Lazio-Juve 1 a 1, una magia di Caicedo nel  finale risponde alla rete del solito Ronaldo .

laziovsjuve copy copy copy copy(ASI) Minuto 76’, Juve saldamente in vantaggio sull’ 1 a 0, Cristiano Ronaldo ha uno scontro con Luis Alberto con una botta alla caviglia. Pirlo, per paura, lo sostituisce tra l’incredulità del portoghese per Dybala e toglie pure Kulusesky per McKennie.

Da quel momento in poi la Juve cala, dopo aver costruito una buona partita, essendosi portata in vantaggio al 15’ con Cristiano Ronaldo servito benissimo da Cuadrado e aver sprecato molto con un incrocio di Ronaldo nel primo tempo e una bella punizione sul finire della prima frazione dove si è superato Rejna. Il secondo tempo Rabiot e Bentancur hanno gestito bene il centrocampo, la Lazio non riusciva mai a incidere fino alla sostituzione dei due attaccanti bianconeri, che hanno fatto perdere di slancio e hanno abbassato il baricentro della squadra. La Juve nelle ripartenze era stata micidiale e il 2 a 0 era nell’aria. Poi al ’90 cambio inspiegabile, esce Morata che aveva disputato una grande partita di sacrificio, che faceva ripartire la squadra e dentro il solito inconsistente Bernardeschi. La Juve si abbassa pericolosamente e da una palla persa malamente da Dybala al 94’, parte l’azione che spinge Correa a far fuori Bentancur, Rabiot e a servire Caicedo che nell’extratime (causato da una sceneggiata della Joya) abilmente realizza un insperato pareggio. Mazzata per la Juve, pronta a dare un segnale di sicurezza e controtendenza e a buttare via una partita già vinta.

Inzaghi meritevole di averci creduto, Pirlo colpevole di aver sbagliato tutti i cambi e aver permesso un pareggio a dir poco assurdo. Ancora una volta la Lazio può condizionare malamente il continuo della stagione, dopo che quasi un anno fa gli uomini di Sarri persero in maniera rovinosa dopo essere passati in vantaggio all’Olimpico. Questa Lazio aveva molte pesanti assenze causa Covid come Immobile, Lucas Leiva e Strakosha, con un Luis Alberto appena rientrato dalla quarantena, ma tanto ciò non è bastato alla Juve per vincere. Dopo Roma, Crotone e il Verona un altro pareggio, altri due punti persi, stavolta non per una brutta prestazione, ma per un’ingenuità. 8 punti iniziano a essere tanti, la vetta si allontana e questa Pirlolandia si presenta come una Juve nuova da zero tituli. Pirlo dice che ci vuole tempo, si ritiene soddisfatto per il risultato, ma alla Juve l’unica cosa che conta è vincere e la pazienza è già finita per i tifosi...

Ultimi articoli

Lavoro. Speranzon (FdI): Presentata pdl per favorire staffetta generazionale nelle aziende

(ASI)“Nelle aziende dei servizi ambientali e del trasporto pubblico locale si registra da anni il bisogno di un ricambio generazionale. Ho presentato una proposta di legge al Senato per ...

Pratica di Mare, Gasparri: Berlusconi è stato vero pacifista

(ASI) "Il 28 maggio del 2002, a Pratica di Mare, il Presidente Berlusconi portò il presidente americano George Bush e quello russo Putin a firmare degli accordi tra la federazione russa e ...

Air Dolomiti, Sciopero di 24 ore dei piloti. Uiltrasporti: pronti ad azioni di lotta per tutta stagione estiva se inascoltati

(ASI) Roma - I piloti della compagnia aerea Air Dolomiti, di proprietà del gruppo Lufthansa, continuano con determinazione la loro protesta per ottenere, a oltre 10 anni dalla scadenza, il rinnovo ...

50 anni fa, nel corso di una manifestazione contro il terrorismo in Piazza della Loggia a Brescia, una bomba provocò la morte di 8 persone e ne ferì oltre cento.

(ASI) “Il 28 maggio 1974 costituisce una ferita profonda nella storia del Paese. La ferocia e la violenza dell’ignobile disegno eversivo colpirono vittime innocenti nel tentativo di minare le basi della ...

Giornata Nazionale di Confcommercio “Legalità, Ci Piace!”

Domani, alle ore 10.00, in Confcommercio con Sangalli, Valditara e Molteni. (ASI) Domani 29 maggio, alle ore 10.00 a Roma, nella sede della Confederazione, si svolgerà la Giornata nazionale di Confcommercio “Legalità, ci ...

Napoli grande polo culturale europeo

(ASI) Che Napoli sia la capitale geografica del Mediterraneo è assodato e universalmente riconosciuto, ma che la città di Parthenope possa assumere anche il ruolo di polo culturale europeo è un fatto ...

Cnpr forum, logistica settore strategico per la competitività

(ASI)  “In Italia per poter usufruire di un servizio adeguato di logistica sono necessari due grandi fattori: gli investimenti su strade, ferrovie e porti da un lato; usufruire di ...

MO: Provenzano (PD), Netanyahu si fermi, subito cessate il fuoco 

(ASI) "Ancora orrore dalla Striscia di Gaza. Ieri una strage di civili e bambini a Rafah. Immagini inaccettabili, tanto più a due giorni dalla pronuncia della Corte internazionale di Giustizia.

Presidente Giorgia Meloni e Presidente degli Emirati Arabi Uniti, Mohamed bin Zayed bin Sultan Al Nahyan: ribaditi gli eccellenti rapporti bilaterali.

Creata joint venture MAESTRAL tra Fincantieri e l’emiratina EDGE Group (ASI) "Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha avuto oggi una conversazione telefonica con il Presidente degli Emirati ...

MO: Laureti (PD), subito cessate il fuoco e riconoscimento stato Palestina 

(ASI) "Nel Sud di Gaza, a Rafah, un raid israeliano contro un campo di persone sfollate. L'ennesima strage di civili, in una comunità piegata, da mesi, dalla violenza militare e ...