×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Pugilato: Trial Match Italia vs Ucraina

L’Italia conquista anche il ring di Castiglion Fiorentino e chiude a quota tre vittorie la lunga sfida con l’Ucraina
Trial Match Italia vs Ucraina


Roma – 1° Reparto Mobile Polizia di Stato Caserma S. Gelsomini - 26 aprile 2011
Marina di Carrara – Complesso Fieristico Carrara Fiere - 28 aprile 2011
Castiglion Fiorentino – Palazzetto dello Sport "Fabrizio Meoni" - 30 aprile 2011 - ore 20.30

Dopo Roma e Marina di Carrara gli Azzurri hanno dato spettacolo anche a Castiglion Fiorentino nella giornata che dà il via al famoso “Maggio Castiglionese”. Sotto l’ottima organizzazione dell’ASD Boxe Calamati, l’Italia si è imposta con otto vittorie sul Team Ucraino. Un buon test per il “Signore del Ring” Cammarelle, per i più esperti Valentino e Parrinello e per gli abili Ferramosca, Allegrini, Cosenza, Fiori, Capuano, Soggia e Rossano.

Prova superata anche Castiglion Fiorentino… Dopo i risultati ottenuti a Roma sul ring del 1° Reparto Mobile della Polizia di Stato Caserma S. Gelsomini allestito dal Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, con sette vittorie per gli Azzurri, due per gli Ucraini e due pareggi, ed a Marina di Carrara, nell’evento organizzato dall’ASD Pugilistica Carrarese “Enrico Bertola” e finito con il punteggio di 7 a 4 per l’Italia, la Nazionale Azzurra ha ripetuto l’impresa anche al Palazzetto dello Sport “Fabrizio Meoni” di Castiglion Fiorentino. Nella cittadina di Roberto Benigni, in cui è stata girata la scena iniziale del film “La vita è bella”, il tricolore ha chiuso in bellezza il Trial Match Italia vs Ucraina, con otto vittorie su dieci incontri. L’Ucraina è riuscita ad alzare il braccio in uno dei due incontri della categoria dei supermassimi mentre nei massimi il match è finito con un pareggio. Sotto l’impeccabile organizzazione dell’ASD Boxe Calamati, guidata dal Sig. Massimo Pulitini, il terzo appuntamento si è svolto con successo e con grande soddisfazione degli enti patrocinanti, il Comune di Castiglion Fiorentino e la Provincia di Arezzo e delle Associazioni sostenitrici, l’Associazione Pro Loco e l’Associazione degli Amici del Pugilato di Castiglion Fiorentino. “Una bella serata – ha commentato il Presidente del Comitato Regionale Toscana FPI e Team Leader della Squadra Azzurra Giuseppe Ghirlanda – , davvero emozionante, che ha evidenziato come il passaggio tra i nostri azzurri più esperti e le nuove leve si sia svolgendo senza traumi e con successo. Un esempio per tutti è il nostro Capitano Cammarelle, che anche questa sera ha mostrato un grande rispetto per l’avversario. Lui è l’impersonificazione dei valori del nostro sport. Il lavoro svolto dai tecnici Damiani, Bergamasco e Coletta, con la collaborazione di Morbidini, è veramente ottimo. A noi il compito di aiutarli nel lo percorso che è anche il nostro percorso.

Diretti dagli arbitri-giudici italiani Marco Celli, Paola Falorni, Maurizio Forni e Carlo Franchi e l’arbitro-giudice ucraino Petro Yatsyk gli incontri sono stati preceduti dalla cerimonia d’apertura, condotta dal centro del ring dal presentatore Amedeo Raffi, e accompagnata dalle note della Banda Musicale di Castiglion Fiorentino. Il primo riconoscimento alla Federazione è arrivato dall’artista Alberto Bruni che ha consegnato una scultura in pietra al Vicepresidente Federale Alberto Brasca.

La campanella, suonata al tavolo dei lavori, coordinato dal Commissario di Riunione Elvio Bufalini, affiancato dai medici Tommaso Regi ed Ezio Truppa, ha poi dato il via al primo incontro, valido per la categoria dei 49 Kg., in cui si sono affrontati nuovamente il toscano Alex Ferramosca, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, ex 51 Kg. e campione italiano in carica e medaglia di bronzo all’ultimo “Gee Bee Tournament” svoltosi in Finlandia, e l’ucraino Denys Iashchuk, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2011 e studente, come i suoi compagni, presso l’Università Nazionale di Educazione Fisica e Sport Ucraina. I due pugili, guidati all’angolo blu dai tecnici federali Raffaele Bergamasco e Giulio Coletta e all’angolo rosso dai tecnici Lukyanchuk Vyacheslav e Sergiy Korchynskyy, hanno iniziato bene il match, a ritmo sostenuto. Nel secondo round Ferramosca ha cercato di portare dalla sua il risultato ma la ripresa è stata subito interrotta per abbandono da parte dell’ucraino, già battuto dall’azzurro a Roma. A premiare i due atleti con una medaglia ricordo è stato il Presidente del CONI Arezzo Giorgio Cerbai.

