×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Tutti sotto rete con Jack Sintini - Il 26 maggio a Perugia torneo nazionale di miny volley per la raccolta di fondi per la ricerca onco-ematologica
(ASI) PERUGIA– E’ instancabile, sotto la rete da pallavolo e nella vita quotidiana, l’attività di Giacomo Jack Sintini che, insieme alla sua omonima Associazione, ha organizzato per il prossimo 26 maggio l’evento “La città di Perugia insieme a Jack – La solidarietà in campo”, torneo nazionale di miny volley che si svolgerà nella storica cornice dello Stadio Santa Giuliana, a partire delle 15:00.

Partner della manifestazione sono il Comune di Perugia e la Fondazione Perugia-Assisi 2019, il Coni, il Comitato regionale Umbria e i Comitati provinciali di Perugia e Terni della Fipav, Minimetrò e la Star Volley Accademy.

Il mondo della pallavolo al fianco della ricerca. La giornata ha come obiettivo la raccolta di fondi per la ricerca medica contro le Leucemie e Linfomi, oltre che per offrire assistenza in campo onco-ematologico, e il coinvolgimento dei bambini è una risorsa perché: “In quel mondo parallelo che è la malattia c'è tanto bisogno di entusiasmo e di positività” – spiega Sintini. “I bambini e lo sport sono pieni di forza, di salute, di coraggio e di speranza verso il futuro. Lo sport deve portare speranza e voglia di lottare per alimentare un mondo in cui la depressione è dietro l'angolo e in cui la speranza a volte si perde per le tante sofferenze. Chi sta meglio deve aiutare chi sta peggio, è fondamentale”.

Per un campione come Jack rivolgersi al suo mondo della pallavolo è stato quasi scontato, e per quella giornata si prevede un Santa Giuliana stracolmo di piccoli schiacciatori: “Stiamo contattando, grazie alla FIPAV, tutte le Regioni d'Italia e speriamo di avere una risposta intorno ai 1000 bambini”. Ma non sarà solo un pomeriggio di sport, infatti, per i bambini che parteciperanno, “Ci saranno gonfiabili, trucca bimbi, maghi e clown con cui giocare nei momenti di pausa, e i giocatori di Serie A1 femminile e maschile come ospiti”, - dicono dall’organizzazione. Jack si è assunto l’impegno di rendere indimenticabile quella giornata, soprattutto per quei bambini che stanno affrontando le cure oncologiche: “Bambini che stanno abbastanza bene per godersi una giornata all'aria aperta”. “Con loro, continua Sintini - ci saranno i medici e gli infermieri del reparto in cui mi sono curato l'anno scorso. Parlerò e racconterò ai bimbi della mia esperienza e di quanto siano importanti i valori della famiglia e della vita sana per resistere a certi colpi della vita”.

Bilancio di un anno di attività. L'Associazione Giacomo Sintini ha già donato la somma di 20.000 euro alla ricerca medica contro Leucemie e Linfomi attraverso la persona del Prof.Brunangelo Falini, e durante le feste di Natale ha organizzato una splendida festa con regali personalizzati per 32 bambini ricoverati nel reparto di oncologia pediatrica dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. “Ora – continua Sintini -, siamo pronti a effettuare una nuova donazione alla ricerca e sogniamo di ingrandirci per aiutare sempre più persone in diverse parti d'Italia. Adoro quello che facciamo e credo che metterò sempre più impegno ed energie in questa attività che reputo importantissima. Le idee non mi mancano ma dobbiamo fare un passo alla volta e crescere gradualmente”.

“La città di Perugia insieme a Jack” è solo l’ultimo degli eventi di promozione e di beneficienza che l’Associazione Sintini ha organizzato in appena un anno di attività, ospiti di molti palazzetti dello sport, sono entusiasti dell’affetto che circonda Jack e i suoi collaboratori, che ammette: “Sinceramente non pensavamo di ottenere un simile consenso. Siamo felicissimi di come si stiano evolvendo le cose e questo ci permetterà presto di migliorare anche la nostra condizione e di fare passi importanti per migliorare il servizio che vogliamo offrire”. La progettualità non si ferma, anche se talvolta bisognare fare i conti con il tempo a disposizione quando si è un giocatore di Serie A1: “Abbiamo moltissime idee in mente e anche se il mio tempo libero non è molto riusciamo ad essere sempre più produttivi grazie al grande affetto della gente che è piena di iniziativa e di voglia di dare una mano. Non ringrazierò mai abbastanza tutte queste persone”.

