(ASI) Tentativi in atto volti a non gettare ulteriore quantità di benzina sul fuoco, dato che il clima internazionale è sempre più teso. Tutti sperano che questi intenti trovino una concretizzazione e servano a rafforzare la volontà reale di gettare serie basi di pace.

“Non saremo il riflesso dell'atteggiamento destabilizzante russo e non abbiamo intenzione di schierare nuovi missili nucleari terrestri in Europa. Stiamo implementando un pacchetto equilibrato di misure politiche e militari per rispondere a questa minaccia". Lo detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, al termine della riunione di ieri dei ministri della Difesa dell’ Alleanza a Bruxelles. L’ obiettivo della scelta è quello di provare a stemperare, o almeno di non aumentare, le già elevate divergenze in atto tra le grandi potenze.

L’ obiettivo del Patto Atlantico rimane comunque quello di contenere le sempre più forti influenze geopolitiche di Vladimir Putin nel mondo. Lo Zar ritiene però di doversi difendere, vedendo come minaccia l’ inclusione di sempre più Paesi nell’ “orbita occidentale”.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.