Venerdi’ 07/04, Morocco Atlas Lions vs Italia Thunder: un venerdi’ da leoni

(ASI) Non la volta celeste, ma tre pesanti punti come fardello dei Leoni dell’Atlante marocchini. La penultima giornata del gruppo Euro – Africano vede una trasferta importantissima per l’Italia Thunder, che venerdì 07 Aprile possono blindare il terzo posto o alimentare le speranze di rimonta degli Atlas Lions. I maghrebini, in cerca di rivincita dopo la sconfitta della seconda giornata a Roma, cercheranno la spinta del pubblico nella Salle Omnisports Moulay Al Hassan di Oujda. La franchigia nordafricana è alla terza partecipazione alle World Series of Boxing ( 2015, ‘16 e ’17, ndr) e si presenta alla sfida con soli 2 punti: uno conquistato in Italia e l’altro nell’ultima trasferta francese contro i Fighting Roosters). Le speranze di qualificazione sono obbiettivamente ridotte al lumicino, ma il cuore da leoni dei marocchini indicano che non è una trasferta facile per il team saettato.

A rappresentare l’Italia Thunder ad Oujda ci saranno: Federico Serra (49 kg); Riccardo d’Andrea (56 kg); l’esordiente Sebastian Mendizabal (64 kg); Raffaele Munno (75 kg); Kristiyan Stefanov Dimitrov (91 kg), anche lui al debutto.
I marocchini, invece, schiereranno: Said Bounkoult (49 kg); Redouane Khachfen (56 kg); Youness Baati (64 kg); Dmytro Mytrofanov (75 kg); Abdeljalil Abouhamda (91).Il primo a salire sul ring sarà ancora una volta Federico Serra. Il ragazzo di Ossi (Sassari) vuole invertire la rotta dopo due sconfitte in altrettanti match nelle WSB. Dopo la sconfitta all’esordio contro l’impressionante Galal Yafai dei British Lionhearts, Federico è uscito a testa alta. Nemmeno il seguente incontro, malgrado il grande match contro Molina nella trasferta francese, è valso la prima gioia per Federico: i giudici non hanno voluto premiare il sardo classe ’94, protagonista di un incontro molto equilibrato e che, con un po’ più di fortuna, avrebbe potuto vederlo vincente. I trionfi nel “Guanto d’oro” e nei campionati italiani Elite (2015 e 2016) dimostrano che il ragazzo della provincia di Sassari ha comunque un futuro radioso davanti a sè.
Di fronte a lui ci sarà il marocchino Said Bounkoult, al debutto nelle World Series of Boxing. Il 22enne ha nel suo palmarès un argento ai campionati nazionali del 2016.Il 10 maggio 2015 è stato l’ultimo incontro di Riccardo d’Andrea con i colori dell’Italia Thunder. A quasi due anni di distanza, il pugile calabrese torna sul ring con i colori della franchigia saettata, dopo una breve parentesi tra le fila dei Rafako Hussars Poland. Il suo esordio nelle WSB porta la data del 02 Febbraio 2013: la sua sconfitta risultò ininfluente nella vittoria contro i British Lionhearts. A quel debutto sono seguite altre 4 sconfitte ed una vittoria, il 30 marzo 2013 proprio contro la franchigia polacca, sua futura squadra. D’Andrea, pugile del gruppo sportivo Carabinieri, ha nel suo curriculum anche tre vittorie consecutive nei campionati elite dal 2011 al 2013, ai quali si aggiunge il guanto d’Oro 2011 disputatosi ad Ostia.
Nell’angolo opposto ci sarà Redouane Khachfen,, che disputerà il suo secondo incontro dopo la sconfitta dell’8 marzo contro Peter McGrail dei British Lionhearts. Il classe ’89 può fregiarsi di 2 ori (2010 e 2012) e due argenti (2011 e 2014) nei campionati di categoria marocchini, mentre a livello internazionale conta un bronzo nei giochi Panarabici del 2011 in Qatar.Nei 64 kg l’Italia Thunder può contare sull’entusiasmo dell’italo spagnolo Sebastiàn Mendizabal. Una vita divisa, non solo pugilisticamente, tra i ring di Spagna e Italia hanno permesso al basco classe ’93 di raccogliere due argenti nei campionati italiani elite (2013 e 2016), un secondo posto al Guanto d’oro di Bergamo 2014, e un altro argento nel torneo internazionale Golden Glove 2015 disputatosi in Serbia. Gli addetti ai lavori indicano ragazzo di San Sebastiàn come una promessa del pugilato europeo, e l’esperienza nelle WSB sarà sicuramente una importante occasione non solo per mettersi in mostra, ma anche per aumentare il proprio bagaglio d’esperienza.
Di fronte a lui ci sarà Youness Baati, marocchino classe ’94, che può contare su un’altezza importante: ben 178 cm, a differenza dei 169 del basco. Chissà se il ppugile di casa riuscirà a rifarsi della sconfitta all’esordio contro Conor Loftus, dei British Lionhearts.

