×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
 L' ONU condanna le espulsioni di palestinesi da Gerusalemme-Est
(ASI) Il coordinatore umanitario dell' ONU, Maxwell Gaylard, ha condannato le espulsioni di palestinesi dai territori occupati dagli israeliani a Gerusalemme-Est, dopo la sua visita nella zona di confine di Al Amud, in cui una casa palestinese è stata distrutta martedì, su ordine delle autorità israeliane.

“Questa distruzione, come pure lo spostamento dei suoi 13 occupanti palestinesi, tutti profughi, di cui quattro bambini, sollevano preoccupazioni serie circa il rispetto da parte di Israele degli obblighi imposti dal diritto internazionale" ha commentato in un comunicato.
Gaylard ha messo in evidenza che oltre a questo incidente, sono state ordinate altre due demolizioni, a Baher, nei pressi di Gerusalemme-Est, e nel villaggio di Nu' man, situata vicino alla città.
“Quest'incidenti sono la manifestazione dell'aumento delle demolizioni nel 2010, anno durante il quale Israele ha demolito 396 residenze di palestinesi a Gerusalemme-Est ed in altre località della Cisgiordania"-ha affermato il coordinatore, sottolineando che ciò rappresenta “un aumento del 45% rispetto al 2009, durante il quale 275 abitazioni palestinesi sono state distrutte".
“Il risultato è che quest'anno 561 persone sono state mosse, di cui 280 bambini"- ha aggiunto ancora Maxwell Gaylard,- “queste azioni hanno un grave impatto economico e sociale sulla vita e la salute di palestinesi aumentando la loro dipendenza verso gli aiuti umanitari. La posizione dell' ONU rimangono le stesse: il governo d'Israele deve immediatamente adottare disposizioni per cessare le demolizioni e le espulsioni dalla Cisgiordania e da Gerusalemme-Est" ha insistito.
Dalla sua, il coordinatore speciale dell' ONU per il processo di pace in Medio Oriente, Robert Serry, ha condannato “i tiri ciechi di razzi e di mortai da parte di gruppi di militanti di Gaza su Israele". In un comunicato, ritiene che “quest'attacchi, che hanno visto un'escalation quest'ultimi giorni, sono violazioni del diritto umanitario internazionale e mettono in pericolo la vita di civili in Israele".
Robert Serry ritorna anche sulle battiture aeree delle forze israeliane contro questi militanti e ricordando che “Israele ha il diritto di difendersi, nel rispetto delle norme internazionali", ma che le sue forze di sicurezza devono “prendere tutte le precauzioni per garantire di non mettere in pericolo civili a Gaza, che pagano troppo spesso il prezzo dell'escalation della violenza".
“Quest'ultimi mesi, sono stati moderati progressi per ridurre il blocco di Gaza. Occorre fare molto più. Il mantenimento della calma è essenziale per creare un ambiente nel quale altri progressi possono essere fatti nell' interesse dei due popoli, quello di Gaza e d'Israele", conclude Robert Serry.
 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Cina. Manifattura torna in territorio espansivo, cresce la fiducia delle imprese

(ASI) Torna in territorio espansivo la manifattura a settembre. È questa la notizia più importante che emerge dal consueto rapporto mensile del Dipartimento Nazionale di Statistica della Repubblica Popolare Cinese. Malgrado ...

Alleanza per Israele: congratulazioni a Bothelo eletto al vertice della Comunità ebraica portoghese

(ASI) Roma/Lisbona, 30 settembre 2022 - “Ci congratuliamo vivamente con l’amico Davide Bothelo per la sua elezione a Presidente della Comunità ebraica di Lisbona. Davide Bothelo, è medico, già da vent’...

Diritto & Società: La Colpa medica. Analisi giuridica delle circostanze a cura dell'avvocato Alessandro DI Dato

Diritto & Società: La Colpa medica. Analisi giuridica delle circostanze a cura dell'avvocato Alessandro DI Dato

Emergenza economia e lavoro, le priorità del nuovo governo (a cura del giuslavorista Severino Nappi)

Emergenza economia e lavoro, le priorità del nuovo governo (a cura del giuslavorista Severino Nappi)

Rdc, Nappi (Lega): con quale coraggio parla De Luca?

(ASI) “Con quale coraggio De Luca parla di reddito di cittadinanza? Voglio ricordare al governatore che proprio lui, con la totale assenza di ogni intervento regionale in materia di politiche ...

Rampelli (VPC-FDI): “La madre di tutte le battaglie è il tetto al prezzo del gas in Europa”

(ASI) “Per affrontare il caro energia bisogna agire subito in sede europea per porre un freno alla speculazione in corso alla borsa di Amsterdam e imporre un tetto al prezzo ...

Croatti e Lanzi (M5S): "Al via incontri per organizzazione M5s sui territori. Il 6 ottobre si parte da Ravenna"

(ASI) "Giovedì 6 ottobre saremo a Ravenna per partecipare all'incontro del gruppo locale. Sarà l'occasione per fare il punto sulla situazione post elezioni e per organizzare il lavoro che ci aspetta ...

8 e 9 ottobre  Roma,  Un anno dopo.  Taormina, Trisciuoglio, Castellino :  Italia Libera - Il Popolo del dissenso si presenta all'Italia

È nell’Urbe che sarà lanciato la nostra adesione al Fronte Unitario di Resistenza. È nell’Urbe che Italia Libera - Il Popolo del Dissenso presenterà il Librezzo Azzurro i 7 punti ...

Ucraina, Papa Francesco ripete: “È in atto la Terza Guerra Mondiale

(ASI) "È in corso una guerra e credo sia un errore pensare che sia un film di cowboy dove ci sono buoni e cattivi. E’ un errore anche pensare che ...

Usa, dipartimento di Stato: “Via cittadini americani dalla Russia”

(ASI) I cittadini americani sono invitati a "lasciare la Russia immediatamente", usando "le limitate opzioni" di trasporto commerciale ancora disponibili.

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113