×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Italian Female Wrestling live: un grande evento sportivo

(ASI) Padova - Il 7 e l'8 febbraio, alle porte di Padova, si è svolto il primo evento live di Italian Female Wrestling, la realtà sportiva nata lo scorso anno nell'ambito della lotta femminile. Non penso le date siano state scelte a caso. Per i padovani, l'otto febbraio è giorno di festa. Nel 1848, difatti, "studenti e popolani insorgevano contro l'odiato straniero", lottando contro la dominazione austriaca. Invece, oltre centosessant'anni dopo, le atlete di Italian Female Wrestling hanno sfidato quelle di Models Wrestling, in un torneo internazionale di lotta che ha visto protagoniste Italia e Francia.

E' difficile esprimere: le sensazioni, le emozioni, le idee e tutto ciò che muove due atlete a scendere sul ring. E come ho già espresso nella precedente intervista (http://www.agenziastampaitalia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16378:intervista-a-italian-female-wrestling-realta-sportiva-nuova-ed-alternativa&catid=39:vari&Itemid=125) ciò che rende straordinaria la realtà di Italian Female Wrestling, è la volontà, pionieristica, di fare conoscere agli italiani il mondo della lotta femminile.

Il 7 e l'8 febbraio nasce il grande evento: un torneo di lotta caratterizzato da italiane e francesi sfidatesi senza esclusione di colpi, infatti ogni match, poteva nascondere brividi, insidie e dolori per entrambe le contendenti.

I giochi iniziano alle 10.30 di venerdì. La palestra, organizzata alla perfezione, ha consentito agli spettatori di poter godere appieno dell'evento. Gli eventuali problemi linguistici che sarebbero potuti sorgere tra le atlete italiane e quelle francesi sono stati presto superati da un ottimo servizio di traduzione simultanea offerto dallo staff italo - francese.

Le prime atlete italiane ad aprire le danze, sono rispettivamente Andrea, che ha fronteggiato la francese Camille, e Robi opposta ad Hana.

Nel primo match, la francese Camille oppone una formidable résistance ad Andrea. Il gran finale è uno scissor (bloccaggio con le gambe a mo' di forbici) sferrato dall'italiana sulla francese. Il match si chiude 2 a 0 per Andrea, regalando forti emozioni a tempo scaduto.

Verso le 12.00 cominciano le scintille tra Hana e Robi. Le due atlete si erano già sfidate a Parigi, pertanto la francese cercava la rivincita sull'italiana. Robi è una "fortezza" e dopo un'accanita lotta si impone su Hanna per 3 punti a zero. Gli occhi dell'italiana brillano dopo uno duro "schienamento" subito sul lato sud del tatami a fine incontro. Ci sarà un terzo incontro a Parigi?

L'incontro tra Milene e Andrea è il più combattuto. Lo sprint iniziale dell'italiana si impone sulla francese, ma poco dopo quest'ultima rimonta. La tensione si fa altissima, e l'incontro si fa sempre più difficile. Dubbie prese strangolatrici, presunte irregolarità francesi chiudono il match in parità.

Camille e Robi sono le protagoniste dell'ultimo incontro della mattinata. Seppur gli inizi sembrano garantire una certa parità, l'atleta francese dovrà presto arrendersi. Molto spesso l'azione scivola fuori dal tatami, salvando spesso le ragazze opposte da prese fortissime. Robi chiude con il risultato di 3 a 0.

Dopo una sessione di lotta mista pomeridiana, il pomeriggio del venerdì vede dapprima la presentazione, di fronte alle telecamere di tutte le atlete, in lingua italiana e francese. Ognuna di loro ha espresso: altezza, peso, professione e quale avversaria avrebbe temuto di più per il successivo torneo di Armwrestling, il nostrano braccio di ferro. Poco importa sapere quanto sia alta Robi, o quanto pesi Milene, di cosa si occupi Andrea o chi fosse stata la "bestia nera" di Camille. Inoltre, nel pomeriggio sono sopraggiunte le italiane Mia e Ambra. La prima è dotata di una forza e di una determinazione impressionanti, la seconda, sta apprendendo la lotta femminile con passione ed energia.

Il torneo di braccio di ferro ha visto opposte tutte le atlete contro tutte. Solo tre hanno potuto qualificarsi per sfidare Mia, la stella del torneo. La vittoria, è spettata a chi ha piegato di più braccio destro e sinistro dell'avversaria.

