GRASIGiornale Radio ASI del 10 aprile 2020

L'informazione mondiale in un clic.

A cura di Marco Paganelli

 

Un saluto dalla redazione del Gr Asi, in studio Marco Paganelli.
Accordo raggiunto, nel vertice di ieri dei ministri delle Finanze dell’Eurogruppo, sulla strategia da adottare per affrontare le conseguenze economiche dovute all’emergenza legata al Coronavirus. Via libera dunque al Mes, cioè al Fondo salva Stati, senza condizioni, per le spese sanitarie, come voluto dalla Germania, dall’ Olanda e da ulteriori paesi del nord del vecchio continente. Vengono stanziati così 1000 miliardi di euro per i 27 membri dell’Unione. Esclusi per il momento i Coronabond chiesti dall’Italia, dalla Spagna e da altre nazioni che si affacciano sul mare Mediterraneo.

E’ polemica nel nostro paese per l’intesa raggiunta in seno all’Eurogruppo e per l’adesione al Mes dell’Italia. Malumori anche nel Movimento Cinquestelle che sostiene l’esecutivo insieme al Partito Democratico. “Polemiche insensate”, replica il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. E’ una “nuova Caporetto”, attacca il segretario della Lega Matteo Salvini. “Chiediamo indietro i nostri soldi. Quello che è uscito ieri è che il Mes non ha condizioni solo per la sanità. Se vogliamo aiutare le imprese, ci commissariano l’economia”. Conte riferisca in parlamento su questa situazione, chiede la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

E’ prevista alle 14 di oggi a Palazzo Chigi la conferenza stampa, di Giuseppe Conte, per commentare l’intesa raggiunta ieri dai ministri dell’Economia all’Eurogruppo. Il premier potrebbe annunciare anche il prolungamento della chiusura di tutte le attività, nel nostro paese fino al 3 maggio, a causa dell’ancora elevato numero di contagi del Coronavirus.

Per il momento è tutto, grazie per l’ascolto, ci risentiamo nel prossimo appuntamento del Gr Asi.

 

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.