Caro Berlusconi, la nostra destra è diversa da quella di Trump? Anche del fascismo si diceva che era diverso dal nazismo

maimone1

 

 

 

 

 

 

Lettera di Biagio Maimone

Caro Silvio Berlusconi,
mi spiace contraddirLa circa le Sue affermazioni secondo cui la destra italiana sia diversa da quella che ha assaltato, negli Stati Uniti, il Campidoglio.
Forza Italia, certamente, diversa lo è e sono convinto ciecamente che gli elettori del Suo partito non farebbero assalti alle sedi delle istituzioni, tuttavia, sento la necessità di chiederLe se la stessa cosa possa affermarsi per i sostenitori dei partiti, di cui Lei è alleato.
Lei è un liberale, è vero, ma non i Suoi alleati, Salvini e Meloni, i quali incarnano una visione sovranista e populista della politica, la stessa dell'ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ora condannato da tutto il mondo.
Come ho sempre sostenuto e, per tale ragione, sono stato attaccato ed insultato, il sovranismo è l'anticamera del totalitarismo.
Come Lei ben sa, si diceva che il fascismo italiano non sarebbe mai diventato come il nazismo tedesco. Purtroppo, la storia ci insegna che non è andata così.
Le destre estreme, purtroppo, prima o poi, manifestano la loro vera identità, ossia la prepotenza e la violenza, solo inizialmente verbale.
Ciò si può constatare anche in Italia ascoltanto le dichiarazioni di alcuni politici delle destre che si permettono, indisturbati, di offendere mediante l'utilizzo di definizioni di carattere razzistico, del tipo "gay", "negri" o "sudici meridionali", a cui segue la violenza fisica, agita mediante azioni violente e guerre per rivendicare il proprio odio sociale.
Tale modalità di vivere la relazione con gli avversari è stata dimostrata negli Stati Uniti, in cui i sostenitori di Trump, che è sovranista, hanno assaltato il Campidoglio, fracassando tutto quello che trovavano lungo il loro percorso.
In tale rapapresaglia hanno perso la vita ben 5 persone.
E' stato un efferato attacco alla democrazia, che denota, difatti, l'agire violento dei sovranisti.
Si può affermare allora, senza paura di essere smentiti, che il sovranismo sia l'anticamera del totalitarismo.
Che ci piaccia o meno, è così.
In Italia si teme la stessa violenza da parte di gruppi estremistici di destra, che hanno già dimostrato, anche se in modo diverso, che ogni volta che sono scesi in piazza hanno seminato disordine e scompiglio.
Cosa succederà? Si teme un'altra marcia su Roma? Noi italiani, democratici ed anche liberali, speriamo proprio di no.
La vittoria di Joe Biden negli Stati Uniti dimostra che il populismo, a livello globale, è stato ridimensionato e che i popoli, anche quello americano, anelano alla democrazia, al superamento della rozzezza umana, della violenza e di tutti quei disvalori che caratterizzano la visione populistica della politica e, conseguentemente, della vita.
Presidente, Le consiglio - e lo faccio ormai da lungo tempo - di sganciarsi da chi, in Italia, ha sposato il pensiero sovranista, che guarda caso, sono i suoi stretti alleati di destra, Matteo Salvini e Giorgia Meloni.
Lei è democratico e liberale. E proprio per questo c'è da chiedersi: "Cosa li unisce a quei due sovranisti?".
"La nostra destra è diversa" Lei sostiene. Ma ne siamo sicuri?
Ci chiediamo, inoltre, fino a quando Lei riuscirà a tenere a freno i suoi due alleati?
Il popolo italiano democratico, ora, vive nella paura di vedere nuovamente
l'affermazione della violenza di una nuova dittatura.
La vittoria di Biden segna il ritorno sulla scena politica dei democratici, dei moderati, anche di fede cattolica, voluto dal popolo, stanco delle vessazioni dei sovranisti, che hanno seminato discordia e povertà e che non si sono preoccupati di debellare la pandemia, che hanno preferito negare, con la conseguenza che essa dilaga indisturbata.
Lei non può più eludere, ormai, la necessità di cercare una nuova alleanza politica.
Sta nascendo un nuovo centro democratico, che darà vita ad una nuova democrazia aperta al mondo laico e cattolico, all'Europa, fondata sulla cooperazione economica e sull'intento di eliminare le disuguaglianze.
Il mondo sta cambiando e l'Italia anche dovrà cambiare e, per farlo, non potrà che ispirarsi al nuovo modello di democrazia, che balza sulla scena politica, dimostrando che, senza i suoi principi, l'universo va alla deriva.
Biden è l'uomo della speranza. Ad egli e al suo modo di intendere la politica e la vita guarda il mondo intero ed anche l'Italia, in cui sorge la "Nuova Democrazia", corrente di pensiero e di impegno socio-umanitario, che non esclude l'impegno politico.
La democrazia, la solidarietà, la cooperazione, la fratellanza e l'umanità saranno gli antichi e nuovi valori per far rinascere l'intero universo, sofferente per la pandemia e per i danni da essa derivanti.
Non più un'economia selvaggia, ma un'economia dal volto umano dovrà essere il fine dell'impegno degli uomini della democrazia, al fine di contrastare gli uomini del dominio assoluto, che negano la centralità dell'essere umano, la cui conseguenza nefasta salta agli occhi di tutti.
Berlusconi, si allontani e lo faccia subito, da chi vuole dominare il nostro Paese ricorrendo alla sottocultura del totalitarismo e del razzismo, che crea solo il male che dilaga irrefrenabile. Siamo certi che vi sarà una svolta e che artefice di tale svolta sarà la nuova democrazia.

