×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Italia - Il pm che indagò Mastella finito sotto processo per calunnia e abuso d’ufficio
(ASI) Certo che la vita è strana. Per ricordare un vecchio detto “chi la fa l’aspetti”. Ed è quello capitato all’ex procuratore capo di Santa Maria Capua Vetere Mariano Maffei indagato per calunnia ed abuso d’ufficio, sospeso con effetto immediato dal Consiglio Superiore della Magistratura dalla poltrona che ricopriva come presidente della commissione tributaria di Napoli. Mariano Maffei è noto alle cronache per aver indagato sull’ex ministro della Giustizia Clemente Mastella, dimessosi e facendo cadere il governo Prodi, e che firmò gli arresti di Sandra Lonardo moglie di Mastella.

I reati che hanno portato sotto processo Maffei sono presunte irregolarità legate all’iscrizione nel registro degli indagati di due ex colleghi, Paolo Albano procuratore capo a Isernia e Filomena Capasso.

L’intera vicenda nasce da un medico e dai presunti reati di falso e abuso d’ufficio che Maffei contestava appunto ai suoi colleghi.

Il pm Giancarlo Amato, responsabile dell’inchiesta ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio di Mariano Maffei. Mentre, sempre il pm incaricato delle indagini, ha sostenuto che la denuncia nelle persone di Filomena e Capasso, è stata fatta senza la presenza di prove certe, sapendo tra l’altro che i due giudici non erano responsabili di quanto veniva loro contestato.

E proprio i due giudici hanno presentato a loro volta un esposto che ha permesso di indagare per calunnia ed abuso d’ufficio Mariano Maffei.

Maffei avrebbe violato l’articolo 335 del codice di procedura penale che consente l’iscrizione nel registro degli indagati riguardanti le effettive notizie di reato pervenute dalla polizia giudiziaria o acquisite di propria iniziativa dagli uffici della procura.

Per i giudici della procura di Roma, lo stesso Maffei avrebbe procurato un danno nei confronti di Paolo Albano. Sempre per i giudici di Roma, l’ex procuratore Maffei, avrebbe incolpato il suo ex collega Albano ben sapendo che quest’ultimo fosse innocente e senza una prova di reato a suo carico.

Oltre a questo vicenda che vede come protagonista Maffei, altre lo videro coinvolto in tempi non sospetti, quando il suo ufficio nella procura di Santa Maria Capua Vetere venne coinvolto per aver sottovalutato una serie di accertamenti investigativi, comprese delle intercettazioni, che coinvolgevano all’epoca dei fatti l’ex presidente della Provincia di Caserta Sandro De Franciscis. Stretto parente proprio di Mariano Maffei.

Davide Caluppi- Agenzia Stampa Italia

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Legge di Bilancio, Calandrini (FdI): soddisfatti dei contenuti, al Parlamento il compito di migliorarla

(ASI) Questa è il primo bilancio politico dopo anni di governi tecnici o 'di palazzo'. Le reazioni delle opposizioni sono, in questo contesto, fisiologiche direi.            &...

Congresso Pd, on. Gribaudo: Serve Pd  femminista

(ASI) «Due uomini che in ticket si candidano a guidare il PD. Ancora una volta. Serve un PD femminista, serve cambiare passo, serve una nuova storia democratica».

Rifiuti, Giannini (Lega): senza fondi PNRR si escludano scelte biodigestori Casal Selce e Cesano

(ASI) Roma - "Il sindaco Gualtieri, che tanto si era incaponito nel voler realizzare i due maxi biodigestori della Capitale proprio a Casal Selce e Cesano, due aree periferiche già ...

Manovra, Appendino-Aiello (M5S): emendamento per riportare opzione donna a versione originale

(ASI) Roma “Il Movimento 5 Stelle presenterà un emendamento alla legge di Bilancio per riportare Opzione donna alla sua versione originale”.

Giustizia, Gasparri: interrogazione su nota ANM che contesta decisioni Nordio

(ASI) “Con una interrogazione chiederò al ministro della giustizia Nordio di valutare l'opportunità di un'ispezione nei confronti dei componenti della Giunta Toscana dell'Associazione Nazionale Magistrati che hanno sottoscritto una nota ...

PD: Boccia, su candidature chi decide senza linea politica vuole un altro ex segretario

(ASI) "Non è la corsa a posizionarsi che distingue la scelta di un candidato anziché un altro o un’altra, ma il contributo che ognuno può dare alla costruzione di una ...

Manovra. Leonardi (FdI): molte misure a sostegno di famiglie e imprese. No criminalizzazione uso contante

(ASI) "È importante sottolineare che le misure sul tetto al contante e sull'uso del pos sono residuali rispetto ad una manovra di circa 35 milioni destinata in gran parte ad aiutare famiglie ...

Natale: Coldiretti/Ixè, 6 italiani su 10 nei mercatini a caccia di regali

(ASI) Oltre sei italiani su dieci (63%) frequentano quest’anno i tradizionali mercatini di Natale che si moltiplicano nelle piazze italiane e che offrono opportunità di acquistare regali per se stessi ...

Assemblea Ordinaria, Repace (LND Umbria):dopo due anni di pandemia, i bilanci sono positivi. Il sistema calcio ha retto bene. Ora occorre ritornare a fare sport

(ASI) Oggi si è svolta l'Assemblea Ordinaria Biennale del Comitato Regionale dell'Umbria della Lega Nazionale Dilettanti. Un'assemblea molto partecipata e sentita dalle società calcistiche umbre perché si ...

Studio CGIA Mestre: nel 2023 avremo 63 mila disoccupati in più. Napoli, Roma e Caserta le province più colpite

(ASI) Per l’anno venturo le previsioni economiche non sono particolarmente rosee; rispetto al 2022 la crescita del Pil e dei consumi delle famiglie è destinata ad azzerarsi e ciò contribuirà a ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113