Mia, l'italo - cubana di ferro ha sfidato un giovane ragazzo italiano arrivato di proposito nel luogo per sfidarla. Lo show, è sempre assicurato.

L'otto febbraio, l'evento dura mezza giornata, e non tutta, come il dì precedente. Incontri di lotta femminile e qualcuno misto. Tanto agonismo, fair play, amicizia e voglia di creare eventi, a livello internazionale, che possano sfidare il tempo: questi gli ingredienti di IFW e del suo staff.

Inoltre occorre sempre ricordare che la crisi non può cancellare i sogni, né le aspirazioni dei giovani. Tantomeno lo sport, anche se "poco noto". Il live ha radunato persone da: Milano, Napoli, Padova, Venezia e provincia, Parigi. Questa è la vera vitalità di Italian Female Wrestling: credere nella forza delle idee. E dopo, ovviamente, piegare la materia!

Valentino Quintana per Agenzia Stampa Italia

 

Foto: thanks to Nicola Wre e IFW Staff.

 

 

Ultimi articoli

Lavoro. Speranzon (FdI): Presentata pdl per favorire staffetta generazionale nelle aziende

(ASI)“Nelle aziende dei servizi ambientali e del trasporto pubblico locale si registra da anni il bisogno di un ricambio generazionale. Ho presentato una proposta di legge al Senato per ...

Pratica di Mare, Gasparri: Berlusconi è stato vero pacifista

(ASI) "Il 28 maggio del 2002, a Pratica di Mare, il Presidente Berlusconi portò il presidente americano George Bush e quello russo Putin a firmare degli accordi tra la federazione russa e ...

Air Dolomiti, Sciopero di 24 ore dei piloti. Uiltrasporti: pronti ad azioni di lotta per tutta stagione estiva se inascoltati

(ASI) Roma - I piloti della compagnia aerea Air Dolomiti, di proprietà del gruppo Lufthansa, continuano con determinazione la loro protesta per ottenere, a oltre 10 anni dalla scadenza, il rinnovo ...

50 anni fa, nel corso di una manifestazione contro il terrorismo in Piazza della Loggia a Brescia, una bomba provocò la morte di 8 persone e ne ferì oltre cento.

(ASI) “Il 28 maggio 1974 costituisce una ferita profonda nella storia del Paese. La ferocia e la violenza dell’ignobile disegno eversivo colpirono vittime innocenti nel tentativo di minare le basi della ...

Giornata Nazionale di Confcommercio “Legalità, Ci Piace!”

Domani, alle ore 10.00, in Confcommercio con Sangalli, Valditara e Molteni. (ASI) Domani 29 maggio, alle ore 10.00 a Roma, nella sede della Confederazione, si svolgerà la Giornata nazionale di Confcommercio “Legalità, ci ...

Napoli grande polo culturale europeo

(ASI) Che Napoli sia la capitale geografica del Mediterraneo è assodato e universalmente riconosciuto, ma che la città di Parthenope possa assumere anche il ruolo di polo culturale europeo è un fatto ...

Cnpr forum, logistica settore strategico per la competitività

(ASI)  “In Italia per poter usufruire di un servizio adeguato di logistica sono necessari due grandi fattori: gli investimenti su strade, ferrovie e porti da un lato; usufruire di ...

MO: Provenzano (PD), Netanyahu si fermi, subito cessate il fuoco 

(ASI) "Ancora orrore dalla Striscia di Gaza. Ieri una strage di civili e bambini a Rafah. Immagini inaccettabili, tanto più a due giorni dalla pronuncia della Corte internazionale di Giustizia.

Presidente Giorgia Meloni e Presidente degli Emirati Arabi Uniti, Mohamed bin Zayed bin Sultan Al Nahyan: ribaditi gli eccellenti rapporti bilaterali.

Creata joint venture MAESTRAL tra Fincantieri e l’emiratina EDGE Group (ASI) "Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha avuto oggi una conversazione telefonica con il Presidente degli Emirati ...

MO: Laureti (PD), subito cessate il fuoco e riconoscimento stato Palestina 

(ASI) "Nel Sud di Gaza, a Rafah, un raid israeliano contro un campo di persone sfollate. L'ennesima strage di civili, in una comunità piegata, da mesi, dalla violenza militare e ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113