×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
“Renzi faccia simpatica ma punterei su Bersani. La Meloni? Ragazza determinata” Intervista a Marcello De Angelis

(ASI) Romano, classe 1960, De Angelis è direttore de Il Secolo d’Italia da un anno e mezzo. E’ lui stesso ad ammettere che quella del suo giornale è una sfida, cominciata nel luglio del 2011 e non ancora terminata: pochi fondi, grande sacrificio per continuare le tirature e per salvaguardare i posti di lavoro, determinazione a far sopravvivere una testata storica della destra italiana.

Sono da poco passate le 13. Siamo seduti uno accanto all’altro, come due compagni di banco che fanno chiacchiera durante la lezione. E come a scuola gli argomenti di cui parlare non mancano, soprattutto sono di scottante attualità.

Renzi e Bersani al ballottaggio: lei con chi sta?

 

Beh, con nessuno dei due non sono del Pd.

Riformulo: chi preferisce dei due?

Senza dubbio Bersani. E’ una persona antipaticissima ma per lo meno rappresenta una linea di continuità con un passato e con una storia politica: credo nei partiti e pertanto sono convinto che Bersani incarni un’anima della sinistra e del suo retaggio storico e culturale.

E Renzi?

Renzi è l’interfaccia ‘simpatica’ di un modo di fare politica che in fondo non vuole essere altro che un’alternativa morbida al clima di antipolitica che oggi si respira in Italia. Ma alle sue spalle non c’è un’identità, un percorso.

 

Una parte dell’elettorato di centro destra tifa per Renzi, così come due anni fa Fini era visto da elettori di sinistra come una valida alternativa politica. Lei cosa crede possano avere in comune Renzi e Fini?

 

Bella domanda davvero! Si ricordo bene che tempo fa esimi intellettuali e penne di sinistra tessevano le lodi di Gianfranco Fini, forse nella speranza di tirarselo in un Pd allora molto in crisi. Ma vedi la vita dei partiti è ciclica: oggi sembri sprofondare domani ti risollevi, quello che per esempio è successo al centro sinistra dopo Veltroni, quando sembrava dover scomparire e invece adesso si è ricompattato.

E’ chiaro poi che quando sei in una situazione difficile fatta di cambiamenti e di fratture ci siano quelle persone che ‘tifano contro’: problemi nel PdL? Ok, io sto con Renzi così vado contro la leadership. Poi le cose si risollevano e i malumori si placano. Guarda Fini nel 2012: il Pd dopo averlo osannato non se lo fila più.

 

Restiamo nel PdL: cosa l’ha spinta ad appoggiare Alfano?

 

La speranza di poter far attraversare a questo partito un periodo di cambiamento, di mutamento da un regime assolutistico quale è stato in questi ultimi anni ad  un contenitore nel quale tutte le voci possano esprimersi, come ad esempio noi dell’ex Alleanza Nazionale.

 

Ma perché Alfano e non Meloni?

 

Perché quando mi è giunta la notizia della candidatura di Giorgia stavo già raccogliendo firme per Alfano: capisci, anche per coerenza, non puoi tornare indietro.

 

E cosa ne pensa della Meloni?

 

La conosco da quando aveva 16 anni, è anche la fidanzata di mio fratello, quindi ne ho un quadro piuttosto chiaro: donna in gamba, determinata e amata dai giovani della base. Ha scelto di scendere in campo in un momento difficile, vero, ciò non toglie però che abbia buone capacità per andare avanti.

 

Direttore de Il Secolo d’Italia da un anno e mezzo: bilancio?

Positivo, considerando le difficoltà incontrate e il costante pericolo di vedere chiuso il giornale. Lavoro in redazione dal luglio 2011, ho dovuto ricompattare la squadra dopo la parentesi futurista e operare affinché un giornale che ha sessant’anni di storia non rischiasse di chiudere i battenti e di lasciare anche senza occupazione chi ci lavora. Di pochi giorni fa la buona notizia che la Fondazione An comincerà ad occuparsi del Secolo. Andiamo avanti un po’ più sereni e sempre dedizione e determinazione.

 

Marco Petrelli - Agenzia Stampa Italia

Ultimi articoli

Energia, l’appello di Confagricoltura: ulteriori rincari insostenibili anche per le imprese agricole umbre.

(ASI) Perugia – Secondo i dati diffusi da ISMEA, i costi di produzione dell’agricoltura, nei soli primi tre mesi di quest’anno, sono aumentati di oltre il 18% sullo stesso ...

Economia Italia: In arrivo dalla UE altri 21 mld del Recovery Fund per il Pnrr. L'analisi dell'economista Gianni Lepre

Economia Italia: In arrivo dalla UE altri 21 mld del Recovery Fund per il Pnrr. L'analisi dell'economista Gianni Lepre

Tutto esaurito  al Politeama di Terni per “Soldato sotto la luna”.

(ASI) Grande successo per la prima di “Soldato sotto la luna” di Massimo Paolucci prodotto dalla phneutrofilm di Christian Costa ed Eusebio Belli. In una sala gremita il pubblico ha ...

Elon Musk ha svelato il prototipo del robot umanoide Elon Muskdurante l’evento AI Day di Tesla. Costerà meno di 20.000 euro e sarà commercializzato tra 5 anni.

(ASI) California - Elon Musk ha rivelato il primo prototipo di robot umanoide soprannominato Optimus durante l’AI Day della Tesla.

Salute mentale: Marchetti (Fenascop Lazio), piano Regione Lazio è solo spot elettorale

(ASI) “Nonostante l’aumento costante ed esponenziale dei problemi psicosociali, che colpiscono soprattutto le fasce giovanili, la Regione non intende apportare alcuna modifica al budget economico per la cura del ...

Consumi: Coldiretti, arrivano cibi in provetta, no da 7 italiani su 10. Al via petizione mondiale per fermare sbarco a tavola nel 2023

(ASI) Ben 7 italiani su 10 (68%) non si fidano del cibo creato in laboratorio con cellule staminali in provetta. 

Terracina, Ottaviani (Lega): “Reddito di cittadinanza così è destinato a fallire”.

(ASI) Roma - “Un plauso ai militari dell’Arma dei Carabinieri di Terracina, che hanno arrestato due stranieri, i quali presentando documenti contraffatti, hanno tentato di ottenere il reddito ...

Taormina e Trisciuoglio: "La difesa di Castellino denuncia un indebito accanimento ed ai limiti della legittimità della Procura capitolina e della Questura di Roma contro Giuliano Castellino"

(ASI) "Castellino già sottoposto a misura di sorveglianza speciale e dopo la carcerazione cautelare di Poggioreale e Rebibbia, per i fatti del 9 ottobre il presunto assalto alla C.G.I....

Economia Italia: Ammontano a 1100 i miliardi che lo Stato non riesce a riscuotere. I l punto dell'economista Gianni Lepre

Economia Italia: Ammontano a 1100 i miliardi che lo Stato non riesce a riscuotere. I l punto dell'economista Gianni Lepre

Meloni: Coldiretti, ha firmato petizione contro cibo in provetta Al fianco del Presidente Ettore Prandini al Villaggio di Milano

(ASI) Giorgia Meloni, nella sua prima uscita pubblica dopo la vittoria alle elezioni, ha firmato la petizione mondiale per fermare lo sbarco a tavola del cibo sintetico promossa da World ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113