×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
(ASI) Nonostante la rete tremendamente sontuosa messa a segno dal solito Zlatan Ibrahimovic, il Milan non è riuscito ad ottenere l'intera posta in palio al sempre ostico "Via del Mare" di Lecce.
L'orgoglio e la tenacia dei salentini hanno prevalso sulla poca reattività e la mollezza degli ospiti padroni del campionato. Dopo un primo tempo acerbo e non del tutto spettacolare, la ripresa ha subito regalato il sorriso ai "diavoli" rossoneri, in vantaggio grazie al tiro dalla lunga distanza scagliato dall'imprevedibile Ibra. Il match sembrava archiviato, ma i pugliesi, supportati da un pubblico caloroso, hanno avuto il merito di crederci e, al minuto numero 83, l'ex Juve Olivera ha realizzato uno dei gol più importanti dell'anno per il team giallorosso, in piena lotta per non retrocedere.
Sono state 26 le reti realizzate nella 20.a giornata di serie A. In un turno caratterizzato anche da due importanti vittorie esterne, quella dell'Udinese in quel di Genoa (2-4) e quella della Roma al "Manussi" di Cesena grazie al sigillo di Simplicio (o all'autore di Pellegrino), l'unica sfida terminata con il punteggio di 0-0 è stata Napoli-Fiorentina, giocata nell'anticipo pomeridiano del sabato. Sabato portafortuna per la rigenerata Inter del verdeoro Leonardo. I nerazzurri hanno travolto 4-1 un Bologna in salute ma evidentemente troppo inferiore rispetto all'avversario campione del Mondo. Con il ritorno in campo del numero 1 Gigi Buffon, dopo un brutto infortunio durato all'incirca sei mesi, la Juventus ha ricominciato a fare sul serio. Del Piero e Aquilani hanno demolito un Bari attendista comunque in grado di rendersi pericoloso.

La Lazio riaggancia il Napoli in seconda posizione sconfiggendo di misura la sfortunata Sampdoria: l'uomo del destino diventa il gigante cieco Kozak. Pareggio al "Massimino" tra Catania e Chievo: Maxi Lopez (su rigore) e Pellissier i marcatori. Vittoria salva panchina per Iachiani a Brescia; due assoli di Bega e Diamanti hanno steso 2-0 un troppo rilassato Parma, sprofondato nella tenebrosa "red zone". Infine, il Cagliari ha superato 3-1 un Palermo stizzito dalla rete del momentaneo 1-0 sardo, gol viziato da un evidente fuorigioco di Matri; ai rosanero non basta Pastore.

CLASSIFICA - Milan 41; Napoli 37; Lazio 37; Roma 35; Juventus 34; Inter 32; Palermo 31; Udinese 30; Cagliari 26; Sampdoria 26; Fiorentina 24; Chievo 23; Genoa 23; Parma 22; Catania 22; Bologna 22; Cesena 19; Lecce 19; Brescia 18; Bari 14

PROSSIMO TURNO (23/01/2011) - Bari-Napoli; Bologna-Lazio; Chievo-Genoa; Fiorentina-Lecce; Milan-Cesena; Palermo-Brescia; Parma-Catania; Roma-Cagliari; Sampdoria-Juventus; Udinese-Inter.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2022 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.