Nei 60 Kg. stesso copione per l’incontro che ha visto all’opera il campione mondiale Domenico Valentino, di Marcianise ed appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, e l’ucraino Serhiy Kravets, bronzo ai Campionati Ucraini del 2010. Valentino si è subito imposto sul suo avversario combattendo con convinzione fino alla seconda ripresa, finita prima del tempo per abbandono da parte dell’angolo rosso. A mettere la medaglia al collo dei due pugili è stato l’ex Campione d’Europa della Boxe Calamati Efrem Calamati.

La terza vittoria dell’angolo blu, questa volta ai punti, è arrivata nei 52 kg. in cui l’altro atleta di casa Luigi Allegrini, dell’ASD Boxe Siena Mens Sana e Guanto d’Oro d’Italia, è riuscito ad entrare nella guardia scoperta del suo avversario, l’ucraino Emir-Asan Nebiev, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2009 e 2010, che non ha saputo sfruttare l’allungo e gestire i colpi diretti dell’azzurro. Nel momento delle premiazioni è salito sul ring il Presidente dell’Ass. Amici del Pugilato di Castiglion Fiorentino Furio Castellani.

L’esperienza ha avuto la meglio nei 56 Kg. in cui il casertano Vittorio Jahin Parrinello, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, campione italiano nel 2008 e 2009, non ha risparmiato i colpi contro un avversario, l’ucraino Igor Magurin, medaglia d’argento ai Campionati Ucraini del 2009, decisamente scomposto, che ha dovuto cedere alla tecnica e determinazione dell’azzurro. A premiare i due atleti è stato il pugile professionista Orlando Fiordigiglio.

Con grande concitazione da parte del pubblico è stato accolto sul ring l’olimpionico Roberto Cammarelle, campione mondiale e straordinaria medaglia d’oro a Pechino 2008, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, che si è confrontato nei +91 Kg. con l’ucraino Ivan Bezverky, bronzo ai Campionati Ucraini del 2009. Un incontro in cui l’azzurro ha portato tutti i colpi contro un avversario che ha cercato di pressarlo fino alla fine seppur messo in difficoltà dai suoi attacchi potenti, portati comunque con moderazione e grande consapevolezza. Le due medaglie sono state consegnate ai due supermassimi dal Presidente dell’ASD Boxe Calamati Aldo Sassoli.

Il sesto incontro, il primo dei 60 Kg., si è poi concluso con un'altra vittoria del Team Azzurro grazie al campano Donato Cosenza, dell’ASD Pugilistica De Novellis, campione italiano Youth passato da poco alla qualifica Elite, che è riuscito a superare l’esperto ucraino Leonid Malkov, medaglia d’argento ai Campionati Universitari Ucraini del 2011, un degno avversario a cui è andato l’applauso del pubblico. A premiare i due pugili è stato il Vicepresidente Federale Alberto Brasca.

Negli 81 Kg. il laziale Simone Fiori, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro e campione italiano nel 2009, ha battuto nuovamente l’ucraino Artur Buts, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2011, una guardia destra che l’azzurro ha saputo gestire e sorprendere con ganci potenti, a cui è seguito anche un conteggio, e con un buon gioco di gambe. I due atleti sono stati premiati dal Presidente Giuseppe Ghirlanda.

Con l’incontro dei 75 Kg. gli Azzurri sono andati a quota otto vittorie. Ad aggiudicarsi il match è stato il pugliese Luca Capuano, dell’ASD Pugilistica A. Rodio e campione italiano degli 81 Kg., che ha mostrato grande capacità d’azione nello scontro con l’ucraino Sergiy Korchynskyy, medaglia di bronzo ai Campionati Ucraini del 2011. Capuano a detta del tavolo dei lavori è stato il pugile migliore della serata. Lui e Korchynskyy hanno ricevuto le medaglie per mano del Presidente del Comitato Regionale Umbria – FPI Giampiero Panfili.

