Mai Alkaila, Ambasciatrice Palestina in Italia, “In Palestina si vive sotto occupazione israeliana”. Seconda parte

(ASI) Per le grandi esclusive di Agenzia Stampa Italia abbiamo avuto l’onore ed il piacere di intervistare Sua Eccellenza Mai Alkaila, ambasciatrice palestinese nel nostro Paese. Seconda parte.

II Parte

6. Se i politici italiani si sforzano di tenere un atteggiamento equidistante tra voi e Israele la gran parte della popolazione è schierata al vostro fianco e spesso denuncia la situazione in cui i palestinesi sono costretti a vivere. Secondo lei a cosa è dovuta questa situazione?

Sono l’ambasciatrice palestinese a Roma ma mi sembra di essere in Palestina. Il popolo italiano è di grande simpatia, ama la vita, è amico della gente e le caratteristiche del popolo italiano somigliano molto a quelle dei palestinesi, siamo due popoli mediterranei ed anche come territori siamo simili. Anche il vostro cibo è buono come il nostro. Questo a livello umano. Il popolo italiano ha una coscienza, forse anche per via dell’insegnamento cattolico, e quindi sente l’ingiustizia che subiscono gli altri e mi auguro che questa grande solidarietà ed amicizia tra i nostri due popoli influisca anche nelle istituzioni per il riconoscimento della Palestina. Conosco tante Ong che mandano tanti aiuti in Palestina e conosco molte persone che vivono in Palestina e partecipano alle marce e alle manifestazioni contro il muro di Gaza. Gli italiani si ribellano alle ingiustizie ed alle oppressioni.

 

7. Quali sono attualmente i rapporti politici ed economici tra l’Italia e l’Autorità palestinese?

Posso dire che sono buoni ma sono siamo sotto occupazione quindi non controlliamo i nostri confini e non possiamo né fare entrare né fare uscire le merci dalla Palestina. I nostri dazi sono raccolti da Israele che poi li blocca. Parliamo di circa 40 milioni al mese, che sono soldi nostri ma controllati e bloccati da Israele

 

8. Il mondo arabo è scosso dall’avanzata dell’Isis e dal cosiddetto terrorismo di matrice islamica. La Palestina quale posizione ha assunto dinnanzi a questa emergenza?

L’altro giorno c’è stato un altro crimine che ha scosso la comunità internazionale. La leadership palestinese ha condannato fermamente la decisione di bruciare una persona e tutte le azioni fatte in nome dell’estremismo totale. Come palestinesi siamo contrari a qualsiasi tipo di estremismo, religioso, etnico o politico. Questo è contrario alla nostra cultura come a quella araba e a quella islamica.

9. Dopo le ultime operazioni militari israeliane a Gaza, qual è la situazione di Hamas?

A Gaza c’è una situazione tragica, sia a livello umanitario sia personale, ci sono 99mila case distrutte e 96mila famiglie sono senza una casa, con l’attuale situazione climatica, freddo e gelo, potete immaginare le conseguenze. L’assedio e l’embargo continuano. È stata fatta una conferenza per la ricostruzione di Gaza ma i soldi non sono arrivati. La situazione è tragica. C’è bisogno di qualche forza internazionale che prenda i soldi stanziati per la ricostruzione e ponga fine all’embargo.

10. Come vivono oggi i bambini e i ragazzi in Palestina?

I bambini palestinesi sono privati di una vita normale. Vivono sotto occupazione, in qualsiasi momento vedono carri armati e sentono spari. Tanti bambini per andare a scuola devono passare attraverso i check-point israeliani dovendo sopportare tutte le parole che gli dicono i soldati o devono passare attraverso le porte del Muro dell’apartheid con tutte le conseguenze che questo può lasciare in un bambino. E parliamo solo della Cisgiordania. A Gaza la situazione è anche peggiore. I bambini non hanno più case dove vivere. Alcuni vivono nella scuola che frequentano. La percentuale di povertà, come quella di disoccupazione, è altissima e ci sono famiglie che non hanno di che mangiare. I bambini di Gaza si appellano alla comunità internazionale per avere un qualche aiuto.

Fine

Ettore Bertolini - Fabrizio Di Ernesto e foto di Natsuko Moritake - Agenzia Stampa Italia

Prima parte: http://www.agenziastampaitalia.it/speciali-asi/speciale/24116-mai-alkaila-ambasciatrice-palestina-in-italia-in-palestina-si-vive-sotto-occupazione-israeliana-prima-parte

 

 

 

 

Ultimi articoli

Domani Schlein incontra la stampa estera

  (ASI) La segretaria del Partito democratico Elly Schlein incontrerà i corrispondenti della stampa estera domani, lunedì 15 aprile alle ore 10.30, presso la sede dell'Associazione della stampa estera (Via del Plebiscito, 102 – ...

Iran, nostro attacco ad Israele una legittima difesa in risposta ad aggressione subita consolato Damasco. La questione può dirsi conclusa.

(ASI) Il Rappresentante dell'Iran presso l'ONU  sull'attacco a Israele dichiara: "Condotta in base all'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite relativo alla legittima difesa, l'azione militare dell'Iran è stata una risposta ...

Attacco a Israele, Italia convoca leader del G7

(ASI) La Presidenza italiana del G7 ha convocato, per il primo pomeriggio di oggi, una conferenza in collegamento a livello leader per discutere dell’attacco iraniano contro Israele.

Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga.

(ASI) Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga. Se il regime israeliano ...

Bertoldi (Alleanza per Israele): È imperativo che l'Italia sostenga Israele.

(ASI) "Un attacco militare della Repubblica è Islamica dell'Iran contro Israele rappresenta una sfida bellica estesa all'interno occidente. È imperativo che l'Italia sostenga Israele, anche attraverso un intervento militare difensivo se richiesto, ...

Vicino Oriente, l'Iran oltre i doni avrebbe lanciato razzi contro Israele

(ASI) Roma - Secondo fonti anche israeliane, l'Iran lanciato anche missili da crociera contro Israele nell'ambito dell'attacco iniziato questa notte.

L’Europa satanista partorisce la democrazia totalitaria: il nostro mondo al capolinea

(ASI) Satana è l’avversario, l’oppositore in giudizio, il “loico” del male che inquina la storia e rende l’uomo marionetta impotente. Il parlamento europeo che vota in massa la ...

Corsica: è nato il Partito "Per l'Indipendenza"

(ASI) Ajaccio - Abbiamo intervistato Johan Bernardini, segretario generale del nuovo partito politico corso "Per l'Indipendenza" che ci ha parlato del loro programma politico, a cui abbiamo posto alcune domande.&...

Donne, Mori (Pd): Proposta politica femminista contro nazionalismi e destre per rafforzare pace, welfare e autodeterminazione

(ASI) A margine dell'iniziativa sui "Femminismi. Conoscere il passato per costruire il futuro" promosso dalla Conferenza regionale delle Democratiche della Calabria tenutosi a Vibo Valentia nel pomeriggio, la Portavoce nazionale ...

Case Green, Procaccini (FDI-ECR): "Pericoloso salto nel buio come il superbonus, attacco a modello sociale italiano " 

(ASI) "La direttiva sulle case green voluta dalla UE e' una norma irrealistica e pericolosa perché costringe gli Stati, in particolare l'Italia che non ha un patrimonio immobiliare ...