×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Pallavolo, Cosa aspettarsi ad ottobre, Prima valutazioni sul prossimo campionato di Serie A1
(ASI) - Con l'estate che tarda ad arrivare e mentre i migliori giocatori della Serie A1 sono impegnati con le rispettive nazionali nei tornei estivi, proviamo a fare il punto sul mercato e proviamo a immaginare quale campionato ci aspetta ad ottobre. Il compito è arduo dato il susseguirsi di voci, 'rumors' come li chiamano, sconfessabili e mutevoli come le previsioni del tempo.

Chi giocherà e chi no. Nel prossimo campionato di Serie A1 non vedremo in campo la BCC-NEP Castellana Grotte che a poche ore dalla scadenza dei termini ha palesato la volontà di rinunciare all'iscrizione; così come non ci sarà la Gherardi SVI Città di Castello che ha sancito l'unione con San Giustino e la creazione della società denominata "Altotevere Città di Castello". La squadra e staff tecnico, guidato in panchina da Andrea Radici, si alleneranno nel complesso sportivo del PalaKemon di San Giustino, inoltre altre certezze riguardano la nuova dirigenza con in testa il Presidente Arveno Joan, il General Manager Andrea Sartoretti e il Direttore Sportivo Valdemaro Gustinelli.

Confermato invece lo scacchiere dello scorso anno, da Cuneo a Trento, passando per Perugia e Macerata, oltre alla truppa emiliano-romagnola di Piacenza, Modena e Ravenna, poi ancora Verona e Latina, mentre si aggiunge la neo promossa Molfetta.

Capitolo Tonno Callipo. Dopo un lungo discutere ha presentato domanda di iscrizione anche Tonno Callipo Vibo Valentia. Gli attestati di stima e di fiducia arrivati alla società calabrese hanno convinto il Presidente Pippo Callipo a tentare un nuovo anno nella massima seria al grido di "L'unione fa la squadra", lanciano una campagna di sottoscrizioni per sostenere economicamente la squadra. Da un punto di vista tecnico i calabresi hanno riconfermato in panchina l'allenatore Chicco Blengini.

 

Le squadre da battere. Difficile dire se saranno ancora l'Itas Diatec Trentino e la Lube Macerata; i problemi economici neanche troppo celati dal Presidente di Trento Mosna hanno già significato l'addio di pezzi pregiati della rosa trentina, l'ultimo in ordine di tempo il capitano Matej Kaziyski che saluta tutti e raggiunge il tecnico Stoytcev in Turchia, in panchina ufficializzato in queste ore Roberto Serniotti, che passa da secondo a primo allenatore.

Con una squadra da ricostruire tenendo un occhio al portafoglio il progetto Trento potrebbe ridimensionarsi, considerando anche il doppio impegno del campionato e dalla Champions League.

L'altra finalista scudetto Copra Elior Piacenza vive una fase di stallo sul mercato, voci di partenze eccellenti si sono rincorse nelle scorse settimane, ma l'unica certezza al momento è l'acquisto nel parco schiacciatoti di Denis Kaliberda, lo scorso anno a Vibo.

Intanto in casa Lube che si godono i successi dei nazionali azzurri Zaytsev e Parodi - entrambi confermati -, mentre salutano Savani e Travica che hanno chiuso la loro esperienza a Macerata; già trovati i sostituti: in arrivo infatti il polacco Kurek per dare man forte all'attacco, mentre Baranowicz - giovane nazionale azzurro - sarà a capo della regia.

Bre Banca Lannutti Cuneo, che chiude un ipotetico quadro delle migliori quattro stando alla classifica dello scorso anno, dopo dieci anni dice addio a Wout Wijsmans, ma Roberto Piazza può già contare su una formazione ben attrezzata ancora una volta guidata in campo dalla regia di Grbic e rinforzata dall'arrivo da Latina dello schiacciature Rauwerdink. Manca ancora il sostituto di Sokolov, probabile il suo rientro a Trento.

