tv(ASI) Anche per gli sport visti in TV, sembra non essere un buon momento.  La crisi sociale che ha coinvolto l’Italia a causa del Coronavirus ha penalizzato anche il mondo dell’intrattenimento sportivo. Dopo lo stop del campionato calcistico per circa tre mesi, si registranoin calo, gli abbonamenti delle maggiori piattaforme a pagamento televisivePay TV.Non è solo il calcio a risentire della crisi, ma anche le altre attività professionistiche.

  Appare netta la tendenza al ribasso degli abbonamenti riportata da alcuni blog. Citiamo, Superscommesse, TheWham, e Stopandgoal. Vengono riportati dati sbalorditivi : “ Sky e Dazn, hanno perso circa 2,5 milioni di spettatori a giornata di campionato. La visibilità è calata del 40%, la media deitelespettatori prima della pandemia era di 6,5 milioni. Nell’estate del 2020 è drasticamente calata a 4 milioni.” Le stime riportate non sono incoraggianti per il settore di punta dell’intrattenimento sportivo.

Probabilmente le esigenze degli italiani sono cambiate. L’ondata del Covid-19 ha assestato un duro colpo anche al mondo delle attività  professionistiche e dilettantistiche. Le nuove restrizioni hanno proibito a molti di cessare ogni sorta di allenamento per motivi di sicurezza. Per quanto riguarda il calcio, come detto in precedenza, occupava il primato della visione in TV . La tendenza è oggi cambiata.

Dobbiamo considerare gli accessi contingentati negli stadi. La mancanza di pubblico, ed il rispetto delle nuove regole anche all’interno delle strutture, potrebbe in qualche maniera aver fatto leva sulle abitudini del passato, dove era soliti sentirsi accorati e uniti tifando per la propria squadra. Ci aspettiamo ulteriori chiarimenti e dati a riguardo. Confidando che il virus non riesca a debellare i sani valori che gli sport sanno regalarci.

Massimiliano Pezzella – Agenzia

 

 

 

 

 

Fonte foto: https://www.pxfuel.com/en/free-photo-xnbyl

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.