×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Calcio - Serie A. Nella 26ª giornata di campionato   la “Vecchia Signora” torna a sognare e … a far sognare!
(ASI) Si sono accesi i motori di Juve e Siena in questa 26ª giornata di campionato. La 'vecchia signora', reduce dalla sconfitta con la Roma dello scorso sabato ha ospitato la formazione toscana, proponendosi con un super collaudato 3-5-2 che ha visto schierati in attacco Vucinic e Giovinco.

Il Siena ha punta invece su un 3-5-2-1, sfruttando la propria punta di diamante, il nigeriano Emeghara, rapidissimo nell'attaccare gli spazi e supportato da Valiani e Rosina.

Sin dai primi minuti di gioco, la Juve ha tirato fuori il carattere, non concedendo ripartenze e pressando alta la squadra toscana.

Nonostante i numerosi diffidati, fra cui Pirlo, Marchisio e Vidal, la squadra di casa  si è dotata della giusta determinazione per  raggiungere l'obiettivo vittoria.

Nel 2' di gioco Peluso sbaglia un passaggio e concede una ghiotta occasione al Siena che non riesce però a finalizzare.

Al 4' la Juve si fa vedere con un traversone che parte dai piedi di Lichtsteiner ma che viene spedito in angolo da Felipe.

Dopo meno di un minuto sarà Bonucci a far sfumare una bella occasione, svirgolando davanti al portiere.

Al 6' viene fischiata una punizione a favore  della Juve battuta dal limite dell'area, a seguito di un fallo su Giovinco. Siamo in area Pirlo ed è proprio il regista juventino a calciare la sua 'maledetta', ma la palla non prende il giro e termina alta sopra la traversa.

Qualche passaggio impreciso da parte della formazione di casa regala palle preziose al Siena, ma la Juve si riconferma straordinaria negli inserimenti.

Al 12' arriva la punizione per il Siena per fallo su Rosina ma ci arriva Pogba di testa che spedisce  palla in fallo laterale. Dopo appena tre minuti sarà Lichtsteiner a far tremare la difesa toscana con un insidiosissimo tiro dalla destra che non riesce a trovare lo specchio della porta.

Al 17' la Juve torna a rendersi pericolosa con Vucinic che calcia in porta ma trova l'opposizione di Terlizzi che spedisce in angolo.

La Juve alza i ritmi e il Siena fa fatica a prendere i tempi giusti, soprattutto sui portatori di palla.

Al 21' arriva un bel destro a giro di Marchisio che calcia bene, con il taglio e la forza giusta, ma Pegolo ci arriva e manda la palla in angolo.

Al 23' altra occasione da gol per i bianco-neri. Stop di Vucinic e movimento di Giovinco ad attaccare la porta avversaria ma, anche in questo caso, il portiere del Siena resiste all'attacco bianco-nero. La Juve continua a concedere pochissime ripartenze.

Al 24' cartellino giallo per Della Rocca che ferma fallosamente Giovinco andando dritto sull'uomo. Parte  Pirlo con una punizione dal limite dell'area a cercare la testa di Vucinic. Il montenegrino non riesce a trovare la porta ma si rende nuovamente protagonista al 30' tagliando per Lichtsteiner che, inserendosi dalla destra si accentra e insacca la palla in rete. Bellissima azione dei padroni di casa!! E'il gol dell'1 a 0!

Al 35' è Asamoah a far partire un traversone dalla sinistra indirizzato a Pogba che ci prova con buona determinazione ma non riesce a sorprendere Pegolo.

Il Siena non riesce a salire e ad accorciare sul portatore di palla, mentre la Juve pressa e fa girare palla.

Al Siena sembrano mancare un po' gli esterni e i centrocampisti si mantengono molto bassi.

Al 40' il cartellino giallo arriva anche per Bonucci che commette fallo ai danni di Emeghara, impedendogli la ripartenza.

Tutto il Siena è chiuso nella propria metà campo, mentre la Juve conclude il primo tempo in avanti, rendendosi sempre propositiva.

Alla ripresa  la formazione toscana  dovrà dimostrare maggiore determinazione, accorciando di più e facendo girare  meno Vucinic fra le linee.

