(ASI) Gli aggiornamenti in tempo reale terminano qui. Grazie a tutti per l'attenzione posta nella lettura. Buonanotte. (A cura di Marco Paganelli).

 

 

Ore 00:37 +++ Fine aggiornamenti in tempo reale +++

 Ore 00:35 Crisi siriana, telefonata Macron e Merkel a Putin

La cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron hanno avuto una telefonata col capo del Cremlino Vladimir Putin. Berlino e Parigi hanno chiesto così a Mosca di fermare subito i combattimenti nella provincia siriana di Idlib, esprimendo la loro preoccupazione per la catastrofica situazione umanitaria della popolazione. I due leader occidentali hanno offerto la loro disponibilità a incontrare il numero uno del Cremlino e quello della nazione della Mezzaluna. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 00:32 Russia alla Turchia: “Basta attacchi contro Siria”

Mosca ha chiesto alla Turchia di "smettere di sostenere i terroristi" in Siria e di cessare gli attacchi nella provincia di Idlib "su richiesta del comando siriano contro i gruppi terroristi". Lo dichiara, in una nota, il Centro russo per la riconciliazione siriana. "Questa non e' la prima volta che le forze armate turche sostengono i miliziani per evitare incidenti”, aggiunge il comunicato. (A cura di Marco Paganelli).

 

 

Ore 21:30 Siria, Cremlino: “Neutralizzare terrorismo”

Il presidente russo, Vladimir Putin, sottolinea “la necessità di adottare misure efficaci per neutralizzare la minaccia terroristica, tenendo conto della sovranità e dell’integrità territoriale della Siria”. Lo rende noto il Cremlino. (A cura di Marco Paganelli).

 

 

Ore 21:15 Turchia: “No a scontro con Russia, ma Usa mandino Patriot”

La Turchia non vuole uno scontro militare con la Russia e non ha colpito oggi uomini e mezzi di Vladimir Putin. Lo dichiarano fonti di Ankara, confermando di aver avuto contatti con Mosca. Ammettono però di aver distrutto, nel pomeriggio, solo alcuni obiettivi dell’esercito di Damasco e ucciso cinquanta suoi soldati. La nazione della Mezzaluna aggiunge tuttavia di aver chiesto, la settimana scorsa agli Stati Uniti, di inviare due batterie di missili Patriot al confine meridionale col paese di Bashar al – Assad. Lo comunica l’agenzia di stampa Bloomberg, specificando che Washington non ha ancora fornito una risposta. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 16:01 Difesa Turchia: “Raid contro di noi compiuto da Siria”

Il raid che ha ucciso, oggi a Idlib, due nostri soldati ferendone al contempo cinque "è stato compiuto da aerei da guerra siriani". Lo comunica il ministero della Difesa turco. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 15:47 Difesa Turchia: “Vittime tra soldati”

E’ di due morti e di cinque feriti il bilancio dei soldati turchi colpiti dagli attacchi in corso, da questo pomeriggio, a Idlib in Siria. Lo conferma il ministero della Difesa di Ankara. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 15:45 ++++ DIFESA TURCHIA: “MORTI 2 SOLDATI E FERITI 5 A IDLIB” ++++++

 

Ore 15:20 Russia: “Distrutti veicoli ostili in Siria”

I caccia russi SU 24 hanno distrutto “un carro armato, sei veicoli blindati e altri cinque del modello 4X4, oggi nel nord della Siria”. Lo riferisce il ministero della Difesa di Mosca. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 15:17 +++ MINISTERO DIFESA RUSSIA: “DISTRUTTI VEICOLI IN NORD SIRIA” +++

 

Ore 15:01 Ministero Esteri russo: “Turchia riprenda dialogo”

“Chiediamo alla Turchia di non rilasciare altre dichiarazioni, in merito alla situazione ad Idlib, riprendendo subito le comunicazioni e il dialogo”. Lo domanda il ministero degli Esteri di Mosca alle autorità di Ankara, dopo l’avvio degli scontri odierni tra l’esercito di Tayyp Erdogan e quello di Bashar al – Assad, appoggiato dai militari di Vladimir Putin. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 14:59 +++ RUSSIA A TURCHIA: “SUBITO RIPRESA DIALOGO” +++

 

 

Ore 14:39 Turchia: “Iniziata offensiva a Idlib”

E’ iniziata l’offensiva militare dei ribelli, al governo di Bashar al – Assad con l’appoggio dell’esercito di Ankara, contro il regime di Damasco. Lo annuncia la tv di stato turca. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 14:35 ++++ TV TURCHIA: “INZIATA OFFENSIVA A IDLIB DI RIBELLI AD ASSAD CON ANKARA CONTRO REGIME” ++++++

 

