Papa Francesco all’Angelus di domenica 3 luglio 2016

(ASI) Roma “È necessario invocare Dio”, così il Santo Padre ha esordito in occasione dell’Angelus celebrato nella Città del Vaticano, alla presenza di una gremita folla di fedeli da tutto il mondo. Il Pontefice ha commentato il brano domenicale tratto dal Vangelo di Luca, vv 1-12. 17-20., in cui Gesù parla dell’abbondanza della messe che attende di essere raccolta. Secondo il Vescovo di Roma, gli operai citati nel Vangelo sono i missionari.
Non soltanto quelli “che vanno lontano, ma anche noi”, nel nostro ambiente di lavoro, nella nostra casa, nella nostra vita quotidiana ed ordinaria. L’operaio evangelico deve portare un dono, annunciare, cioè, che il Regno di Dio è vicino perché “Gesù ha avvicinato Dio a noi”. Comunicare la cosa più incredibile che esista, che Dio, contrariamente alle divinità lontane dall’uomo, è in mezzo a noi ed interviene per vincere gli errori e la miseria umana, solo attraverso il suo grande amore misericordioso.

La Buona Notizia è proprio questa. A questo scopo il Signore inviava i discepoli a due a due davanti a sé. Perché dopo aver ascoltato da Cristo questa novità assoluta, la potessero portare al mondo intero, con l’invito di invocare la pace sulla case che accoglievano i missionari. Da ciò si evince che il Regno di Dio va costruito quotidianamente ed offre sùbito, “già su questa terra i suoi frutti di conversione, di purificazione, di amore e di consolazione per gli uomini”. Da qui l’importanza di costruire, e non di distruggere, quotidianamente il Regno di Dio.

Con il suo solito taglio pratico, papa Francesco ha spiegato come si devono comportare i missionari, con quale spirito i discepoli dovranno svolgere questa missione. Innanzitutto non sottovalutando la realtà. Il maligno vuole ostacolare in tutti i modi, questo còmpito assegnato da Dio. Ecco perché l’operaio dovrà essere libero da ogni condizionamento umano. Papa Bergoglio spiega che la borsa, la sacca e i sandali, che secondo Gesù i missionari non devono avere, sono simboli del vanto personale, del carrierismo e della fame di potere. L’obiettivo è farsi strumenti di salvezza, portata dal sacrificio di Gesù. Non c’è spazio per secondi fini.

Verso la conclusione, il Pontefice ha sottolineato quanto il cristiano abbia, nel mondo, una missione stupenda, che richiede tanta generosità, con lo sguardo rivolto al Signore. Il mondo ha bisogno di cristiani che testimonino con gioia, come i discepoli inviati da Gesù che... “tornarono pieni di gioia”. Il Santo Padre, a questo punto, si è rivolto ai tanti giovani presenti, chiedendogli quanti di loro sentano la chiamata del Signore a seguirlo. E, come Papa Wojtyla, li invita a non avere paura. Questo sentimento che frena tanti cristiani dal realizzare i sogni che Dio ha messo nel loro cuore.

Nella preghiera finale, papa Francesco ha invitato tutti a pregare il Signore, perché non manchino persone generose per portare a tutti l’amore e la tenerezza del Padre celeste.

Ilaria Delicati – Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Al Mef avviato tavolo tecnico su fisco e vigilanza calcio

(ASI) Al Ministero dell’economia e delle finanze si è tenuta oggi una riunione nel corso della quale il viceministro Maurizio Leo e il ministro per lo sport e i giovani ...

Regionali Lazio, Grassi (Tea Energia): con Rocca la vera svolta per il Lazio. D'Amato diffonde dati non reali

(ASI)“I dati che  sta diffondendo D’Amato circa i risultati raggiunti da questa giunta in questi anni non corrispondono alla realtà”, così in un’intervista a Radio Radicale ...

Disney e il monopolio del mercato cinematografico.

(ASI) Il colosso americano Disney sta creando un monopolio nel settore dell'intrattenimento e il bilancio recentemente diffuso testimonia la continua e costante crescita dell'impresa.

CulturaIdentità Genova: "Grave atto vandalico contro il Ricordo dei Martiri delle foibe e gli Esuli"

(ASI) Genova  – L’atto vandalico è avvenuto ieri nei giardini Cavagnaro a Genova-Staglieno, dove si erge la stele che ricorda i Martiri delle Foibe e gli Esuli di Istria e ...

Decreto "milleproroghe", Dehors liberi fino al 31 dicembre 2023. La soddisfazione di FAPI CESAC

(ASI) "Una buona notizia per gli imprenditori della ristorazione. Accogliamo con grande soddisfazione la proroga al 31 dicembre 2023 dei dehors liberi proposta dal Governo. Si tratta di una decisione di buon ...

Giorno del Ricordo, Ambrogio-Ravello-Viscione (FDI): “Inaccettabile che Eric Gobetti presenti libro revisionista al Comune di Grugliasco”

(ASI) “Abbiamo appreso con indignazione l’organizzazione di un convegno sul libro revisionista “E allora le Foibe” pubblicato da Eric Gobetti, personaggio fazioso e denigrante dell’eccidio dei nostri connazionali”.

Sanità, Csa-Cisal incontra l’assessore regionale Volo: “Stabilizzare i precari, non si disperdano competenze e professionalità”

(ASI) Palermo – “La sanità siciliana ha bisogno di investimenti e risorse umane e non può permettersi di disperdere le professionalità e le competenze di chi, durante l’emergenza Covid, ha ...

CIPESS, Morelli: approvato progetto definitivo Pedemontana, risultato storico

(ASI) Roma - “Il Cipess ha approvato il progetto definitivo della Pedemontana piemontese con gli aumenti dei costi legati al caro energia per il limite di spesa pari a 385 milioni”.&...

Vino, Malaguti (FDI): da Irlanda dichiarazione di guerra commerciale ai prodotti italiani

(ASI) “Dall’Irlanda arriva una chiara dichiarazione di guerra commerciale al vino italiano dopo il via libera all'etichetta con gli alert sanitari per gli alcolici. Siamo in presenza di una ...

Liliana Segre cittadina onoraria di Somma Vesuviana

(ASI)  Salvatore Di Sarno (sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano): "E' praticamente terminato l'iter per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, testimone ...