×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Medio Oriente. Ucciso il volontario italiano Vittorio Arrigoni
  (ASI) Alla fine,  i rapitori Vittorio Arrigoni non hanno dunque nemmeno rispettato la scadenza dell'ultimatum e la sentenza di morte emessa nei suoi  confronti  è stata barbaramente eseguita.
Il suo corpo privo di vita è stato trovato all’alba di oggi, venerdì 15 aprile, in una casa abbandonata, nella Strscia di Gaza. Tre uomini armati, del sedicente gruppo jihadista salafita autodenominatosi “The Brigade of the Gallant Companion of the Prophet Mohammad Bin Muslima “, avevano rapito nel centro di Gaza l’attivista pacifista del Free Gaza Movement, membro pure dell’International Solidarity Movement, richiedendo come riscatto ad Hamas, che ha in carico il governo della Striscia di Gaza, la liberazione di alcuni salafiti detenuti nelle carceri di Hamas a Gaza, tra cui anche Sheikh Al Saidani (meglio conosciuto come Abu Walid Al Maqdisi), leader dei gruppi Tawhid e Jihad, affiliati ad Al Qaida. Però, il gruppo salafita "Brigata Mohammed Bin Moslama", accusato di aver rapito Arrigoni, di aver fatto un video e di aver poi ucciso l'attivista italiano, ha negato ogni coinvolgimento nella vicenda. La cosa rende più tobida la vicenda.

Da mettere in evidenza il fatto che notoriamente Hamas nella Striscia usa la mano pesante contro i terroristi, quelli veri, per evitare che questi colpiscano obiettivi civili israeliani con attentati. Proprio sono quegli efferati delitti commessi da dai presunti combattenti islamici, di cui però non si capisce appieno da chi vengano manovrati e le finalità, che hanno che scatenano spopositate reazioni dell'esercito israeliano.  Azioni terroristiche, prese a pretesto dai militari della stella di davide per giustificare le rappresaglia e gli omicidi mirati attuati ai danni della inerme popolazione di Gaza.

Per cui sorge spontanea la domanda a chi giova il suo omicidio e ci si chiede perché questo efferato delitto sia stato fatto.
Vittorio Arrigoni, ha vissuto intensamente due anni e mezzo nella Striscia e dall'esperienza della Freedom Flotilla. Inoltre ha raccontato dal vivo gli orrori dell'operazione Piombo Fuso e la situazione drammatica dei palestinesi della Striscia di Gaza.
Infatti i palestinesi stimavano Vitorio Arrigoni tanto da consideralo un amico che lottava per la loro stessa causa.


             




Appare fin troppo chiaro chi potrebbe essere stato il mandante oppure no?


                  



Il portavoce del ministero degli Interni di Hamas, Ehab Al-Ghoussain, sulla morte di Arrigoni ha dichiarato: 
L'omicidio a Gaza del volontario italiano Vittorio Arrigoni e' un ''crimine odioso'' che ''non ha nulla a che fare con i nostri valori e la nostra religione''. 


Una dura condannata per l'uccisione dell'italiano è venuta anche  dall'Autorità nazionale palestinese di Abu Mazen. "Condanniamo questo crimine odioso ed esprimiamo tutta la nostra solidarietà alla famiglia della vittima" ha detto alla stampa Saeb Erekat, un esponente di spicco dell'Anp. "Questo crimine - ha precisato - non ha niente a che vedere con la nostra storia e con la nostra religione".

                     


 L'ipotesi che avanza il sito israeliano di intelligence Debka, riporta che il gruppo salafita al-Tahwir al-Jihad, considerava Arrigoni una spia, il motivo per cui l'avrebbe rapito sarebbe quello di volerno interrogare per estorcergli la confessione prima di ucciderlo.
Il video che mostra il capo di Arrigoni sorretto da uno dei suoi rapitori, in cui si evidenzia che il suo volto è coperto e tumefatto. Viso che presenta tracce di sangue e gli occhi sono bendati.  Fattori questi che hanno fatto ritenere che il corpo dell'italiano nel momento in cui il video veniva girato fosse già senza vita. Poi nella mattinata di oggi,  l' autopsia  avrebbe  confermato che le cause che hanno portato al decesso del pacifista sarebbero dovute alle torture subite.

 

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Iran, nostro attacco ad Israele una legittima difesa in risposta ad aggressione subita consolato Damasco. La questione può dirsi conclusa.

(ASI) Il Rappresentante dell'Iran presso l'ONU  sull'attacco a Israele dichiara: "Condotta in base all'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite relativo alla legittima difesa, l'azione militare dell'Iran è stata una risposta ...

Attacco a Israele, Italia convoca leader del G7

(ASI) La Presidenza italiana del G7 ha convocato, per il primo pomeriggio di oggi, una conferenza in collegamento a livello leader per discutere dell’attacco iraniano contro Israele.

Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga.

(ASI) Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga. Se il regime israeliano ...

Bertoldi (Alleanza per Israele): È imperativo che l'Italia sostenga Israele.

(ASI) "Un attacco militare della Repubblica è Islamica dell'Iran contro Israele rappresenta una sfida bellica estesa all'interno occidente. È imperativo che l'Italia sostenga Israele, anche attraverso un intervento militare difensivo se richiesto, ...

Vicino Oriente, l'Iran oltre i doni avrebbe lanciato razzi contro Israele

(ASI) Roma - Secondo fonti anche israeliane, l'Iran lanciato anche missili da crociera contro Israele nell'ambito dell'attacco iniziato questa notte.

L’Europa satanista partorisce la democrazia totalitaria: il nostro mondo al capolinea

(ASI) Satana è l’avversario, l’oppositore in giudizio, il “loico” del male che inquina la storia e rende l’uomo marionetta impotente. Il parlamento europeo che vota in massa la ...

Corsica: è nato il Partito "Per l'Indipendenza"

(ASI) Ajaccio - Abbiamo intervistato Johan Bernardini, segretario generale del nuovo partito politico corso "Per l'Indipendenza" che ci ha parlato del loro programma politico, a cui abbiamo posto alcune domande.&...

Donne, Mori (Pd): Proposta politica femminista contro nazionalismi e destre per rafforzare pace, welfare e autodeterminazione

(ASI) A margine dell'iniziativa sui "Femminismi. Conoscere il passato per costruire il futuro" promosso dalla Conferenza regionale delle Democratiche della Calabria tenutosi a Vibo Valentia nel pomeriggio, la Portavoce nazionale ...

Case Green, Procaccini (FDI-ECR): "Pericoloso salto nel buio come il superbonus, attacco a modello sociale italiano " 

(ASI) "La direttiva sulle case green voluta dalla UE e' una norma irrealistica e pericolosa perché costringe gli Stati, in particolare l'Italia che non ha un patrimonio immobiliare ...

Olimpiadi 2026, Cappelletti (M5S): si fermi capriccio pista bob e Salvini-Zaia chiedano scusa

(ASI) Roma. – “È ormai palese che non ci sono i tempi tecnici per realizzare il “budello del ghiaccio” a Cortina per i Giochi olimpici del 2026. Il governo metta fina a questa ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113