Immigrazione, Foad Aodi (AMSI): "62.000 professionisti della Sanità di origine straniera in Italia contribuiscono alla crescita economica e alla cooperazione internazionale del nostro Paese"

Logo AMSIMED ad alta definezione 1Esperienza AMSI a favore di immigrazione programmata e integrazione dei professionisti della Sanità di origine straniera, uno degli esempi di unione tra politiche di accoglienza e buona convivenza.

(ASI) Roma  - L'Associazione Medici di origine Straniera in Italia (AMSI) assieme alla Confederazione Internazionale Unione Medica Euro Mediterranea - UMEM e il Movimento Internazionale "Uniti per Unire", presentano le statistiche relative al numero dei professionisti della Sanità di origine straniera che non solo lavorano in modo armonico in Italia con i colleghi italiani, ma contribuiscono sensibilmente alla crescita economica e allo sviluppo della cooperazione del nostro Paese. Stando a quanto riportato da AMSI e UMEM, questi professionisti sono in tutto 62.000: 18.000 medici; 37.500 infermieri; 2.500 farmacisti; 3.500 fisioterapisti e 500 psicologi. La maggior parte di loro lavora nelle strutture private italiane per l'impedimento della partecipazione ai concorsi pubblici che richiedono l'obbligo della cittadinanza italiana, un privilegio questo del quale non tutti i professionisti in questione possono godere.
I laureati di origine straniera che decidono di restare in Italia dopo la laurea, (circa il 40% del totale dei laureati in Italia), versano regolarmente i loro contributi agli albi professionali, all'Enpam e all'Inps per esercitare.
"Negli ultimi quattro anni si registra un aumento del ritorno di questi professionisti nei loro Paesi di origine, (in particolare modo in Libano, Giordania, Romania, Albania, nei Paesi Europei, Africani e Sudamericani), per motivi economici o familiari": lo dichiara Foad Aodi, Fondatore di AMSI ed UMEM e Membro della Commissione Salute Globale della FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri).
"Oltre a ciò - prosegue Aodi - registriamo anche un aumento della richiesta da parte dei professionisti italiani che chiedono di poter svolgere degli stage o esercitare all'estero".
L'analisi di AMSI e UMEM conferma quanto dichiarato ieri dal Presidente dell'Inps Tito Boeri, il quale ha sostenuto nella relazione annuale al Parlamento che una forte spinta all'economia nazionale sarebbe data proprio dalla presenza degli immigrati in Italia che pagano regolarmente le tasse e versano i contributi Inps.
Così, Aodi prosegue nella sua dichiarazione: "Ribadiamo, come proposto nel recente manifesto #Sanitàemulticulturalismo, al quale hanno aderito centinaia di Associazioni e Comunità (ultime delle quali Federazione Nazionale Collegi Ostetriche (FNOCO) e Cittadinanza Attiva), l'importanza di una legge d'immigrazione Europea che coinvolga tutti i Paesi. Questa legge deve basarsi su un'immigrazione programmata, sul rispetto dei diritti e doveri reciproci rilevando un censimento sulle esigenze del mercato del lavoro di ogni Paese Europeo, promuovendo la conoscenza e la cooperazione internazionale e la creazione di nuove strutture sanitarie e di nuovi servizi socio sanitari in Europa. Vogliamo costruire ponti di dialogo, non muri di chiusura come stanno facendo alcuni Paesi Europei, proprio come è per il caso-Austria. Crediamo, al contrario, che per sconfiggere la paura e i pregiudizi dobbiamo sostenere insieme tutte quelle iniziative a favore della conoscenza. Ne è testimonianza il progetto “Lungo le rotte del corallo” che stiamo portando avanti con i nostri Movimenti insieme all'Associazione Culturale OMEGA, Osservatorio Mediterraneo di Geopolitica e Antropologia, patrocinato da importanti Istituzioni e realtà Euro-mediterranee e che prevede una regata per la pace dal 2 al 12 luglio divisa in varie tappe nazionali e internazionali e arricchita dalle relative conferenze stampa. Dopo il lancio dell'iniziativa a Roma, si è già svolto a Cagliari in data 2 luglio il primo Convegno, e ora ci prepariamo a ripeterlo domani, 6 luglio, in Tunisia. L'appuntamento si terrà in mattinata presso l'Istituto Italiano di Cultura nella sede dell'Ambasciata Italiana a Tunisi, alla presenza di esperti italiani e tunisini che approfondiranno le ragioni dell'attuale crisi del dialogo Mediterraneo e le possibili strategie per superarla. Vogliamo dimostrare che il Mediterraneo non è solo un cimitero a cielo aperto, ma anche un mare che unisce e non divide. Percorrerlo insieme può infondere a tutti una nuova speranza. Una nuova speranza - ricorda Aodi - è anche quella portata dalla cooperazione internazionale e socio-sanitaria, già avviata tra i medici di AMSI e UMEM e i colleghi tunisini che si sono recati lo scorso anno in delegazione dalla città di Monastir a Roma in collaborazione con l'Ambasciata di Tunisia in Italia, il centro socio-culturale tunisino di Roma e la ASL RM4 di Civitavecchia, per costruire nuovi ponti attraverso la medicina e la Sanità tra i due Paesi".

