×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Osservatorio Europa. L’alba degli euroscettici
(ASI) L’Unione Europea sembra giunta al tramonto, con una ripresa debole e una politica estera caotica e poco incisiva che non è stata capace di attrarre l’Ucraina nella sua sfera di influenza. Inoltre non è riuscita ad impedire la svolta autoritaria in Ungheria e le sue scelte economiche opposte all’Austerity e al pareggio di bilancio, che si sono rivelate vincenti. In questo scenario, che si configura come il periodo più duro attraversato dall’UE, crescono i partiti euroscettici. Sembra paradossale che il paese più colpito dalla crisi, la Grecia, abbia appena cominciato il semestre di presidenza in un momento cruciale che vede come picco le elezioni europee. Il premier Samaras ha affermato che la Grecia non ha più bisogno di finanziamenti ulteriori dalla Troika, l’entità più odiata dai greci a causa dei sacrifici che ha imposto, che comprende BCE, FMI e UE. Come l’Italia, i temi all’ordine del giorno per il governo greco riguardano la disoccupazione, la crescita economica e l’immigrazione.

 

Sul fronte interno, crescono i partiti greci che si oppongono alle politiche europee, prime fra tutte quelle economiche legate all’austerità e alla riduzione della spesa pubblica, in particolare Alba Dorata di estrema destra e i partiti della sinistra estrema, dal Partito Comunista Greco fino a SYRIZA e DIMAR. Ormai ogni Stato dell’Unione Europea ha visto crescere all’interno movimenti euroscettici, un processo che si sta ripetendo dovunque con modalità e risultati diversi da Stato a Stato. Ne è la prova l’esplosione del Movimento 5 stelle, che propone referendum sull’euro e sulla permanenza dell’Italia nell’Unione, l’abolizione del Fiscal Compact e del pareggio di bilancio, l’adozione degli Eurobond grazie ad un fronte comune dei paesi mediterranei e infine l’orientamento degli investimenti per attività di innovazione, di allevamento e agricole al fine di favorire i consumi nazionali interni. Partiti euroscettici sono nati in Germania (Alternativa per la Germania) e Regno Unito (Ukip, guidato da Nigel Farage), a cui si possono aggiungere la Lega Nord, che negli ultimi anni ha accentuato i toni anti-europei, e il Front National di Marine Le Pen, esponente dell’estrema destra francese.

Quale sarà il futuro di questi partiti? Con le elezioni europee potrebbero addirittura fare fronte comune all’interno del Parlamento Europeo, creando una situazione inedita per la politica comunitaria. Una cosa è certa: queste nuove formazioni politiche, nonostante le differenze, condividono e danno voce allo scetticismo verso l’unione Europea, una entità che ha perso la propria forza e la possibilità di rappresentare un “Sogno europeo” da contrapporre al “Sogno americano”, un’entità percepita lontana e di cui si sa molto poco anche a causa delle poche informazioni che vengono trasmesse dai canali di informazione nostrani. Si è voluta creare una Unione Europea senza aver creato precedentemente una coscienza europea, e il risultato è davanti agli occhi di tutti.

Guglielmo Cassiani Ingoni – Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Iran, nostro attacco ad Israele una legittima difesa in risposta ad aggressione subita consolato Damasco. La questione può dirsi conclusa.

(ASI) Il Rappresentante dell'Iran presso l'ONU  sull'attacco a Israele dichiara: "Condotta in base all'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite relativo alla legittima difesa, l'azione militare dell'Iran è stata una risposta ...

Attacco a Israele, Italia convoca leader del G7

(ASI) La Presidenza italiana del G7 ha convocato, per il primo pomeriggio di oggi, una conferenza in collegamento a livello leader per discutere dell’attacco iraniano contro Israele.

Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga.

(ASI) Iran rappresentante di alle Nazioni Unite sull'attacco a Israele: Questo è un conflitto tra Teheran e Tel Aviv, gli Stati Uniti devono starne alla larga. Se il regime israeliano ...

Bertoldi (Alleanza per Israele): È imperativo che l'Italia sostenga Israele.

(ASI) "Un attacco militare della Repubblica è Islamica dell'Iran contro Israele rappresenta una sfida bellica estesa all'interno occidente. È imperativo che l'Italia sostenga Israele, anche attraverso un intervento militare difensivo se richiesto, ...

Vicino Oriente, l'Iran oltre i doni avrebbe lanciato razzi contro Israele

(ASI) Roma - Secondo fonti anche israeliane, l'Iran lanciato anche missili da crociera contro Israele nell'ambito dell'attacco iniziato questa notte.

L’Europa satanista partorisce la democrazia totalitaria: il nostro mondo al capolinea

(ASI) Satana è l’avversario, l’oppositore in giudizio, il “loico” del male che inquina la storia e rende l’uomo marionetta impotente. Il parlamento europeo che vota in massa la ...

Corsica: è nato il Partito "Per l'Indipendenza"

(ASI) Ajaccio - Abbiamo intervistato Johan Bernardini, segretario generale del nuovo partito politico corso "Per l'Indipendenza" che ci ha parlato del loro programma politico, a cui abbiamo posto alcune domande.&...

Donne, Mori (Pd): Proposta politica femminista contro nazionalismi e destre per rafforzare pace, welfare e autodeterminazione

(ASI) A margine dell'iniziativa sui "Femminismi. Conoscere il passato per costruire il futuro" promosso dalla Conferenza regionale delle Democratiche della Calabria tenutosi a Vibo Valentia nel pomeriggio, la Portavoce nazionale ...

Case Green, Procaccini (FDI-ECR): "Pericoloso salto nel buio come il superbonus, attacco a modello sociale italiano " 

(ASI) "La direttiva sulle case green voluta dalla UE e' una norma irrealistica e pericolosa perché costringe gli Stati, in particolare l'Italia che non ha un patrimonio immobiliare ...

Olimpiadi 2026, Cappelletti (M5S): si fermi capriccio pista bob e Salvini-Zaia chiedano scusa

(ASI) Roma. – “È ormai palese che non ci sono i tempi tecnici per realizzare il “budello del ghiaccio” a Cortina per i Giochi olimpici del 2026. Il governo metta fina a questa ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113