×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
Banco Desio, parte l'udienza: le dichiarazioni di Ceci
(ASI) Il prossimo 19 aprile alle ore 9,BancoDesio Lazio vedrà i propri dirigenti presentarsi davanti al GUP di Roma per rispondere di gravissimi reati quali associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio internazionale e appropriazione indebita. Davanti al tribunale ci sarà una delegazione della Federcontribuenti, una presenza simbolica, anche per sostenere Enrico Ceci che, per l'occasione, ci ha rilasciato queste dichiarazioni: '' Mi auguro di non assistere all’ennesima pantomima giudiziaria volta a preservare ad ogni costo la posizione indifendibile di questo o quell’istituto bancario. Presenterò una memoria dai contenuti dirompenti ”.

Enrico Ceci lancia inoltre un guanto di sfida al Presidente del Banco Desio Agostino Gavazzi: “Mi piacerebbe un contraddittorio pubblico con il Presidente Gavazzi, magari in streaming”.

Le vicende emerse dall' “Operazione Stella Alpina” del GICO di Roma fanno intravedere al di là di ogni ragionevole dubbio un sistema di illeciti e responsabilità del vertice della Capogruppo che vanno ben oltre i singoli dirigenti di Banco Desio Lazio e di Credito Privato Commerciale S.A. oggiAggiungi un appuntamento per oggi sotto accusa.

Federcontribuenti ha letto la relazione di Banca d’Italia conseguente all’Ispezione che si è svolta dal 21 novembre 2011 al 6 aprile 2012 su Banco Desio. Sulla base del contenuto della stessa la Federcontribuenti si domanda perchè Banco Desio non sia stata commissariata. La magistratura deve anche approfondire il ruolo della stessa Bankitalia e della Consob chiamate a controllare l’operato delle banche. Banco Desio e MPS ci dicono che qualcosa di grave, di losco e di sconosciuto ai tribunali avviene dentro il sistema bancario nazionale ed internazionale.

Si vuole infine rimarcare un fatto grave che, se non chiarito da parte del Tribunale di Roma, potrebbe dar adito a molti dubbi. Nella “Relazione sulla gestione del bilancio consolidato 2012” di Banco Desio si legge: “Sulla base delle attività effettuate e delle verifiche sin qui condotte in relazione ai presupposti di un patteggiamento, il legale incaricato della difesa delle controllate Banco Desio Lazio S.p.A. e Credito Privato Commerciale S.A. ha confermato l’esclusione di eventuali rischi di altra natura: in particolare si evidenzia che le banche hanno provveduto ad adottare ed attuare un idoneo modello organizzativo, e prima della prossima udienza (19 aprile 2013) provvederanno altresì a porre in essere le residue condizioni alle quali l’art. 17 d. lgs. 231/01 subordina la esclusione della applicazione di sanzioni interdittive all’esercizio dell’ attività bancaria”. Tali affermazioni, fatte peraltro da Banco Desio, sono gravissime: confermano cioè che se l’udienza preliminare si fosse tenuta in data 23 marzo 2012 e/o in data 5 ottobre 2012 e/o in data 11 gennaio 2013 la banca sarebbe stata soggetta alla applicazione di sanzioni interdittive all’esercizio dell’attività bancaria.

Perché tali udienze non sono state celebrate nelle date previste? Perché comunque non sono state applicate le sanzioni interdittive all’esercizio dell’attività bancaria a Banco Desio Lazio ed a Credito Commerciale?

Marco Paccagnella, presidente della Federcontribuenti, afferma '' Siamo solo agli inizi, in realtà il potere bancario internazionale non ha ancora conosciuto la sua stagione di scandali. Il nostro augurio, ciò per cui lavoriamo, è che avvenga il prima possibile. Sarebbe l'unico modo per uscire da questo inferno economico e recessivo ''.

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

Bolivia e Iran consolidano la cooperazione strategica

(ASI) Il presidente della Bolivia, Luis Arce, e il suo omologo iraniano Ebrahim Raisi, hanno rilanciato la cooperazione bilaterale tra i due paesi nei settori della sanità, dell’istruzione, dell’...

Molestie, O.N.A. : "Una Commissione Antimolestie alla scherma dopo l'ultimo caso di stupro dell'atleta in ritiro in Toscana".

(ASI) Riceviamo e pubblichiamo - " Alla vigilia dell'8 marzo è quanto propone l'Osservatorio Nazionale Antimolestie, presente al Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ancora Superbonus ma per quali soggetti?

(ASI) Il superbonus continua a poter essere fruito sulle spese relative agli interventi agevolati ma solo per alcuni soggetti, quali persone fisiche, condomini e Enti del Terzo Settore, novità introdotta ...

Sicilia, Agricoltura: Geraci (Lega), dipendenti ESA ottengono contratto dei regionali, riforma importante che rilancia l'ente al quale sono state assegnate nuove competenze 

(ASI) Palermo – "Finalmente si dà dignità ai dipendenti dell'Ente di sviluppo agricolo, ai quali viene riconosciuto il trattamento economico al pari dei dipendenti regionali. Si chiude una vertenza decennale che ...

Scuola, Floridia (M5S): Valditara fa passerelle in Abruzzo tra propaganda e fallimenti

(ASI) Roma  - "Domanda diretta a Giuseppe Valditara: non trova fortemente inopportuno visitare le scuole abruzzesi proprio nell'ultima settimana di campagna elettorale? Non poteva aspettare qualche giorno e recarsi ...

Università, Foad Aodi (Amsi): «No all'abolizione totale del numero chiuso alle facoltà di medicina, urge specializzare tutti i medici laureati»

(ASI) Roma - «Nell'ottica di una indispensabile crescita della professione medica in Italia, noi di Amsi, Associazione Medici di Origine Straniera in Italia, e del Movimento internazionale transculturale interprofessionale ...

Dossieraggio, Gasparri: chi ha conflitti d'interessi non partecipi a Commissione Antimafia

(ASI) “Siamo di fronte a una P2 moltiplicata per cento quindi bisogna tenere alta la guardia. Chi ha conflitti d'interessi non partecipi alla Commissione Antimafia, mi riferisco a chi è stato ...

Politiche attive del Ministero del Lavoro. Nasce Sviluppo Lavoro Italia Spa

 Nell’ambito della propria riorganizzazione, rientrano all’interno del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali le funzioni di programmazione delle politiche del lavoro e la gestione dei relativi ...

Dossier. Malan (FdI): fare piena luce, preoccupante sinistra minimizzi o giustifichi metodi da regimi totalitari  

(ASI) “Fratelli d’Italia vuole che si faccia piena luce su quanto sta emergendo. Qualcuno ha cercato illegalmente dei dati che dovrebbero servire a eventuali indagini per alimentare macchine del ...

Inchiesta Perugia, PD: "Da Melillo e Cantone contributo di rigore e chiarezza"

(ASI) "La richiesta di urgente audizione a Commissione  Antimafia, Copasir e CSM da parte del Procuratore Nazionale Antimafia Melillo e del Procuratore di Perugia Cantone va accolta subito. Per ...

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113