www.amsimed.org

ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione parziale o integrale dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati possono rappresentare pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. L'intento della testata è quello di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, sull'argomento trattato, il giornale ASI è a disposizione degli interessati e a pubblicare loro i comunicati o/e le repliche che ci invieranno. Infine, invitiamo i lettori ad approfondire sempre gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

Ultimi articoli

Arte musica ed eventi: 1 Attimo in Forma e l'artista Angelo Accardi presentano nuove date della "Grande Bellezza"

(ASI) Dopo il successo in Italia, il progetto continua la sua espansione internazionale con la prima tappa a Ibiza. Ospite d’eccellenza il rapper Geolier.

Diritti, Pavanelli (M5S): aberrante DDL Lega per abolire uso femminile

(ASI) Roma - "Mentre tutte le amministrazioni si dotano di regole e di linee guida per il rispetto formale e sostanziale della parità di genere, la Lega decide di presentare ...

Torino, Ministro Piantedosi: Nel nostro Paese non ci sarà mai spazio per la violenza di qualsiasi matrice

(ASI) “Sono grato alla Questura di Torino per aver tempestivamente identificato due individui fortemente sospettati di essersi resi protagonisti dell’aggressione al giornalista della Stampa. La loro posizione ora è al ...

CasaPound: invitiamo Joly e Salis alla nostra festa nazionale per un dibattito sulla violenza politica 

(ASI) “Invitiamo pubblicamente il giornalista Andrea Joly a un dibattito sulla violenza politica durante la nostra festa nazionale, Direzione Rivoluzione, dal 5 all’8 settembre a Grosseto”. Lo dichiara in una nota ...

Salute, Nursing Up: infermieri ago della bilancia della sanità mondiale, ma sono  ormai introvabili. Senza professionisti dell'assistenza sarà impossibile garantire la copertura sanitaria universale

(ASI) Roma  - Elevare la qualità delle cure, in primis guardando alle necessità dei soggetti più fragili, complice anche il costante invecchiamento delle popolazioni nei Paesi più sviluppati, può ...

Siccità ad Agrigento, Federconsumatori: il cambiamento climatico presenta il conto

(ASI) "La situazione drammatica nella città di Ravanusa e in gran parte della provincia di Agrigento, dove l'acqua arriva in media circa ogni 20 giorni, non è solo la conferma di quanto ...

Vigili del Fuoco, oggi l'Assessore Falcone consegna nuova caserma di Siracusa

(ASI) Sicilia -L’Assessore regionale all’Economia Marco Falcone sarà oggi, lunedì 22 luglio, in visita a Siracusa, alle ore 11, per la consegna della nuova Caserma dei Vigili del fuoco di ...

Caos Santa Maria Novella, Mazzetti (FI): "Rilanciare subito progetti alternativi per diluire traffico ferroviario" "Grave errore PD accentrare tutto su singola stazione"

(ASI) Roma  – "Il caos di questi giorni è frutto di scelte politiche errate: Santa Maria Novella non può reggere tutto il carico ferroviario, tra alta velocità e regionali, che sono ...

Femminicidio, Lorefice (M5S): sentenza inquietante per le vite di tutti noi

(ASI) "È sconfortante e agghiacciante apprendere che la Cassazione ha annullato l'ergastolo per il femminicidio  di una donna, uccisa dal convivente al quale sarebbe stato riconosciuto lo 'stress da COVID' ...

Melchiorre (FdI): "Autonomia differenziata a fasi alterne del consigliere regionale Amati"

(ASI) "È curioso l'atteggiamento del consigliere regionale Fabiano Amati promotore della legge regionale relativa all'obbligo da parte dei cittadini dagli 11 ai 25 anni di comunicare di aver eseguito o rifiutato il vaccino ...