L’incontro dei 91 Kg. tra il laziale Francesco Soggia, dell’AS Gym Boxe Setteville Nord e campione italiano in carica, e l’ucraino Ivan Reber, è finito in parità I colpi esplosivi del massiccio Soggia non sono bastati a contrastare la precisione degli attacchi di Reber. Sul ring nel momento delle premiazioni è intervenuto il Sindaco del Comune di Castigion Fiorentino Paolo Brandi.

L’ultimo match della serata è andato all’Ucraina. Ad alzare il braccio della vittoria è stato il Sivko Oleksiy, reduce dall’esperienza delle WSB in cui ha boxato per la Squadra di Istanbul, protagonista nei +91 Kg. di un incontro molto combattuto contro il campano Francesco Rossano, campione italiano, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, L’azzurro è partito bene, agguerrito contro un avversario forte ma non è riuscito ad aggiudicarsi la seconda vittoria dopo quella del match di andata a Roma. I premi sono stati consegnati dal Consigliere Provinciale Simone Pellegrini.

 Risultati_Italia_vs_Ucraina_Castiglion_Fiorentino_-_30_aprile_2011.pdf

ON-LINE SU FEDERBOXE TV

Sulla Web Tv Federale Federboxe Tv andranno on-demand gli incontri del Trial Match Italia vs Ucraina. La telecronaca sarà a cura del giornalista Fabrizio Tomasello. Buona visione su www.fpi.it




Ultimi articoli

UE, Ricciardi (M5S): nuovo patto fuori dalla storia, penalizzera' fasce deboli

(ASI) Roma - “Noi già sappiamo che, con il nuovo Patto di stabilità, 11 Paesi saranno sanzionati per deficit eccessivo. Il dato da cui dobbiamo partire è che la metà della ricchezza ...

Istituto Friedman: "Se richiesta CPI accolta, Italia ritiri adesione"

(ASI) Roma - "La richiesta del Procuratore della Corte penale internazionale che la stessa emetta un mandato di cattura internazionale contro il Primo Ministro israeliano, congiuntamente a quello con il ...

Uscita anticipata dal mondo del lavoro: pensioni 2024

(ASI) Molte sono le novità e gli interventi messi in campo dal Governo sul fronte pensioni nel 2024, dall’uscita anticipata dal mondo del lavoro al meccanismo di rivalutazione delle pensioni 2024 ...

Camera dei Deputati 21 maggio ore 17,30. Presentazione proposta su partecipazione dei lavoratori alla gestione ed utili dell’impresa

(ASI) Roma - Martedì 21 maggio alle ore 17,30 nella Sala delle Conferenze Stampa della Camera dei Deputati verrà presentata la proposta di legge sulla partecipazione dei lavoratori alla gestione ed utili ...

Sanità Taranto, Telmo (UGL): “In sit-in per il futuro della Cittadella della Carità e di 160 operatori. La protesta non si ferma, salvare patrimonio della città”

(ASI) Non c'è pace per la Cittadella della Carità di Taranto. Oggi la UGL Salute ha organizzato un sit-in presso l'Arcivescovado di Taranto per far sentire forte la sua voce ...

Il nuovo presidente di Taiwan William Lai chiede la pace in mezzo alle crescenti tensioni con la Cina

(ASI) Taipei - In una cerimonia importante nel centro di Taipei, William Lai Ching-te è stato inaugurato come nuovo Presidente di Taiwan. Rivolgendosi a una grande folla davanti all’ufficio presidenziale ...

Giorgia Meloni alla convention di Vox: una visione per una nuova Europa

(ASI) Madrid ha ospitato "Europa Viva 24", una convention che ha radunato i rappresentanti dell'ultradestra europea, tra cui membri di gruppi conservatori (Ecr) e di Identità e Democrazia. L'evento, organizzato da ...

Perché non abbiamo capito nulla delle elezioni europee

(ASI) Padova -  Quello che la maggior parte della popolazione sa, è che nell’Unione Europea si svolgeranno dal 06 al 09 giugno le elezioni per il rinnovo del Parlamento. Il resto, ...

Ramona Castellino e Carla Peroni(Ancora Italia Roma): Senza una teoria rivoluzionaria, non può esserci un partito rivoluzionario

(ASI) "La Sezione romana di Ancora Italia rilancia il comunicato del nazionale:" Senza una teoria rivoluzionaria, non può esserci un partito rivoluzionario!

Il servilismo volontario

(ASI) «Gli uomini coraggiosi per conquistare il bene che desiderano non temono di affrontare il pericolo; la gente intraprendente non rifiuta la fatica. Invece gli uomini deboli e pressoché storditi ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113