Raffaele Munno sarà il rappresentante dell’Italia Thunder nella categoria 75 kg. Il pugile campano ha già tre incontri alle spalle con i colori dell’Italia Thunder (1 vittoria e 2 sconfitte): due datati nella prima metà del 2015, al quale si è aggiunta la sconfitta nella trasferta contro i Fighting Roosters. Il boxeur del gruppo sportivo Carabinieri può fregiarsi di due ori nei campionati italiani Elite (Roma 2012 e Galliano 2013).
Avversario ostico per Raffaele, forse il pugile di maggior valore tra le fila marocchine: Dmytro Mytrofanov. Ucraino, ha vinto i titoli nazionali 2008 e 2012, collezionando anche un bronzo europeo nel 2011 ad Ankara. Mytrofanov è un vero e proprio veterano delle WSB: la sua prima avventura fu con i Mexico Guerreros , per poi tornare in patria con gli Ukraine Otamans. Questo sarà il suo primo match con i marocchini, ai quali si presenta con un record di 10 vittorie e 3 sconfitte.Infine, ci sarà il debutto del bulgaro Kristiyan Stefanov Dimitrov. Il pugile di Sliven ha raggiunto due volte consecutive il secondo gradino del podio nel prestigioso torneo di Strandja, negli anni 2016 e 2017. Al suo angolo può contare sull’apporto di Michail Takow, bronzo ai mondiali di Monaco 1982 e agli europei di Tampere (1981), Varna (1983) e Budapest (1985).
Il classe ’91 dovrà incrociare i guantoni con Abdeljalil Abouhamda, esperto marocchino con alle spalle già 4 vittorie e 5 sconfitte nelle World Series of Boxing. Nel torneo di qualificazione a Rio 2016 si fermò alle semifinali, perdendo per split decision contro il poi vincitore Jakubowski. Insomma, in definitiva un battesimo di fuoco per il bulgaro.Il match Marocco Atlas Lions vs Italia Thunder verrà trasmesso in diretta su Sportitalia (Canale 60 e 153 del DTT. Sky, canale 225), con il collegamento da Oujda a partire dalla mezzanotte.

Roccaforte Mondovì pronta a ospitare dal 7 al 9 Aprile il Torneo Italia A. Mura 2017 #TorneoItalia
Dal 7 al 9 aprile a Roccaforte Mondovì si svolgerà il Torneo Nazionale Italia “A. Mura” Schoolboy-Junior-Youth che vedrà la partecipazione di ben 184 atleti (77 Schoolboy, 72 Junior e 35 Youth) in rappresentanza di società provenienti da tutto il terriotorio nazionale (68 Torneo Schoolboy, 64 Torneo Junior e 31 Torneo Youth).
L'evento, indetto dalla FPI, è organizzato in collaborazione con le società Fitness barge Hurricane e Skull Boxe Canavesana ed ha il patrocinio del Comune di Roccaforte Mondovì e della ATL Cuneese.183 i Partecipanti (Elenco in Calce con Agg. in essere) di cui 77 Schoolboy, 72 Junior e 34 Youth.

