Confindustria – Medef – Bdi: L’Europa sia unita e lavori a soluzioni condivise. “Anticipare le crisi future diventi uno degli assi portanti dell’azione europea”

(ASI) Roma – Introdurre nuovi strumenti finanziari comuni per anticipare le crisi future, istituire misure a breve termine e a basso costo per contenere i prezzi di gas ed elettricità per le imprese, ridurre la dipendenza dell’Europa dall’import di “materie prime critiche” ed evitarne carenze di approvvigionamento, avviare una tregua normativa per rilanciare la competitività dell'Europa e disegnare una politica fiscale che dia impulso agli investimenti pubblici.

Queste sono le direttrici principali su cui si articola la Dichiarazione congiunta siglata oggi da Confindustria, Medef e Bdi, in occasione del quarto Business Forum Trilaterale.


Le Confindustrie di Italia, Francia e Germania, principali paesi manifatturieri d’Europa, riunite oggi e domani a Roma, invitano i relativi governi e tutte le istituzioni competenti a livello europeo, a porre la massima attenzione alle criticità che sta affrontando l'industria europea, soprattutto quella di piccola e media dimensione. Le previsioni per il 2023 indicano crescita bassa o negativa e l'elevato tasso di inflazione fa sentire i suoi effetti. Per questo occorre agire con grande senso di responsabilità, in modo graduale e proporzionato, evitando approcci ideologici che rischiano di minare la competitività di intere filiere industriali.

La transizione verde è un processo ineludibile a cui l’industria partecipa attivamente ma occorre procedere nei tempi e nei modi corretti o si corre il rischio di perdere capacità produttiva. Gli obiettivi già concordati non possono essere costantemente modificati, come sta accadendo con la revisione della direttiva sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio.

Anticipare le crisi future deve essere uno degli assi portanti dell’azione europea. Per questo, è fondamentale introdurre strumenti di finanziamento dedicati esclusivamente ad affrontare eventuali nuove emergenze.

L’Unione Europea deve adottare soluzioni immediate e condivise per contenere l'aumento vertiginoso dei prezzi dell'energia, assicurando al contempo che le politiche europee sul clima non pregiudichino il tessuto produttivo e l’occupazione.

Inoltre, è determinante ridurre la nostra dipendenza dall’importazione di materie prime. Per questo, auspichiamo che la prossima proposta dell’Ue relativa alle “materie prime critiche” sia basata su un'analisi approfondita dei fabbisogni presenti e futuri di tali materie e del loro impatto sul settore industriale, al fine di evitare eventuali carenze e minimizzare gli effetti negativi dovuti ai loro costi crescenti.

Infine, sosteniamo una riforma della governance economica europea che incoraggi gli investimenti pubblici.

Vogliamo un’Europa unita e solidale, capace di lavorare a soluzioni condivise nell'interesse di tutti i suoi Stati membri.
Tags
 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

L’eroe irredento della Brigata Sassari: Guido Brunner

(ASI) – Padova. Il nuovo libro di Stefania Di Pasquale, fresco di stampa per i tipi di Ravizza Editore, ha il merito di ricostruire la biografia di Guido Brunner, il quale, ...

Digitale. Convegno al Senato sulla intelligenza artificiale in vista del provvedimento annunciato dal sottosegretario Butti in arrivo in Parlamento

(ASI) Si è svolta, presso la Sala "Caduti di Nassirya" del Senato della Repubblica, la conferenza dal titolo, "IA: Innovazione ed Etica nel Cuore della Rivoluzione Digitale", promossa dalla Senatrice Cinzia ...

Bonus studenti 2024: tutti gli aiuti previsti

(ASI) Nel 2024 sono dodici i bonus studenti attivi, dedicati a coloro che studiano. Sono le famiglie, degli studenti minori a dover fare richiesta, altrimenti, se gli studenti sono maggiorenni, possono ...

Festival del giornalismo, per Forza Nuova è il festival del pensiero unico

(ASI)"Forza Nuova e Lotta Studentesca di Perugia ha voluto salutare il Festival del Giornalismo di Perugia con un’azione politica in centro storico, nell’ultimo giorno della sua edizione.

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "La grande finanza di Soros che depredò l’Italia, finanzia politici che si accaniscono contro di me” 

(ASI) "La verità viene sempre a galla. In molte occasioni la deputata del Partito Democratico Rachele Scarpa si è accanita contro di me, con ipocrite strumentalizzazioni e petizioni di scarso ...

Tanti hanno costruito il loro futuro sul martirio: forse c'è speranza anche per i palestinesi

(ASI) La storia è disseminata di episodi che fanno riferimento diretto o indiretto al martirio, cioè alle persecuzioni subite da singole persone o da interi popoli, a causa di poteri religiosi ...

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Crediti d’imposta, Cataldi (commercialisti): “Strumento da migliorare, non eliminare”

(ASI) “La sospensione del credito di imposta per i beni strumentali nuovi 4.0 e quello per le attività di R&S, emersa dapprima con la pubblicazione del decreto “blocca agevolazioni” ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...