Lazio- Juventus (1-2). Juventus, corsara, batte una forte Lazio e  continua a volare alto
laziovsjuve copy(ASI) Al via il posticipo della ventunesima giornata di serie A, che vede scendere in campo Lazio e Juventus. Inzaghi opta per uno schieramento decisamente offensivo, inserendo Luis Alberto e Correa dal 1’minuto.
Nella Juve confermato Douglas Costa, insieme con Ronaldo e Dybala.
Si parte.
I padroni di casa partono subito aggressivi, facendo un pressing asfissiante.
Al 2’ Parolo tenta una conclusione insidiosa ma respinta dal portiere polacco.
Al 9’minuto la Juve prova a mettere la testa fuori, ma Correa recupera e va al cross dopo aver superato Emre Can e Bonucci.
Avvio difficile per i bianconeri.
Al 16’ è ancora Lazio. Cross sul secondo palo e conclusione al volo di Parolo su cui Szczesny arriva in presa sicura.
Al 19’ ci prova Correa ma il portiere bianconero c’è e allontana il pericolo.
È il 27’ quando si fa vedere Luis Alberto che prova a sorprendere Szczesny.
Che Lazio fino a qui!!
Al 33’ bella ripartenza della Juve che manda al cross Douglas Costa. Pronta l’uscita dai pali di Strakosha.
Al 38’ torna protagonista il portiere bianconero con una parata miracolosa sul sinistro di Parolo.
È una Lazio tenace e velenosa quella di questo primo tempo.
Al 43’ è Rugani ad intervenire in extremis sul pallonetto di Immobile. Ancora un brivido per gli uomini di Allegri!
Termina qui la prima frazione di gioco. Squadre a riposo sullo 0 a 0 ma con una Lazio decisamente superiore in campo.
Si riparte.
La Juve cerca ripartire con piglio diverso e al 47’ Douglas Costa va alla ricerca di Ronaldo con un traversone su cui il portoghese arriva in ritardo.
Al 54’ ci prova Bentancur ma il tentativo è reso vano dal portiere polacco.
È il 59’ quando il match si sblocca con un autogol di Emre Can che, da cross di Luis Alberto, la insacca di testa.
1 a 0 Lazio!
Al 64’ Immobile va vicinissimo al raddoppio con una conclusione secca, ma Szczesny respinge.
Al 67’ Luis Alberto calcia dai 25 metri spedendo fuori di un soffio.
I bianconeri agguantano il pareggio al 74’ con Cancelo che approfitta del tiro respinto di Dybala per insaccarla nell’angolino di destra. 1 a 1 all’Olimpico.
All’82’ Emra Can stacca di testa sul cross di Ronaldo ma il pallone termina alto sopra la traversa.
Ultimi minuti di gioco e squadre molto stanche.
A decidere sarà il calcio di rigore battuto e realizzato da Ronaldo a seguito di una trattenuta di Lulic su Cancelo.
2 a 1 Juve, nonostante una strepitosa Lazio.
Sul finire del match la Lazio si guadagna una ghiotta punizione dal limite per fallo di Rugani. Parte Milinkovic che spedisce alle stelle.
E termina qui. Il match si chiude sul 2 a 1.
L’ottima prestazione dei biancocelesti non è bastata a fermare la Juve. I bianconeri, in rimonta, sbancano l’Olimpico e volano a 59 punti.

Maria Vera Valastro- Agenzia Stampa Italia


 
 

Ultimi articoli

BR, Rampelli (VPC-FDI): nel Trattato del Quirinale è previsto tutto tranne fine dottrina Mitterand

(ASI) "Il benservito dato oggi dalla Francia  sulla mancata estradizione di brigatisti rossi sfuggiti alla giustizia italiana per i crimini commessi, era già previsto pari pari nel Trattato di ...

Ius Scholae, Scalfi (Ist. Veronesi): "Finalmente in aula, ora dibattito serio"

(ASI) "Dovrebbe iniziare entro stasera alla Camera la discussione generale sullo Ius Scholae, la proposta di legge che prevede l'attribuzione della cittadinanza ai ragazzi che abbiano completato un ciclo scolastico ...

Esiste una soluzione alla siccità? Crisi idriche ricorrenti e ruolo delle acque sotterranee

(ASI) Roma -  Ormai con matematica precisione in giugno esplode il caso “siccità” in Italia. Già cinque anni fa l’Associazione Italiana degli Idrogeologi aveva sottolineato che la più ...

Terrorismo, Belotti (Lega): Francia protegge assassini e umilia famiglie vittime

(ASI) Parigi – “Proteggere chi uccide è una vergogna. La Francia dopo 40 anni continua a proteggere e coccolare i terroristi rossi che hanno compiuto omicidi efferati. Trovo incredibile che nell’Unione europea ...

Limite due mandati. Marco Croatti (M5S): non va ridiscusso, ora il M5S scelga la sua strada ascoltando i cittadini

(ASI) Roma - “Non è questo il momento di ridiscutere la regola dei due mandati e di aprire una questione interna che ci farebbe apparire, a distanza di pochi giorni dalla ...

Terrorismo, Meloni: decisione Corte di Appello di Parigi vergognosa, draghi si attivi subito per estrazione ex BR

(ASI) “Inaccettabile e vergognosa la decisione adottata dalla Corte d'Appello di Parigi di respingere le richieste di estradizione per i dieci ex terroristi italiani di estrema sinistra, legati alle Br, ...

Equo compenso: Pellegrini (Lega), via libera norma è risposta concreta

(ASI) Roma. - “Il via libera senza modifiche della commissione Giustizia del Senato alla norma sull’equo compenso è una risposta concreta e attesa da tanti professionisti, che si potranno vedere ...

Scuola di Polizia di Spoleto. PRISCO (Fdi) interroga Lamorgese.

(ASI) "La notizia che la scuola di polizia di Spoleto si fermerà per sei mesi, infligge un duro colpo all'Istituto Sovrintendenti della Polizia di Stato "Lanari", alla città di Spoleto ...

Calcio a tutto mercato in attesa che la palla torni a rotolare a cura di Sergio Curcio

Calcio a tutto mercato in attesa che la palla torni a rotolare a cura di Sergio Curcio

L'Italia non è un Paese per giovani.Riflessioni e proposte del giuslavorista Severino Nappi

L'Italia non è un Paese per giovani.Riflessioni e proposte del giuslavorista Severino Nappi