Intervista a Lidia Vizzino, Consigliere del CDA Umbria Film Commission

vizzino1(ASI) Terza puntata relativa al CdA della Fondazione Umbria Film Commission dedicata a Lidia Vizzino, consigliere nominata dalla Regione Umbria. Laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università La Sapienza di Roma, ha avuto una lunga esperienza in Cassa Depositi e Presiti a Roma.

È attualmente imprenditrice nel settore del turismo in Umbria con competenze trasversali anche come Web-Designer, Social-Manager, Location Manager, Property Manager. È Presidente dell’Associazione DonneArte.

1. Cosa rappresenta per lei la Fondazione Umbria Film Commission? 

La costituzione della Fondazione Umbria Film Commission rappresenta un punto strategico innovativo per la nostra Regione. L’Umbria rispetto ad altre regioni italiane è meno nota a livello internazionale anche se non ha nulla da invidiare sia per bellezze paesaggistiche e monumentali sia per tradizione culinaria. La Fondazione Umbria  Film Commission è stata promossa dall’assessore regionale alla Cultura e al Turismo Paola Agabiti con il supporto anche dell’On. Adriana Galgano edella dalla Consigliera delegata al cinema del Comune di Perugia Francesca Vittoria Renda, perché credono fortemente che l’Umbria sia un set a cielo aperto. La Fondazione Film Commission Umbria sarà volano di sviluppo territoriale, trasformando così il turismo-umbro da stagionale ad annuale, promuovendo adeguatamente  il territorio a livello internazionale .

2. Su che cosa deve puntare inizialmente la Film Commission?

Oggi il cinemarappresenta un grandissimoveicolo di promozione turistica. Non c’è da stupirsichequello delle produzioni cinematografiche sia diventato, per chi si occupa di promozione del territorio e destination marketing, uno strumento d’oro. Un film girato sul territorio del resto può avere un indotto non indifferente, dal momento che: attrae tecnici, operatori e attori già in fase di lavorazione, rappresentando un’opportunità economica (per esempio alle strutture ricettive); può generare nuove opportunità di lavoro e, più in generale, contribuisce a far conoscere a rafforzare l’immagine del territorio, in un’operazione spontanea di marketing territoriale; oltre ad attrarre cinefili e turisti che amano quel film.

L’idea stessa di turismo è cambiata negli anni: sempre meno turisti e sempre più viaggiatori, si va alla ricerca soprattutto della dimensione esperienziale del viaggio, che inizia ben prima della partenza e si protrae a lungo oltre il ritorno.Il risvolto più pratico? Non è solo che i viaggiatori si informano online e diventano, quindi, viaggiatori sempre più consapevoli, ma è soprattutto l’emergere di nuove forme di turismo come il turismoresponsabile, il turismo da Instagram, il Cineturismo.

3. Cosa manca ancora a questa Film Commission rispetto alle altre?

La Fondazione UFC si è appena costituita, io direi cosa ha in più rispetto alle altre Film Commission: ha l’onore e l’orgoglio di avere come Presidente Paolo Genovese  e come membro Nicola Innocenti Nicola di Lux Vide Spa,due super professionisti, che sicuramente traghetteranno la Umbria Film Commisiona livelli altissimi.

4. Che ci può dire del suo ruolo all’interno del CdA?

Il mio ruolo all’interno del CdA sarà quello di coadiuvare e sovraintendere le Location Manager che saranno collocate sul territorio e quello di supporto alla programmazione di corsi di Formazione, volti a preparare e far crescere  nuove figure professionale  nel settore cinematografico.

 

5. Cosa si prospetta per l’Umbria attraverso la Film Commission?

Il nostro sogno oltre a quello di far conoscere la nostra Regione a livello internazionale è quello di accogliere e formare le nuove generazioni  alla cinematografia, istituendo  una scuola di cinema,oltre a  promuovere e favorire lo sviluppo economico della Regione Umbria.


Redazione Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

ITA, Rampelli (VPC-FDI): Se Draghi chiude accordo prima del voto, significa che c'e' un accordo inconfessabile

(ASI)"Il trasporto aereo di una nazione che gioca la sua economia sul marchio italiano, turismo, beni culturali, manifattura, enogastronomia, Made in Italy, è questione strategica e non può essere ipotecata ...

Lanzi e Croatti(M5S): "Parlamentarie, record partecipazione: M5S più vivo che mai"

(ASI) "La consultazione di ieri ha visto la partecipazione di 50.014 iscritti: il dato più alto di sempre per quanto riguarda la scelta delle liste politiche.

Maltempo: Coldiretti, gravi danni alle campagne

(ASI) Il maltempo con trombe d’aria, nubifragi, grandinate e precipitazioni violente si è abbattuto a macchia di leopardo su città e campagne distruggendo interi raccolti, di frutta e verdura, vigneti, ...

PNRR, Mollicone (Fdi) A Calenda: “Se PNRR rischia a dicembre colpa incapacitá Governo dei sedicenti “Migliori”, lasciano 434 decreti attuativi da emanare. Ci penserá il Governo di Centrodestra"

(ASI) “Segnalo a Carlo Calenda che se la rata di dicembre del PNRR è a rischio, non è certo a causa della destra, ma dell'incapacità del governo dei sedicenti migliori che non ...

Brambilla, Unione Cattolica: "Autunno caldo e inverno freddo" 

(ASI) Roma - "Questi sono i numeri del nostro Paese: il debito pubblico è salito nel mese di giugno a 2.766 miliardi di euro (dati Banca d'Italia), con un aumento di 11,2 miliardi ...

Flat Tax, Bitonci e Gusmeroli (Lega): Basta disinformazione della sinistra che non conosce la materia

(ASI) Roma – “Sulla flat tax leggiamo un sacco di bugie della sinistra. Sanno di perdere e si arrampicano sugli specchi, ma cosi non fanno il bene dell’Italia. Il nostro è ...

Diritto di Società: Il recupero crediti (A cura dell'avvocato Alesandro Di Dato)

Diritto di Società: Il recupero crediti (A cura dell'avvocato Alesandro Di Dato)

Istituto Friedman: preoccupazione per democrazia e stato di diritto in Moldova

(ASI) Roma - "Ultimamente seguiamo con preoccupazione lo sviluppo dello Stato di diritto nella Repubblica di Moldova, Stato che ha recentemente ottenuto lo status di candidato all'integrazione nell'Unione europea.

Il Fronte Comunista:  solidarietà ai lavoratori Eurospin della Regione Umbria

(ASI) Umbria - "Durante la crisi pandemica, la grande distribuzione organizzata ha continuato ad operare ininterrottamente per garantire alla popolazione l’accesso ai beni di prima necessità.

Crimea, esplode deposito munizioni. Russia: “È sabotaggio”

(ASI) A parere di Mosca si è trattato di un “sabotggio”. Non si placa la tensione in Ucraina, dove proseguono le ostilità. Un incendio, che ha causato l'esplosione di munizioni, è divampato ...