e lavorano e che hanno avuto regolari concessioni edilizia e demaniali?
Dove si vuole arrivare? Come può un'Amministrazione Comunale di 80 mila residenti (una provincia mancata) redigere un PUA (Piano di Utilizzazione dell'Arenile bloccato pure dalla regione Lazio) e fare una delibera di riperimetrazione demaniale (con ben 16 consiglieri presenti su 30) inserendo senza accorgersene 500 unità abitative? Nelle mani di chi siamo? Giuridicamente sono oltre 500 le abitazioni che in questo momento e fino a rettifica totale sono abusive o dello Stato. Il Sindaco Mario Canapini deve rispondere e togliere ogni dubbio spiegando la vera intenzione o come si è potuto fare un tale errore. Troppo forti gli interessi sulla località e troppo spesso molte mani hano riperimetrato i confini demaniali dell'Aereporto, della Riserva Statale ed altro. Che il Sindaco ci faccia vedere che non è in conflitto di interessi ed ha le mani pulite ! Se possono avvenire tali errori cosa succede sulle nostre teste mentre noi cerchiamo di andare a lavorare?
L A N O T I Z I A :
A Focene continua a tenere banco il riposizionamento della linea di demarcazione del demanio marittimo, che adesso vede al suo interno l'inclusione di una fascia edificata di oltre 500 unità tra viale di Focene e via delle Carenarie. Una situazione che non lascia dormire sonni tranquilli ai cittadini interessati, nonostante le dichiarazioni in tv del sindaco di Fiumicino Mario Canapini.
"Riguardo alla riperimetrazione del S.I.D. del Ministero e la votazione della delibera comunale 64/2011 (in allegato) il Nuovo Comitato Cittadino Focene non ne vuole sentire di rassicurazioni e dichiarazioni a mezzo stampa da parte dell'amministrazione comunale - dichiara il presidente dell'associazione Massimiliano Chiodi - rimane un fatto gravissimo che un'amministrazione voti una delibera senza essersi accertata degli effetti che questa può provocare. A poco sono valse le rassicurazioni telefoniche del Sindaco Mario Canapini nel telegiornale di Canale 10 (20 ottobre 2012)- ribadisce Chiodi - come anche le dichiarazioni del presidente della commissione preposta Roberto Merlini. La gente è stanca di sentire tante parole e continua a vivere un momento poco tranquillo. Il pressappochismo con cui si è arrivati alla votazione è quasi incredibile, pertanto siamo pronti a portare i cittadini alle barricate se questa amministrazione non porrà immediatamente rimedio a tutta questa assurda vicenda, e non solo rivedendo e rivotando la delibera in questione".
"Pretendiamo dal nostro primo cittadino le garanzie necessarie verso tutti quei residenti coinvolti, che legalmente rappresenta, in tutte le sedi - sostiene il presidente dell'associazione - e inoltre dovrà difenderli anche nei confronti dell'attacco da parte del agenzia del demanio".
Il Nuovo Comitato Cittadino Focene ha inviato la documentazione in proprio possesso ad un ufficio tecnico legale per un parere sulla questione. "In più chiederemo anche al presidente della commissione trasparenza Silvano Zorzi il perchè anche se al corrente di questa situazione, come dichiarato mezzo stampa da Roberto Merlini, non ha ritenuto opportuno convocarla" conclude Massimiliano Chiodi.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

L’Economia della cultura come fattore di sviluppo

(ASI) Si svolgerà a Napoli il 28 febbraio con inizio alle ore 9.30  presso Palazzo Fuga, l’ex Real Albergo dei Poveri, in Piazza Carlo III, un importante convegno incentrato sulla ...

Le nuove relazioni tra Argentina e Italia ripartono dal comparto energetico

(ASI) Ripartiranno dal comparto energetico le relazioni tra Italia e Argentina.

Teramo, venerdì 1 marzo alla Mondadori il romanzo "Amal" sulla guerra in Palestina

(ASI) La grande storia che si intreccia con la politica internazionale torna a Teramo. Venerdì 1° marzo 2024 si terrà alle 17.30 presso la libreria Mondadori in Corso San Giorgio 71, la presentazione del ...

La ricchezza delle famiglie in pericolo?

(ASi) Chieti - A rischio la ricchezza delle famiglie. Si sta assistendo a un gioco perverso dei tecnocrati dell'alta finanza globale che vogliono diventare la nuova aristocrazia feudale di stampo ...

Voucher per i nuovi nati secondogeniti come funziona?

(ASI) Per far fronte al calo delle nascite e incentivare la natalità, la Regione Campania ha istituito un bonus sotto forma di voucher dal valore di 600 euro ...

Google stipula un accordo da 60 Milioni di dollari con Reddit per dati di addestramento dell'IA

(ASI) In una mossa significativa che potrebbe ridefinire il panorama dello sviluppo dell'intelligenza artificiale (IA), Google ha siglato un accordo storico con Reddit, del valore approssimativo di 60 milioni di dollari. ...

Torino, Fiore: "Forza Nuova, con il partito paneuropeo APF, sarà presente alle Elezioni Euopee. Pronti a difendere l'Italia dalla politica scellerata dell'UE"

(ASI) "Sabato 24 febbraio, Roberto Fiore a Torino, accolto da militanti e simpatizzanti del movimento, ha parlato della genesi dI Forza Nuova dal 9 ottobre 2021 alle prossime elezioni europee.    Il ...

Sangue sulle strade: lunedì in Campidoglio un convegno organizzato da Azione per fare il punto sulle modalità attraverso le quali arginare una situazione sempre più drammatica

(ASI) Roma – Lunedì 26 febbraio si svolgerà presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio il convegno dal titolo "Siamo sulla buona strada per ridurre gli incidenti stradali?", in programma a ...

Roma, Striscione al Colosseo di Militia Christi:" Stop al massacro in Donbass!"

(ASI) Roma - "Uno striscione affisso all'alba, sul cavalcavia del Colosseo, da Militia Christi (Movimento aderente a La Rete dei patrioti) per ribadire quale sia stata la causa scatenante, ovvero ...

FI, Gasparri: abbiamo dimostrato di essere all'altezza degli insegnamenti di Berlusconi

(ASI) "Dopo poco più di sette mesi da quel tragico 12 giugno non era scontato che Forza Italia avrebbe dimostrato presenza, solidità, compattezza e capacità di essere decisiva per il futuro ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113