Tutti i Match saranno trasmessi in streaming su FPIOfficialChannel (Canale Youtube Ufficiale FPI) e sarà possibuile seguire il LiveScore su livefpi.it

Ultimi articoli

Bolivia e Iran consolidano la cooperazione strategica

(ASI) Il presidente della Bolivia, Luis Arce, e il suo omologo iraniano Ebrahim Raisi, hanno rilanciato la cooperazione bilaterale tra i due paesi nei settori della sanità, dell’istruzione, dell’...

Molestie, O.N.A. : "Una Commissione Antimolestie alla scherma dopo l'ultimo caso di stupro dell'atleta in ritiro in Toscana".

(ASI) Riceviamo e pubblichiamo - " Alla vigilia dell'8 marzo è quanto propone l'Osservatorio Nazionale Antimolestie, presente al Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ancora Superbonus ma per quali soggetti?

(ASI) Il superbonus continua a poter essere fruito sulle spese relative agli interventi agevolati ma solo per alcuni soggetti, quali persone fisiche, condomini e Enti del Terzo Settore, novità introdotta ...

Sicilia, Agricoltura: Geraci (Lega), dipendenti ESA ottengono contratto dei regionali, riforma importante che rilancia l'ente al quale sono state assegnate nuove competenze 

(ASI) Palermo – "Finalmente si dà dignità ai dipendenti dell'Ente di sviluppo agricolo, ai quali viene riconosciuto il trattamento economico al pari dei dipendenti regionali. Si chiude una vertenza decennale che ...

Scuola, Floridia (M5S): Valditara fa passerelle in Abruzzo tra propaganda e fallimenti

(ASI) Roma  - "Domanda diretta a Giuseppe Valditara: non trova fortemente inopportuno visitare le scuole abruzzesi proprio nell'ultima settimana di campagna elettorale? Non poteva aspettare qualche giorno e recarsi ...

Università, Foad Aodi (Amsi): «No all'abolizione totale del numero chiuso alle facoltà di medicina, urge specializzare tutti i medici laureati»

(ASI) Roma - «Nell'ottica di una indispensabile crescita della professione medica in Italia, noi di Amsi, Associazione Medici di Origine Straniera in Italia, e del Movimento internazionale transculturale interprofessionale ...

Dossieraggio, Gasparri: chi ha conflitti d'interessi non partecipi a Commissione Antimafia

(ASI) “Siamo di fronte a una P2 moltiplicata per cento quindi bisogna tenere alta la guardia. Chi ha conflitti d'interessi non partecipi alla Commissione Antimafia, mi riferisco a chi è stato ...

Politiche attive del Ministero del Lavoro. Nasce Sviluppo Lavoro Italia Spa

 Nell’ambito della propria riorganizzazione, rientrano all’interno del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali le funzioni di programmazione delle politiche del lavoro e la gestione dei relativi ...

Dossier. Malan (FdI): fare piena luce, preoccupante sinistra minimizzi o giustifichi metodi da regimi totalitari  

(ASI) “Fratelli d’Italia vuole che si faccia piena luce su quanto sta emergendo. Qualcuno ha cercato illegalmente dei dati che dovrebbero servire a eventuali indagini per alimentare macchine del ...

Inchiesta Perugia, PD: "Da Melillo e Cantone contributo di rigore e chiarezza"

(ASI) "La richiesta di urgente audizione a Commissione  Antimafia, Copasir e CSM da parte del Procuratore Nazionale Antimafia Melillo e del Procuratore di Perugia Cantone va accolta subito. Per ...