ace(ASI) Milano - “Condanniamo le nuove linee guida, del ministro della Salute Roberto Speranza, poichè legalizzano gli aborti clandestini.  Le donne, che assumono la pillola RU 486, vengono private così del necessario controllo medico e del fondamentale sostegno psicologico.

Siamo davanti dunque a una inaccettabile violazione della legge 194/78 e a una nuova Auschwitz. Il governo Conte cessi tale scempio, rispetti la sana laicità dello Stato, tuteli i valori cristiani e incentivi le nascite. L’esecutivo fermi le interruzioni volontarie di gravidanza, vera pandemia silenziosa che provoca all’anno di migliaia di morti, dimostrando così di non operare col favore delle tenebre”. Lo dichiara, in una nota, Adriano Crepaldi, presidente di Azione Cristiana Evangelica, associazione radicata in 15 regioni italiane, 25 province, in contatto con 6.007 chiese evangeliche e che collabora con Fratelli d’Italia, partito di Giorgia Meloni.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.