(ASI) E’ sicuramente un campionato diverso. La super Inter dell’anno scorso con la magnifica tripletta, affonda con una tripletta della low cost ma incredibile Lazio, che guidata dal suo profeta Hernanes, si mette della scia della capolista Milan.

 La sponda rossonera di Milano con i suoi tre grandi colpi Boateng, Robinho e l’implacabile Ibraimovich stende e archivia in mezz’ora la pratica Brescia. Roma e Milano vedono sorridere le deluse dell’anno precedente e in quest’ottica si inquadra l’ennesimo passo falso della Roma, fermato dal Chievo. La delusione dell’anno passato, la Juventus, sembra la bella figura dell’anno scorso e lentamente si insinua alle spalle del Milan e della Lazio, a una distanza di sei punti dalla vetta. La Juve vince e convince a Catania, dove Quagliarella bissa e si porta a quota otto nel tabellino dei marcatori. Il cantiere Juve con le sue defezioni, nonostante la delusione Europa league, sta dando un segnale chiaro al campionato e avverte gli storici rivali del Milan, che già nello scontro diretto a San Siro hanno avuto la peggio. Altra squadra che gioisce e rivede gli antichi splendori è il magico Napoli, che si aggiudica all’ultimo minuto il derby delle due Sicilie contro il Palermo; uno strano scherzo del destino ha permesso così ai partenopei di vincere entrambe le isolane (Cagliari e Palermo) all’ultimo minuto e ora in compagnia della Juve guarda il Milan e prega San Diego per un altro miracolo.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.