 

Uno sguardo ai play off scudetto. Giacomo Sintini sta anche affrontando i play off scudetto e oggi sarà di nuovo in campo con l’Itas Diatec Trentino per affrontare in gara-3 Bre Banca Lannutti Cuneo, una partita che potrebbe già sancire l’approdo per il sesto anno consecutivo in finale degli uomini di Stoytchev.

“La finale è alla portata – commenta il palleggiatore di Trento -, ma non dobbiamo credere che sia già centrata. La partita di domenica sarà difficilissima e ci sarà da soffrire. Dovremo essere molto bravi a cercare di dettare il ritmo gara e sono certo che il nostro pubblico ci aiuterà molto in questo”.

Dopo la lunga partita di giovedì, conclusa solo al tie-break serviranno energie fresche da mettere in campo: “Noi siamo determinati e pronti, vogliamo assolutamente vincere lo scudetto ma sappiamo bene di avere difronte tanti temibili avversari. Lotteremo fino alla fine e poi si vedrà”. Nell’altra metà del tabellone si fa ancora più avvincente la sfida per Copra Elior Piacenza e Lube Banca Marche Macerata (gara-3 giocata ieri si è chiusa 3-2 per Piacenza, n.d.r); “Sinceramente – dice Jack -, tra Piacenza e Macerata non saprei chi scegliere (ride). Sono due brutti clienti per dirla chiaramente. Ora pensiamo ad andare in finale e poi vedremo chi ci toccherà affrontare. Di certo so che sarà un grande spettacolo e che per vincere bisognerà giocare davvero bene”.

 

Chiara Scardazza  - Agenzia Stampa Italia

 

 

 

Ultimi articoli

Il Campionato di calcio tra allenatori ‘goichisti’ e quelli ‘risultatisti’. La riflessione di Sergio Curcio

Il Campionato di calcio tra allenatori ‘goichisti’ e quelli ‘risultatisti’. La riflessione di Sergio Curcio

Agricoltura. Ciaburro (FDI), Masaf al lavoro per tutela imprenditori

(ASI) "La riduzione del contributo delle polizze assicurative è un tema gravoso, frutto di una gestione passata del rischio in agricoltura priva di una visione strategica e responsabile ed è ora sotto ...

Scuola, Miele (Lega): "Aumenti uguali da Nord a Sud, polemiche non hanno fondamento" 

  (ASI)   Roma,  – "Non hanno nessun tipo di fondamento le polemiche di chi, in maniera pretestuosa, vorrebbe accusarci di voler penalizzare qualcuno a favore di qualcun altro. ...

Difesa: Italia aderisce alla Combined Space Operations Initiative

(ASI) Roma  Oggi, con la firma del Sottosegretario di Stato alla Difesa Sen. Isabella Rauti, delegata dal Ministro Crosetto, la Difesa italiana entra a far parte del partenariato multinazionale ...

Acciaierie d’Italia - Dipino (UGLM): Scenario vergognoso.

(ASI) Taranto .“Oramai il teatrino al quale sia i lavoratori di Acciaierie d’Italia e dell’indotto, sia l’intero stato italiano, sono costretti ad assistere è a dir poco vergognoso, ...

Rottamazione Quater: Leo, nessuna proroga in vista

(ASI) Sul versante della seconda rata dell'ultima 'rottamazione' pare non vi sia posto per la tanto sperata proroga che avrebbe garantito un po di ossigeno a tanti che non sono ...

L'Impresa di fare Impresa: I crediti edilizi non utilizzabili (a cura di Maddalena Auriemma)

L'Impresa di fare Impresa: I crediti edilizi non utilizzabili (a cura di Maddalena Auriemma)

Salario minimo, Croatti (M5S): maggioranza getta maschera e legittima sfruttamento

ROMA,  - "Dopo mesi di rinvii, sul salario minimo la maggioranza ha gettato finalmente la maschera. Hanno trasformato la proposta di legge a prima firma Conte in una delega ...

Dl Anticipi, Spinelli (FdI): misure importanti a sostegno di imprese e lavoratori   

(ASI) "Nel provvedimento oggi in Aula sono previste misure urgenti in materia economica e fiscale. Si parla di indicizzazioni delle pensioni, norme a sostegno delle partite Iva per dare ossigeno ...

Superbonus: Mazzetti (FI), prevenire contenziosi con norma ad hoc

(ASI) Roma,  Il rischio che i contenziosi sul Superbonus esplodano a partire da gennaio è molto serio, soprattutto in vista della riduzione dell'aliquota. Si stima siano almeno 30mila i ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113