 

Le contendenti. Impossibile non mettere in questa ideale divisione Casa Modena, CMC Ravenna e Sir Safety Perugia. La prima in realtà oggi si chiama Modena Volley Punto Zero, frutto di un nuovo assetto societario, ma nei fatti la formazione sarà ancora guidata in panchina da Lorenzetti e saranno ancora gialloblu: il gioiello olandese Deroo, gli schiacciatori Kovacevic e Quesque, il centrale Sala e il libero Manià. Un'ossatura solida che sarà probabilmente innestata di qualche altra perla: il primo è il centrale Thomas Beretta che, dopo l'estate da protagonista in nazionale, vorrà sicuramente regalare il suo talento al Pala Panini; ufficializzato anche il ritorno a Modena del palleggiatore lettone Davis Krumins.

Poco distante, a Ravenna, Marco Bonitta ha allestito una squadra di tutto rispetto ricominciando praticamente da zero; questo l'ipotetico assetto dei romagnoli: Tonuitti in palleggio con Klapwijk opposto, al centro c'è invece la conferma di Mengozzi e il probabile approdo dell'ex Castellana Grotte Cester, di banda Patriarca e Tillie, ma l'arrivo più altisonante è quello del libero Andrea Bari, ex Trento.

Dopo il sesto posto dello scorso anno i Block Devils della Sir Safety Perugia non possono più nascondersi e i colpi di mercato assestati fin ora dicono a gran voce che la squadra allenata per il terzo anno consecutivo da Slobodan Kovac vuole esserci. Cresce l'onda serba della Sir, infatti, dopo le conferme di Petric e del capitano Vujevic, comporranno la rosa l'opposto Atanasijevic e il palleggiatore Mitic. Chiuso il capitolo serbo le mosse di mercato di Sirci hanno visto l'arrivo a Perugia del palleggiatore Paolucci, dei centrali Buti e Barone, entrambi lo scorso anno a Vibo Valentia. Chiudono il parco dei nuovi giocatori il secondo libero Fanuli e lo schiacciatore Dore Della Lunga.

 

Le possibili sorprese. Chiudono la panoramica delle squadre del 69° campionato di Serie A1 maschile, Andreoli Latina, Altotevere Città di Castello, Tonno Callipo Vibo Valentia, Marmi Lanza Verona e Exprivia Molfetta. Delle situazioni societarie della formazione umbra e dei calabresi si è già detto, quindi partendo della neo promossa Molfetta che ha confermato l'allenatore Juan Cicchello e si è rinforzata puntando su molti giovani fra i quali l'opposto Giulio Sabbi e il centrale Daniele Mazzone, in arrivo al centro anche Piscopo da Modena, e Andrea Cesarini (ex San Giustino) sarà il padrone della seconda linea.

Latina, salutato il Prof. Silvano Prandi, si è affidata al tecnico Roberto Santilli che sta costruendo una squadra che sarà impegnata nella Challenge Cup e dovrà difendere il settimo posto conquistato la scorsa stagione. Considerevoli gli arrivi dell'opposto Michalovic e dello schiacciatore bulgaro Skrimov.

Chiude il quadro Verona che al momento può vantare in squadra due medaglie d'oro: il tecnico Andrea Giani, e il libero Nicola Pesaresi sono freschi vincitori dei Giochi del Mediterraneo con la nazionale under 23.

 

Chiara Scardazza - Agenzia Stampa Italia

 

-----------------------

 

69° Campionato di Serie A: le squadre ammesse alla stagione 2013/2014

La Commissione Ammissione ai Campionati di Serie A1 e A2 maschile ha concluso l’esame della documentazione presentata dai Club per l’iscrizione al Campionato 2013/2014, esprimendo parere favorevole per le Società riportate qui di seguito:  

Serie A1 (12 società aventi diritto: tutte ammesse)Piemonte Volley CuneoTop Volley LatinaVolley Lube MacerataModena Volley Punto ZeroNuova Pallavolo Molfetta (BA)Sir Safety Umbria Volley PerugiaBiancorosso Volley PiacenzaRobur Angelo Costa RavennaAltotevere Volley Città di Castello (PG)Trentino Volley TrentoBluVolley VeronaCallipo Sport Vibo Valentia 

