Assoluzione di Amanda Knox: colpo di scena o percorso inevitabile?

(ASI) Venerdì 27 marzo 2015, dopo 10 lunghe ore di camera di consiglio, la Corte di Cassazione della Repubblica italiana, con una sentenza di proscioglimento dei 2 principati imputati (con formula dubitativa a norma dell'articolo 530, 2° comma del Codice di  Procedura Penale)  ha messo la parola fine al processo per l'omicidio della giovane studentessa inglese Meredith Kercher.

L'inatteso verdetto ha suscitato un enorme scalpore, nonchè giudizi contrastanti non solo in Italia. Moltissimi si sono chiesti e continuano a chiedersi il perché di una assoluzione definitiva arrivata dopo ben due sentenze di condanna, sia pure intervallate da un'assoluzione in Corte d'Appello. Quindi per i più il verdetto definitivo è arrivato come un fulmine a ciel sereno, cioè imprevisto. Ma lo era veramente? C'è qualche dubbio. Certo sulla questione l'opinione pubblica da tempo si è formata un preciso convincimento, e non sarà facile farle cambiare idea. La posizione dei giudici è diversa da quella della gente comune, e si può anche capirne il motivo - soprattutto alla luce delle complicazioni politico-diplomatiche che una sentenza di segno opposto poteva comportare. Infatti, non va dimenticato il comportamento del segretario di Stato USA, Hillary Clinton, che già nel 2009 sembrò esercitare pressioni sul Governo italiano e non mancò di manifestare alla stampa le sue preoccupazioni circa l'avvenuta condanna di Amanda Knox. Senza contare il ruolo dei mass media americani, che descrivevano il processo di Perugia, come una riedizione in chiave moderna del processo alle streghe. Tutte dichiarazioni che  facevano capire che gli Stati Uniti difficilmente avrebbero concesso l'estradizione in Italia di Amanda Knox.  Quindi, la V sezione di Cassazione con il suo giudizio definitivo ha evitato un nuovo processo, ma soprattutto ha scongiurato un quasi sicuro scontro politico-diplomatico USA-Italia per l'estradizione di una cittadina americana condannata da un tribunale italiano. Eventualità, questa, pericolosa, perché avrebbe messo in dubbio la disponibilità dell'Italia a sostenere politicamente, nonché militarmente, la  strategia nord americana nel Mediterraneo - in vista di un sempre più probabile prossimo attacco alla Libia.  Nazione, la cui sovranità era già stata violata con l'intervento militare della Nato nel 2011. Con i disatratrosi risultati, anche per l'economia italiana, che sono sotto gli occhi di tutti. Giustizia fatta dunque? Chiedetelo alla famiglia di Meredith Kercher!


Redazione Agenzia Stampa Italia

ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione parziale o integrale dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati possono rappresentare pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. L'intento della testata è quello di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, sull'argomento trattato, il giornale ASI è a disposizione degli interessati e a pubblicare loro i comunicati o/e le repliche che ci invieranno. Infine, invitiamo i lettori ad approfondire sempre gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

Ultimi articoli

Cina e Perù: Il Megaporto di Chancay e le sue implicazioni geopolitiche

(ASI) La Cina è pronta a inaugurare un megaporto nella città di Chancay, Perù, un evento che potrebbe trasformare radicalmente gli equilibri geopolitici e commerciali dell'America Latina.

Benvenuti all’Hotel Abisso. L’Europa e il tramonto dell’Occidente

(ASI) Benvenuti all’Hotel Abisso: si chiama Europa. L’Europa è lo specchio del tramonto dell’Occidente. Tema logoro, merita un aggiornamento.

Caporalato, delegazione Pd a Latina domani con Schlein  

(ASI) Il Pd parteciperà oggi a Latina alle 17 alla manifestazione contro il caporalato. La delegazione, guidata dalla segretaria Elly Schlein sarà composta da Marta Bonafoni, Annalisa Corrado, Alfredo D'Attorre, ...

Pubblica Amministrazione, CGIA Mestre: pagamenti lumaca, in particolare al Sud.  A soffrire sono le PMI

(ASI) Tra acquisti, consumi, forniture, manutenzioni, formazione del personale e spese energetiche, nel 2023 lo Stato italiano ha sostenuto un costo complessivo di 122 miliardi di euro[1].

Foad Aodi (Amsi): Negli ultimi 5 anni si assiste ad un pericoloso e drammatico aumento del 42% degli infortuni sul lavoro ai danni di cittadini stranieri. È il fallimento della politica!

Amsi-Uniti per Unire: escalation di morti e incidenti sul lavoro tra i cittadini stranieri. La triste e drammatica realtà della schiavitù moderna è sotto i nostri occhi in Italia. Chiediamo giustizia ...

Lorefice (M5S):Gela Commemora Salvatore Aldisio con il Patrocinio del Senato della Repubblica

(ASI) Sono lieto di annunciare che, in occasione della commemorazione per i 60 anni dalla scomparsa del nostro illustre concittadino, il Senatore Salvatore Aldisio, che si terrà a Gela il ...

Luca Iemmi eletto presidente FISM. Gli auguri del Ministro Giuseppe Valditara

(ASI) "Congratulazioni a Luca Iemmi per la sua elezione a Presidente FISM. A lui i miei più cari auguri di buon lavoro" Lo scrive su X il Ministro dell'Istruzione e ...

Giustizia, Gasparri: andremo avanti con riforma

(ASI) “Rattrista e infastidisce, ma non preoccupa l'atteggiamento dei Santalucia e dei vari correntocrati della magistratura e dell'Anm. Andremo avanti con la riforma.

GDF: Albano (FdI), auguri al Corpo per i 250 anni di storia gloriosa al servizio dell’Italia

(ASI) Roma – “In occasione del 250° anniversario della sua fondazione, porgo i miei più sentiti auguri alla Guardia di Finanza, una Forza militare dello Stato che si è distinta per dedizione, professionalità ...

Spazio. Colombo (FDI), l'Italia é in prima linea

(ASI) “Grazie al lavoro del Ministro Urso, l'Italia ha la sua prima legge quadro sulla Space economy, che porterà la Nazione in prima linea nel settore spaziale. Per il nostro ...