A inizio secondo tempo non si segnalano sostituzioni per nessuna delle due formazioni. il Siena si fa vedere in attacco, ma la Juve non si fa intimorire e sottrae palla ai toscani con estrema disinvoltura, pur evitando di fare pressione alta.

Al 49' arriva il primo calcio d'angolo per il Siena ma i bianco-neri concentrati nell'area piccola riescono a spazzare via il pallone, impedendo a Emeghara di caricare il tiro.

Anche in questo secondo tempo la Juve si rende imprecisa in qualche passaggio, regalando palloni invitanti ai senesi.

Al 54' il direttore di gara fischia una punizione a favore della formazione ospite, a seguito di un fallo commesso dal principino Marchisio in fase di attacco. La Juve sbaglia molto, riproponendo il solito copione di inizio secondo tempo, in cui appare disorientata e imprecisa.

Adesso è il Siena a fare gioco, creando qualche difficoltà alla formazione casalinga e chiudendo bene gli spazi.

Al 58' spettacolare azione dei padroni di casa con un Giovico che, in velocità, fa partire un impeccabile traversone a cercare Vucinic, ma il montenegrino  non arriva in tempo sul pallone.

Al 60' , Andrea Pirlo approfitta di una disattenzione del giocatore avversario e prova a cercare la porta con un insidioso pallonetto di poco fuori.

Ancora un'occasione per la Juve che ci prova da fuori area con un tiro di Paul Pogba; il francese non riesce a concretizzare, ma i bianco-neri non mollano e si rendono sempre più aggressivi.

Al 64' vengono effettuati i primi due cambi:Matri per Vucinic e Pozzi per Valiani.

Le squadre sono equilibrate in campo e tendono ad allungarsi sviluppando un gioco fluido e dinamico.

Nei minuti centrali del secondo tempo non si segnalano particolari azioni di gioco

Al 74' il Siena effettua il secondo cambio:entra  Agra  per Rosina ed è al 30' che Giovinco firma il secondo gol della partita su assist di Pirlo. Niente da fare per Pegolo!!

Brivido per la Juve sul colpo di testa di Emeghara che Buffon para miracolosamente.

Al 77' dentro Chiellini per Asamhoa. L' ingresso del difensore juventino scatena l'euforia dei tifosi bianco-neri che lo vedono tornare in campo dopo circa tre mesi di fermo. Il cuore della vecchia signora sembra riprendere i battiti regolari!

All' 81 ' sarà  la volta di Giaccherini che prende il posto di Giovinco.

Altro brivido per la Juve che rischia il gol all'  84' con un siluro partito dai piedi di Terlizzi ma che finisce sul palo destro.

La partita assume ritmi piuttosto bassi, ma il Siena non ci sta e cerca il gol.

Quasi allo scadere del tempo regolamentare, però, sarà il monumentale Pogba a spegnare le speranze dei senesi, firmando la rete del 3 a 0: il francese si coordina e fa partire dal limite dell'area avversaria un destro potentissimo che finisce nell'angolino alla destra del portiere.

Massimo risultato con il minimo sforzo per la formazione di casa che sembra essersi riappropriata della mentalità e delle giuste motivazioni.

Al 91' ci prova anche Giaccherini ma il suo tentativo sfuma alto sopra la traversa.

Al 92' entra in campo Verre per Della Rocca ma, dopo pochi secondi, il direttore di gara mette mano al fischietto decretando la fine della gara.

La 'vecchia signora' torna a sognare e a far sognare in una fase delicata del campionato, accendendo  la speranza di trasformare il sogno in un'incantevole realtà!

 

IL TABELLINO

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Peluso; Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah (77' Chiellini); Vucinic (64' Matri), Giovinco (81' Giaccherini).

A disp.: Storari, Rubinho, Marrone, Isla, Caceres, Padoin, Quagliarella, Anelka. All.: Conte.

Siena (3-4-2-1): Pegolo; Teixeira, Terlizzi, Felipe; Belmonte, Bolzoni, Della Rocca (92' Verre), Rubin; Rosina (74' Agra), Valiani (64' Pozzi); Emeghara.