 

 

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Al Mef avviato tavolo tecnico su fisco e vigilanza calcio

(ASI) Al Ministero dell’economia e delle finanze si è tenuta oggi una riunione nel corso della quale il viceministro Maurizio Leo e il ministro per lo sport e i giovani ...

Regionali Lazio, Grassi (Tea Energia): con Rocca la vera svolta per il Lazio. D'Amato diffonde dati non reali

(ASI)“I dati che  sta diffondendo D’Amato circa i risultati raggiunti da questa giunta in questi anni non corrispondono alla realtà”, così in un’intervista a Radio Radicale ...

Disney e il monopolio del mercato cinematografico.

(ASI) Il colosso americano Disney sta creando un monopolio nel settore dell'intrattenimento e il bilancio recentemente diffuso testimonia la continua e costante crescita dell'impresa.

CulturaIdentità Genova: "Grave atto vandalico contro il Ricordo dei Martiri delle foibe e gli Esuli"

(ASI) Genova  – L’atto vandalico è avvenuto ieri nei giardini Cavagnaro a Genova-Staglieno, dove si erge la stele che ricorda i Martiri delle Foibe e gli Esuli di Istria e ...

Decreto "milleproroghe", Dehors liberi fino al 31 dicembre 2023. La soddisfazione di FAPI CESAC

(ASI) "Una buona notizia per gli imprenditori della ristorazione. Accogliamo con grande soddisfazione la proroga al 31 dicembre 2023 dei dehors liberi proposta dal Governo. Si tratta di una decisione di buon ...

Giorno del Ricordo, Ambrogio-Ravello-Viscione (FDI): “Inaccettabile che Eric Gobetti presenti libro revisionista al Comune di Grugliasco”

(ASI) “Abbiamo appreso con indignazione l’organizzazione di un convegno sul libro revisionista “E allora le Foibe” pubblicato da Eric Gobetti, personaggio fazioso e denigrante dell’eccidio dei nostri connazionali”.

Sanità, Csa-Cisal incontra l’assessore regionale Volo: “Stabilizzare i precari, non si disperdano competenze e professionalità”

(ASI) Palermo – “La sanità siciliana ha bisogno di investimenti e risorse umane e non può permettersi di disperdere le professionalità e le competenze di chi, durante l’emergenza Covid, ha ...

CIPESS, Morelli: approvato progetto definitivo Pedemontana, risultato storico

(ASI) Roma - “Il Cipess ha approvato il progetto definitivo della Pedemontana piemontese con gli aumenti dei costi legati al caro energia per il limite di spesa pari a 385 milioni”.&...

Vino, Malaguti (FDI): da Irlanda dichiarazione di guerra commerciale ai prodotti italiani

(ASI) “Dall’Irlanda arriva una chiara dichiarazione di guerra commerciale al vino italiano dopo il via libera all'etichetta con gli alert sanitari per gli alcolici. Siamo in presenza di una ...

Liliana Segre cittadina onoraria di Somma Vesuviana

(ASI)  Salvatore Di Sarno (sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano): "E' praticamente terminato l'iter per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, testimone ...