Ore 14:20 Siria: forze pro Ankara provano ad abbattere caccia russo

Sono in corso, in questi minuti, scontri molto violenti tra la Turchia e l’esercito di Bashar al – Assad, appoggiato dalla Russia, nella zona attorno a Idlib in Siria. Un gruppo, sostenuto militarmente da Ankara, avrebbe cercato di abbattere un caccia di Mosca. Lo riferiscono fonti locali, specificando che i jet del Cremlino stanno colpendo, in particolare, l’area di Al – Nayrab per impedire alle forze di Ankara di avanzare. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 13:36 +++ Sana: “Distrutti mezzi turchi” +++

Alcuni mezzi militari turchi sono stati distrutti, dall’esercito siriano, ad Al – Nayrab vicino Idlib. Lo riporta l’agenzia di stampa di Damasco Sana. Altre fonti riferiscono di morti tra i soldati di Ankara a causa degli scontri in corso, nell’area, con l’esercito di Bashar al – Assad. E' confermato quindi l'inizio della minacciata offensiva della nazione della Mezzaluna. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 13:28 Siria: iniziata operazione Bismillah a Idlib

"E’ stata avviata, a Idlib, l’operazione Bismillah". Lo annuncia il comandante della Divisione Sultan Murah, Fehim Isa. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 13:09 Siria chiude spazio aereo su Idlib

La Siria ha chiuso lo spazio aereo su Idlib, con l’aiuto della Russia, ai jet turchi dopo l’inizio dell’offensiva di Ankara nell’area. Lo si apprende da fonti locali. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 13:02 +++ OSSERVATORIO SIRIANO PER I DIRITTI UMANI: “INIZIATO ATTACCO TURCO AD IDLIB” +++

 

Ore 11:22 Crisi siriana, Turchia: “Accordi con Russia danneggiati”

Non possiamo dire che gli accordi con la Russia, siglati a Sochi e ad Astana, “siano scomparsi, ma sono stati danneggiati. Faremo tutto il necessario, sul territorio o tramite i negoziati, per fermare gli attacchi del regime di Assad”. Lo dichiara il ministro degli Esteri turco, Melvut Cavusoglu. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 11:09 Russia: “Continueremo a sostenere Assad, Turchia non attacchi”

“Non fermeremo il nostro sostegno al legittimo governo, in Siria, che sta combattendo contro il terrorismo internazionale”. Lo ha dichiarato, nelle ultime ore durante il Consiglio di sicurezza dell’Onu riunito al palazzo di vetro di New York, l’ambasciatore russo Vasily Nebenzia. Il ministro degli Esteri di Mosca ha comunicato intanto, al termine di un incontro con l’omologo giordano, in riferimento alla situazione nel paese di Bashar al - Assad che “la linea demilitarizzata non è stata ancora stabilita. Inoltre – ha aggiunto Sergej Lavrov - i bombardamenti continuano nella zona di de – escalation sui siti dell’esercito siriano, sugli obiettivi civili e ci sono tentativi di attaccare la nostra base militare a Hmeimim”. Ha invitato così la Turchia a non avviare ulteriori azioni belliche, minacciate dal presidente Tayyp Erdogan ad Idlib contro le forze di Damasco che sono supportate da quelle di Mosca, cessando ogni appoggio ai ribelli al governo siriano. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 01:30 +++ Siria, Fonti: “Incidente tra Usa e Russia?” +++

Un veicolo dell’esercito americano avrebbe spinto fuori strada, nelle ultime ore a Qamishli nella Siria settentrionale, un mezzo della polizia militare russa. Lo riportano fonti locali. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 01:20 Onu: Russia pone veto su cessate il fuoco in Siria

La Russia ha posto il proprio veto, in Consiglio di sicurezza dell’Onu, su una bozza di risoluzione per favorire il cessate il fuoco in Siria. Lo si apprende da fonti del Palazzo del Vetro di New York. Le trattative tra Mosca e Ankara, volte ad evitare un’escalation nel paese di Bashar al – Assad, sono fallite. I colloqui a Mosca, tra la delegazione del Cremlino e quella della nazione della Mezzaluna, non hanno prodotto infatti i frutti sperati. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 01:12 Crisi siriana,  Nato: “Turchia ci ha domandato aiuto, ma abbiamo respinto richiesta"

La Turchia ha richiesto l' aiuto della Nato in merito ad un possibile e imminente attacco contro Idlib, città siriana protetta dalle truppe di Damasco appoggiate da quelle di Mosca. Lo si apprende da fonti del Patto Atlantico, che sottolineano che l’Alleanza ha respinto la domanda posta da Ankara. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 01:02 Siria: “Intervento ad Idlib imminente”

“L’intervento ad Idlib è imminente e può iniziare in qualsiasi momento”. Lo dichiara il presidente turco Tayyp Erdogan. (A cura di Marco Paganelli).

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.