Serie A2 (12 società aventi diritto: tutte ammesse)Pallavolo Atripalda (AV)Volley Brolo (ME)Libertas Brianza Cantù (CO)Matervolley Castellana Grotte (BA)Corigliano Volley (CS)Pallavolo MateraPower Volley MilanoVero Volley MonzaPallavolo Impavida Ortona (CH)Pallavolo PadovaVolley Potentino Potenza Picena (MC)Argos Volley Sora (FR) Visto il raggiungimento di un numero pari di iscritte al Campionato di Serie A2, la Commissione Ammissione Campionati non ha dato seguito a domande presentate come società riserva.

Ultimi articoli

Nord Corea, missile sul Giappone: cittadini nei rifugi

(ASI) Sale la tensione in Asia.  La  Corea del Nord ha lanciato, questa notte, un nuovo missile. Secondo quanto si è appreso, si tratterebbe di un Irbm ...

Ucraina, Russia: “Basta armi, o rischio guerra diretta contro la Nato”

(ASI) I dispositivi bellici, che gli Stati Uniti forniscono all’esercito di Kiev che combatte contro le truppe del Cremlino, stanno aumentando il rischio di un possibile “scontro militare diretto”&...

Governo, verso un ritorno del Ministero del Commercio Estero. L’imprenditore Lorenzo Zurino in pole position tra i papabili ministri

(ASI) Nel totoministri che impazza in queste ore o, meglio ancora, sul tavolo dei ragionamenti di natura politica e strategica relativi al prossimo assetto che la premier in pectore Giorgia ...

PD: Boccia, Letta chiamato da Parigi dopo caduta Governo giallorosso e crollo Dem. Merita massimo rispetto

(ASI) “Il Segretario Enrico Letta è stato chiamato da Parigi dopo la caduta del governo giallorosso e con il Partito democratico che era drammaticamente crollato al 15%.

Nappi (Lega): sicurezza al centro dell’azione politica a tutti i livelli

(ASI) “La 72enne vittima prima di rapina e poi ricoverata in ospedale perché caduta battendo la testa sul selciato dissestato, conferma la drammaticità della situazione napoletana e campana anche sul ...

Veneto, Elisa Venturini: su trasporto pubblico intervenga la Regione

(ASI) "La situazione di grande difficoltà nel trasporto pubblico locale non può essere una sorpresa perché da tanto tempo si stanno susseguendo problemi di varia natura che finiscono per ripercuotersi ...

DL Aiuti-Ter, Pallavicini (Confcommercio Salute): “Un tavolo con Stato e Regioni sul tema risorse e per un’analisi organica del socio sanitario

(ASI) Roma - “L’apertura del Governo alle strutture sanitarie del privato accreditato tramite il riconoscimento alle stesse, con il Decreto Aiuti-ter, del diritto ad accedere alle risorse destinate ...

M5S Europa: in 13 anni abbiamo rivoluzionato la politica italiana 

(ASI) “Il 4 ottobre 2009 dall’intuizione rivoluzionaria di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio nasceva il Movimento 5 Stelle. In questi tredici anni abbiamo dimostrato che in Italia è possibile fare politica mettendo ...

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "Dal 2023 il 30% di Energia Idroelettrica in meno se non si ferma la legge sul deflusso ecologico voluta dall'Europa, facendo aumentare la dipendenza dell'Italia. Il nuovo Governo intervenga con urgenza".

(ASI) In un momento tragico sul fronte dei costi dell'energia, la principale fonte rinnovabile,  l'energia idroelettrica, rischia il prossimo anno di avere un calo di produzione di circa il 30 ...

Festa di San Francesco. Omelia del Card. Matteo Zuppi, Presidente della CEI

(ASI) Assisi - La Parola di Dio parla sempre a noi e di noi. Parla oggi e ci aiuta a capire i segni dei tempi e questi ci aiutano ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113