L'addio a Galdino Zanchetta, storico presidente UNCEM veneto e colonna dell'associazione. Sorriso, impegno e accoglienza le cifre della sua vita

Galdino Zanchetta con famiglia(ASI) È arrivata improvvisamente ieri sera la notizia della morte di Galdino Zanchetta, Amministratore locale vicentino da diversi decenni, alla guida per vent'anni di Uncem Veneto e colonna dell'Unione nazionale dei Comuni, delle Comunità e degli Enti montani.

A dare la comunicazione è stato l'attuale Presidente Uncem Veneto, Ennio Vigne. "Nel pomeriggio di oggi è mancato Galdino. Ci mancherà moltissimo. La Delegazione del Veneto è vicina alla famiglia in questo momento di dolore, vicina a tutti coloro che in questi anni hanno potuto apprezzare le sue doti di Amministratore". Classe 1947, Galdino è stato Consigliere e Assessore della Provincia di Vicenza, Consigliere di Pove del Grappa, per oltre vent'anni Presidente Uncem Veneto e molti anni in Giunta e in Consiglio nazionale. "Sono molto addolorato per questa notizia. Ho un ricordo affettuoso di Galdino, che è stata una autentica colonna di Uncem, e di cui ricordo la dedizione, la passione e l’intensità della sua vena amministrativa e politica. A Dio, amico", scrive l'on. Enrico Borghi, Deputato, per 18 anni Presidente nazionale Uncem.

"Galdino era una colonna - aggiunge il Presidente nazionale Uncem Marco Bussone, che ha portato il cordoglio di tutta l'organizzazione al figlio di Galdino, don Andrea - Ha lavorato intensamente con Enrico e con tutti i Colleghi e le Colleghe in tante Giunte nazionali. Ci mancherà moltissimo. Lo ricordo l’ultima volta due anni fa, nel suo paese mentre mi raccontava la storia del suo impegno nell’accoglienza con la moglie. Restano il suo esempio e la sua testimonianza". "Un bravo e appassionato amministratore e un grande sostenitore e testimone di Uncem e dei Comuni montani", aggiunge Alberto Mazzoleni, componente della Giunta nazionale Uncem. "Un caro amico che ha dato tanto alla nostra Associazione", sottolinea Vincenzo Mazzei, Presidente Uncem Calabria.

"Ho ricordi importanti nel percorso comune in Uncem. La cultura dell'accoglienza era una sua grande qualità. Fummo suoi ospiti più volte, e tutti ricordiamo l'amore e la cultura con cui ci presentava i suoi straordinari territori - ricorda Vincenzo Luciano, Presidente Uncem Campania e Vicepresidente nazionale - Uomo di grande umanità e passione, e di un umorismo intelligente.  Ricordo le continue battute tra la Campania e il Veneto, tra il Napoli e il Verona, tra Giulietta e il Vesuvio, tra il cabernet sauvignon e il Taurasi. Amava molto la Campania ed è venuto anche in gruppo, più volte. Gli volevamo un gran bene". Intensi i ricordi di Bruno Bettinsoli, Uncem Lombardia, e di Lido Riba, Presidente onorario Uncem Piemonte: "Galdino è stato un grande della nostra storia. Equilibrato, saggio solido. Sarà sempre uno di noi". Michele Maiani, Presidente Uncem Marche: "Ho ricordi molto belli di Galdino, il Dose come lo chiamavano, persona molto attenta ai temi della montagna e delle genti che la abitano".

 
L'onestà intellettuale crea dibattito e stimola nelle persone l'approfondimento. Chi sostiene l'informazione libera, sostiene il pluralismo e la libertà di pensiero. La nostra missione è fare informazione a 360 gradi.

Se credi ed apprezzi la linea editoriale di questo giornale hai la possibilità di sostenerlo concretamente.
 

 

 

Ultimi articoli

ITA, Rampelli (VPC-FDI): Se Draghi chiude accordo prima del voto, significa che c'e' un accordo inconfessabile

(ASI)"Il trasporto aereo di una nazione che gioca la sua economia sul marchio italiano, turismo, beni culturali, manifattura, enogastronomia, Made in Italy, è questione strategica e non può essere ipotecata ...

Lanzi e Croatti(M5S): "Parlamentarie, record partecipazione: M5S più vivo che mai"

(ASI) "La consultazione di ieri ha visto la partecipazione di 50.014 iscritti: il dato più alto di sempre per quanto riguarda la scelta delle liste politiche.

Maltempo: Coldiretti, gravi danni alle campagne

(ASI) Il maltempo con trombe d’aria, nubifragi, grandinate e precipitazioni violente si è abbattuto a macchia di leopardo su città e campagne distruggendo interi raccolti, di frutta e verdura, vigneti, ...

PNRR, Mollicone (Fdi) A Calenda: “Se PNRR rischia a dicembre colpa incapacitá Governo dei sedicenti “Migliori”, lasciano 434 decreti attuativi da emanare. Ci penserá il Governo di Centrodestra"

(ASI) “Segnalo a Carlo Calenda che se la rata di dicembre del PNRR è a rischio, non è certo a causa della destra, ma dell'incapacità del governo dei sedicenti migliori che non ...

Brambilla, Unione Cattolica: "Autunno caldo e inverno freddo" 

(ASI) Roma - "Questi sono i numeri del nostro Paese: il debito pubblico è salito nel mese di giugno a 2.766 miliardi di euro (dati Banca d'Italia), con un aumento di 11,2 miliardi ...

Flat Tax, Bitonci e Gusmeroli (Lega): Basta disinformazione della sinistra che non conosce la materia

(ASI) Roma – “Sulla flat tax leggiamo un sacco di bugie della sinistra. Sanno di perdere e si arrampicano sugli specchi, ma cosi non fanno il bene dell’Italia. Il nostro è ...

Diritto di Società: Il recupero crediti (A cura dell'avvocato Alesandro Di Dato)

Diritto di Società: Il recupero crediti (A cura dell'avvocato Alesandro Di Dato)

Istituto Friedman: preoccupazione per democrazia e stato di diritto in Moldova

(ASI) Roma - "Ultimamente seguiamo con preoccupazione lo sviluppo dello Stato di diritto nella Repubblica di Moldova, Stato che ha recentemente ottenuto lo status di candidato all'integrazione nell'Unione europea.

Il Fronte Comunista:  solidarietà ai lavoratori Eurospin della Regione Umbria

(ASI) Umbria - "Durante la crisi pandemica, la grande distribuzione organizzata ha continuato ad operare ininterrottamente per garantire alla popolazione l’accesso ai beni di prima necessità.

Crimea, esplode deposito munizioni. Russia: “È sabotaggio”

(ASI) A parere di Mosca si è trattato di un “sabotggio”. Non si placa la tensione in Ucraina, dove proseguono le ostilità. Un incendio, che ha causato l'esplosione di munizioni, è divampato ...