Pirlo sembra Verdi chiamato a ricomporre sul pentagramma bianconero le sinfonie  scombinate di Sarri

pirlo3(ASI) Guardando la foto di Andrea Pirlo, riportata in queste ore da tutti i giornali, ricorda Giuseppe Verdi delle banconote di mille lire di una volta. Naturalmente, i due personaggi, non hanno nulla in comune se non l’aspetto severo, austero e rassicurante.

Come si sa, Andrea Agnelli, presidente della Juventus, ha affidato ad Andrea Pirlo il compito di riscrivere sul pentagramma bianconero la nuova storia della Juventus dopo l’insoddisfacente stagione di Maurizio Sarri, esonerato con ancora due anni di contratto. L’ex tecnico della Juventus l’ho conosciuto a Perugia, dove ha fatto l’allenatore dei grifoni per 145 giorni, dal 23 settembre 2008 fino al 15 febbraio 2009, quando è stato esonerato. Ha dimostrato di essere una persona molto seria, appassionata del suo lavoro, anche bravo ma con un limite: ossessionato, e vittima, delle sue fissazioni. A Perugia, ricordo tra l’altro, vestiva sempre di nero, appunto una fissazione, banale se si vuole, ma comunque una fissazione. Un’altra cosa che ricordo dei tempi perugini, fu l’dea, anche questa come una fissazione, di trasformare un calciatore, Aniello Cutolo, da sempre attaccante, in centrocampista. L’operazione non riuscì perché il giocatore non aveva le attitudini richieste per quel ruolo e anche perché, nel frattempo, Sarri fu esonerato. Un episodio, forse banale anche questo, ma la dimostrazione di un limite per un tecnico. Che, al contrario, deve essere aperto, e misurare giorno dopo giorno le proprie convinzioni che devono però avere riscontri concreti sul campo e nelle partite e, se necessario, cambiarle, senza traumi e problemi. E, soprattutto, cosa che non è affatto un dettaglio, condividerle con i diretti interessati, vale a dire i giocatori.  Lui fa fatica a tornare sulle sue idee. Con Cutolo si può anche tentare di fare, con i giocatori della Juventus è molto difficile e rischioso. Qualcosa del genere sarà capitato anche a Torino, dove si aspettavano qualcosa di più e di meglio. E il progetto ambizioso di Sarri è subito svanito. Ecco, allora, Pirlo, che da calciatore sapeva disegnare parabole deliziose per i compagni e per i palati sopraffini. Alla Juventus sperano sappia fare altrettanto bene anche in panchina. Ma le riserve non mancano perché i ruoli, calciatore – allenatore, sono completamente diversi e senza alcuna esperienza, nemmeno tra i dilettanti, è ad alto rischio. Anche perché il fallimento in panchina è già successo ad altri famosi campioni. Una curiosità: il vice sarà Roberto Baronio, un altro ex giocatore (nel Perugia 2002-2003) che in campo faceva, o meglio provava a fare, il Pirlo. Due ex talentuosi a dirigere un’orchestra di grosso livello. La sfida affascinante di Andrea Agnelli.     

Fortunato Vinciwww.lidealiberale. com - Agenzia Stampa Italia

 

 

Fonte foto:  https://commons.wikimedia.org/wiki/File:20150616_-_Portugal_-_Italie_-_Gen%C3%A8ve_-_Andrea_Pirlo_(cropped).jpg  autore: Clément Bucco-Lechat / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)

Ultimi articoli

Lavoro. Speranzon (FdI): Presentata pdl per favorire staffetta generazionale nelle aziende

(ASI)“Nelle aziende dei servizi ambientali e del trasporto pubblico locale si registra da anni il bisogno di un ricambio generazionale. Ho presentato una proposta di legge al Senato per ...

Pratica di Mare, Gasparri: Berlusconi è stato vero pacifista

(ASI) "Il 28 maggio del 2002, a Pratica di Mare, il Presidente Berlusconi portò il presidente americano George Bush e quello russo Putin a firmare degli accordi tra la federazione russa e ...

Air Dolomiti, Sciopero di 24 ore dei piloti. Uiltrasporti: pronti ad azioni di lotta per tutta stagione estiva se inascoltati

(ASI) Roma - I piloti della compagnia aerea Air Dolomiti, di proprietà del gruppo Lufthansa, continuano con determinazione la loro protesta per ottenere, a oltre 10 anni dalla scadenza, il rinnovo ...

50 anni fa, nel corso di una manifestazione contro il terrorismo in Piazza della Loggia a Brescia, una bomba provocò la morte di 8 persone e ne ferì oltre cento.

(ASI) “Il 28 maggio 1974 costituisce una ferita profonda nella storia del Paese. La ferocia e la violenza dell’ignobile disegno eversivo colpirono vittime innocenti nel tentativo di minare le basi della ...

Giornata Nazionale di Confcommercio “Legalità, Ci Piace!”

Domani, alle ore 10.00, in Confcommercio con Sangalli, Valditara e Molteni. (ASI) Domani 29 maggio, alle ore 10.00 a Roma, nella sede della Confederazione, si svolgerà la Giornata nazionale di Confcommercio “Legalità, ci ...

Napoli grande polo culturale europeo

(ASI) Che Napoli sia la capitale geografica del Mediterraneo è assodato e universalmente riconosciuto, ma che la città di Parthenope possa assumere anche il ruolo di polo culturale europeo è un fatto ...

Cnpr forum, logistica settore strategico per la competitività

(ASI)  “In Italia per poter usufruire di un servizio adeguato di logistica sono necessari due grandi fattori: gli investimenti su strade, ferrovie e porti da un lato; usufruire di ...

MO: Provenzano (PD), Netanyahu si fermi, subito cessate il fuoco 

(ASI) "Ancora orrore dalla Striscia di Gaza. Ieri una strage di civili e bambini a Rafah. Immagini inaccettabili, tanto più a due giorni dalla pronuncia della Corte internazionale di Giustizia.

Presidente Giorgia Meloni e Presidente degli Emirati Arabi Uniti, Mohamed bin Zayed bin Sultan Al Nahyan: ribaditi gli eccellenti rapporti bilaterali.

Creata joint venture MAESTRAL tra Fincantieri e l’emiratina EDGE Group (ASI) "Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha avuto oggi una conversazione telefonica con il Presidente degli Emirati ...

MO: Laureti (PD), subito cessate il fuoco e riconoscimento stato Palestina 

(ASI) "Nel Sud di Gaza, a Rafah, un raid israeliano contro un campo di persone sfollate. L'ennesima strage di civili, in una comunità piegata, da mesi, dalla violenza militare e ...