(ASI) Roma – “L’articolo 38 della Costituzione impone allo Stato di assistere qualunque cittadino sprovvisto dei mezzi necessari per vivere e sopravvivere, e in una fase eccezionale come questa sono milioni le persone che senza un sostegno pubblico non sarebbero in grado neanche di fare la spesa.

Il reddito di cittadinanza è stato un primo importante passo che ha permesso di tutelare milioni di cittadini durante questa emergenza. Apprezziamo che adesso tutti riconoscono la valenza sociale di tale atto, ma ora dobbiamo spingerci oltre, subito. Il reddito di emergenza permetterebbe di proteggere i lavoratori che non hanno diritto alla cassa integrazione, come la maggior parte degli autonomi per esempio”. Lo scrive su Fb la senatrice del M5S Emma Pavanelli. “In Aprile – prosegue - andremo ben oltre le misure del precedente Decreto #curaitalia, lo avevamo promesso, lo stiamo facendo, in una corsa contro il tempo”. “Lo Stato c'è e non abbandona nessuno”, conclude.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.