×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Condono o Concordato? Il risultato non cambia


CONDONO O CONCORDATO ? IL RISULTATO NON CAMBIA

(ASI) Amici Lettori, in questi ultimi giorni antecedenti a quella che sembra dovra' essere la soluzione dei nostri mali economici ed in particolare per lo sviluppo della competivita', non si fa altro che disquisire sulla “giiustezza” o meno del “condono! Stiamo assistendo ad una serie di enunciazione di principi “ morali” sul da farsi per recuperare i fondi per lo sviluppo in Italia.

E' inutile che l'italia si vesta di ritrovata moralita' ! Soprattutto in questi ultimi tempi!!! Gli oppositori al “condono o concordato” si stanno strappando le vesti ed a dire il vero, cio' mi lascia molto perplesso, su questa ventata di novella moralita'! Da un lato si parla che sono state evidenziate delle cifre molto alte derivanti dalla lotta alla evasione fiscale e dall'altro si partla di eventuale”vanificazione” per un condono e quindi della possibilita' di ottenere tali introiti.

Tale modo di pensare non è convincente; se si è giunti a quantificare da un lato l'importo della evasione, cio' significa che si sa dove andare a scovare l'evasione! Allora mi chiedo:se gli importi cosi' come dichiarati nelle manovre finanziarie sono in grado di coprire l'eventuale gettito che potrebbe derivare dal condono o meno come si fa a determinare con certezza l'ammontare del recupero delle entrate da evasione gia' accertata!!

In definitiva a me sembra che siano state preventivate in maniera eccessiva le somme “da recuperare dalla evasione”( si badi bene che le percentuali di recupero effettivo sono di gran lunga inferiore ed i tempi sono elefantiaci!)

infatti potremmo temere che, forti dell'alto ammontare da recuperare, all'atto pratico, il credito potrebbe essere molto piu' basso ed inferiore alle aspettative, con timore di effettuare ulteriori manovre finanziarie.

Nella situazione economica in cui ci troviamo, dobbiamo lasciare da parte i “falsi moralismi”, le “affermazioni di principio sull'aspetto diseducativo” del condono che potrebbe incoraggiare la evasione.

Quello che conta e' non andare in defalut! In Italia in trent'anni vi sono stati condoni a raffica indipendentemente dal “colore” dei governi che si sono succeduti.

Le risorse le dobbiamo ricercare! Se la “casta” non fa passi indietro vuoi per motivi elettorali, vuoi per bisogni ed egosimi particolari, il cittadino , che si sente e certamente lo è a dismisura, vessato dallo Stato,non vuole il defalut!

Il sistema ed ordinamento fiscale italiano è fondato su una intelaiatura iniqua che presta il fianco sia alla evasione che alla elusione fiscale e contributiva: è lo Stato che si comporta in maniera immorale e quindi non puo' pensare di dare il buon esempio e defraudare l'impresa, la piccola impresa che in Italia manda avanti la produzione, i professionisti e tutti coloro che lavorano nel settore della prestazione dei servizi.

Penso che realisticamente, nell'ottica di una rivoluzione epocale del sistema tributario che dovrebbe essere improntato ad un rapporto di correttezza e fiducia tra contribuente e Fisco, con snellezza nell'adempimento degli obblighi contabili, nella flessiblita' e deburocratizzazione del sistema impresa,nella “giusta tassazione” e cio' a prescindere dalla impellente necessita' di riscuotere tributi, senza alternative valide ed efficaci, un condono o come dir si voglia, “concordato” mirato a mettere una pietra tombale sui rapporti pregressi ed iniziare un'epoca nuova, basata su un reciproco rapporto di fiducia,sia la soluzione allo stato attuale migliore, purchè, dico purchè lo Stato una volta per tutte, decida di non essere piu' in maniera assoluta il “socio occulto “ dell'impresa e del lavoratore.

 Mauro Rosati di Monteprandone de Filippis Dèlfico

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Sardegna, Licheri(M5S): "Il Centrodestra ci ha dato una grossa mano scegliendo Truzzu. Todde competente e brava ma è stata l'ultimissima scelta"

(ASI)“Che il centrodestra ci abbia messo del suo, mi pare indubitabile. Ci hanno dato una grossa mano, non solo perché in questi cinque anni il centrodestra ha veramente fatto ...

Sardegna, Mulè(FI): "Impariamo dagli errori e marciamo compatti verso la scelta del candidato in Basilicata" 

(ASI) In merito all'esito delle votazioni regionali della Sardegna si riportano le dichiarazioni rilasciate a Radio Cusano dal vicepresidente della Camera Giorgio Mulè, esponente politico di Forza Italia. 

Cangianelli (FIPE): per il gambling regolamentato parliamo di digitale, non solo di online

(ASI) Emmanuele Cangianelli, Presidente di EGP, organizzazione di categoria di FIPE Confcommercio degli esercizi pubblici che offrono giochi in concessione (bingo, scommesse, apparecchi da intrattenimento)

Incentivi alle Imprese, Bando ISI INAIL 2023: compilazione delle domande dal 15 aprile 2024

(ASI) Pubblicato il calendario dei prossimi adempimenti legati al bando ISI 2023, l'agevolazione che garantisce finanziamenti a fondo perduto per migliorare la sicurezza sul lavoro.

I tre indizi che fanno una prova dell’inquietante trojan che abbiamo addosso e ci segue ovunque

(ASI) “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”. Era quello che sosteneva Agatha Christie, la famosa scrittrice, regina del giallo. Mi è tornata ...

Missione del Ministro Tajani a Zagabria per partecipare alla sesta riunione del Comitato di coordinamento dei Ministri di Italia e Croazia

(ASI) Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, è in missione a Zagabria per la sesta riunione del Comitato di coordinamento ...

Scuola: Marti (Lega), bene misure approvate in CdM tra cui proroga contratti ATA

(ASI) Roma - “Bene le misure del MIM contenute nel nuovo decreto legge del Pnrr e approvate in Consiglio dei Ministri. Grazie a un lavoro puntuale e in costante sinergia ...

Confcommercio su regolamento ue imballaggi: rischio pesanti effetti su filiere produttive e distributive, modificare norme

(ASI) Il nuovo regolamento Ue sugli imballaggi, che sarà discusso in sede di trilogo ad inizio marzo, desta molte preoccupazioni e, in assenza di modifiche significative, rischia di travolgere interi ...

Pavanelli (M5S): “Sardegna, vittoria storica per Todde e il M5S”

“Alessandra Todde è la prima Presidente di Regione del M5S e la prima donna alla guida della Regione Sardegna. Si tratta di un risultato storico. (ASI) II cittadini sardi hanno ...

L’Economia della cultura come fattore di sviluppo. Gianni Lepre, “una grande opportunità per Napoli e il Mezzogiorno”

(ASI) L’Economia della cultura come fattore di sviluppo, questo il titolo del Convegno che si svolgerà a Napoli il prossimo 28 febbraio nella splendida cornice di Palazzo Fuga.

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113