A disp.: Farelli, Uvini, Valiani, Paci, Vergassola, Mannini, Bogdani, Paolucci, Reginaldo.All.: Iachini

Arbitro: Domenico Celi di Bari. Altomare e Crispo gli assistenti.

Reti: 31' Lichtsteiner, 74' Giovinco, 89' Pogba.

Note: ammoniti Della Rocca, Bonucci.

 

Maria Vera Valastro- Agenzia Stampa Italia

 

 

ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione parziale o integrale dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati possono rappresentare pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. L'intento della testata è quello di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, sull'argomento trattato, il giornale ASI è a disposizione degli interessati e a pubblicare loro i comunicati o/e le repliche che ci invieranno. Infine, invitiamo i lettori ad approfondire sempre gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

Ultimi articoli

Arte musica ed eventi: 1 Attimo in Forma e l'artista Angelo Accardi presentano nuove date della "Grande Bellezza"

(ASI) Dopo il successo in Italia, il progetto continua la sua espansione internazionale con la prima tappa a Ibiza. Ospite d’eccellenza il rapper Geolier.

Diritti, Pavanelli (M5S): aberrante DDL Lega per abolire uso femminile

(ASI) Roma - "Mentre tutte le amministrazioni si dotano di regole e di linee guida per il rispetto formale e sostanziale della parità di genere, la Lega decide di presentare ...

Torino, Ministro Piantedosi: Nel nostro Paese non ci sarà mai spazio per la violenza di qualsiasi matrice

(ASI) “Sono grato alla Questura di Torino per aver tempestivamente identificato due individui fortemente sospettati di essersi resi protagonisti dell’aggressione al giornalista della Stampa. La loro posizione ora è al ...

CasaPound: invitiamo Joly e Salis alla nostra festa nazionale per un dibattito sulla violenza politica 

(ASI) “Invitiamo pubblicamente il giornalista Andrea Joly a un dibattito sulla violenza politica durante la nostra festa nazionale, Direzione Rivoluzione, dal 5 all’8 settembre a Grosseto”. Lo dichiara in una nota ...

Salute, Nursing Up: infermieri ago della bilancia della sanità mondiale, ma sono  ormai introvabili. Senza professionisti dell'assistenza sarà impossibile garantire la copertura sanitaria universale

(ASI) Roma  - Elevare la qualità delle cure, in primis guardando alle necessità dei soggetti più fragili, complice anche il costante invecchiamento delle popolazioni nei Paesi più sviluppati, può ...

Siccità ad Agrigento, Federconsumatori: il cambiamento climatico presenta il conto

(ASI) "La situazione drammatica nella città di Ravanusa e in gran parte della provincia di Agrigento, dove l'acqua arriva in media circa ogni 20 giorni, non è solo la conferma di quanto ...

Vigili del Fuoco, oggi l'Assessore Falcone consegna nuova caserma di Siracusa

(ASI) Sicilia -L’Assessore regionale all’Economia Marco Falcone sarà oggi, lunedì 22 luglio, in visita a Siracusa, alle ore 11, per la consegna della nuova Caserma dei Vigili del fuoco di ...

Caos Santa Maria Novella, Mazzetti (FI): "Rilanciare subito progetti alternativi per diluire traffico ferroviario" "Grave errore PD accentrare tutto su singola stazione"

(ASI) Roma  – "Il caos di questi giorni è frutto di scelte politiche errate: Santa Maria Novella non può reggere tutto il carico ferroviario, tra alta velocità e regionali, che sono ...

Femminicidio, Lorefice (M5S): sentenza inquietante per le vite di tutti noi

(ASI) "È sconfortante e agghiacciante apprendere che la Cassazione ha annullato l'ergastolo per il femminicidio  di una donna, uccisa dal convivente al quale sarebbe stato riconosciuto lo 'stress da COVID' ...

Melchiorre (FdI): "Autonomia differenziata a fasi alterne del consigliere regionale Amati"

(ASI) "È curioso l'atteggiamento del consigliere regionale Fabiano Amati promotore della legge regionale relativa all'obbligo da parte dei cittadini dagli 11 ai 25 anni di comunicare di aver eseguito o rifiutato il vaccino ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113