(ASI) Sono circa 5 milioni le mucche, le pecore e le capre al pascolo nelle regioni potenzialmente interessate dalla caduta del razzo i cui frammenti potrebbero colpire gli animali. E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento al monitoraggio della protezione civile sulle possibili conseguenze del rientro nell'atmosfera del secondo stadio del razzo cinese 'Lunga Marcia 5B'.

In questa stagione peraltro – sottolinea la Coldiretti - gli animali vengono lasciati liberi al pascolo in pianura o in montagna per garantirsi una migliore alimentazione. Nelle regioni interessate – continua la Coldiretti - è molto diffusa l’attività di allevamento a partire dalla Sardegna dove si concentra quasi la metà delle pecore presenti a livello nazionale. A preoccupare – conclude la Coldiretti - è anche il rischio che oggetti pericolosi posano venire involontariamente ingoiati da greggi e mandrie come purtroppo avviene con i resti delle lanterne volanti cinesi che si sono recentemente diffuse per i festeggiamenti.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.