Ore 19:12 Coronavirus, Borrelli: “Diminuiscono morti e contagi". Lombardia: “Vediamo luce in fondo al tunnel”

(ASI) Sono 50.418, con un aumento rispetto a ieri di 3.780, i malati di Coronavirus in Italia. L’incremento di domenica era stato di 3.957. Il numero complessivo dei contagiati , tra vittime e guariti, ha raggiunto quota 63.927. Lo riferisce il commissario per l'emergenza, Angelo Borrelli, durante la conferenza stampa quotidiana a Roma presso la sede della Protezione civile. Le persone guarite sono 7.432, cioè 408 in più di ieri.  I decessi complessivamente sono 6.077, con un aumento rispetto a ieri di 601 (contro i 651 tra sabato e domenica e i 792 fra venerdì e sabato). C’è quindi una diminuzione di casi positivi e di morti, a causa di Covid – 19, per il secondo giorno consecutivo. Stesso scenario anche in Lombardia. "Ieri eravamo moderatamente ottimisti. Avevamo detto che il trend in calo e oggi si conferma. Oggi forse è la prima giornata positiva di questo mese duro, durissimo. Non è ancora il momento di cantar vittoria e rilassarci”, ma “una luce in fondo al tunnel la vediamo", conferma l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 18:25 +++++++ CORONAVIRUS, PROTEZIONE CIVILE: “DIMINUISCONO CONTAGI E VITTIME IN ITALIA PER IL SECONDO GIORNO” ++++++ (FLASH ASI)

 

 

Ore 13:05 Coronavirus, Piazza Affari negativa

(ASI) Giornata negativa a Piazza Affari a causa dell’emergenza legata al Coronavirus. L’indice Ftse Mib ha avuto un avvio di contrattazioni in ribasso e segnava, alle ore 13:01 di oggi, un calo del 2,80% a 15.291 punti. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 13:00 ++++ CORONAVIRUS, PIACENZA: FORNO CREMATORIO IN TILT PER I TROPPI MORTI +++

Il forno crematorio, del cimitero di Piacenza, è andato in tilt per i troppi morti a causa del Coronavirus e un centinaio di bare sono state accatastate nella "sala del congedo".  I decessi in città, dall'inizio dell'emergenza, sono stati 314. Lo strumento può occuparsi però solo di 12-13 cremazioni al giorno, mentre i feretri che arrivano quotidianamente sono 20-25. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 12:50 Coronavirus, aperto nuovo reparto San Raffaele Milano

(ASI) Ha aperto, con l’arrivo del primo paziente, il nuovo reparto con 14 posti letto di terapia intensiva presso l’ospedale San Raffaele di Milano. E’ stato costruito grazie alle donazioni raccolte con la campagna lanciata da Chiara Ferragni e Fedez. E’ una tensostruttura realizzata in 10 giorni e un’altra, adiacente a quella entrata in funzione oggi, sta per essere costruita con la medesima finalità. I lavori sono iniziati pochi giorni fa. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 12:40 Coronavirus, aiuti Usa all’Italia arrivati ad Aviano

Un C-130 delle forze aeree degli Stati Uniti è atterrato, questa mattina, nella base Usaf di Aviano. Il mezzo ha trasportato un sistema medico, mobile e fisso, in grado di stabilizzare fino a 40 pazienti En-Route (ERPSS), da impiegare nella lotta al Coronavirus. Il sistema fornisce 10 posti letto e può supportare i pazienti per un periodo di 24 ore. L’iniziativa rappresenta la risposta alla richiesta di aiuto lanciata, dal ministero della Difesa italiano, al Pentagono per fronteggiare meglio l’emergenza legata al Covid – 19. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 12:30 ++++ CORONAVIRUS, PRESIDENTE REGIONE PIEMONTE CIRIO: “SONO GUARITO” +++

"Sono guarito. Ho appena ricevuto l'esito del doppio tampone di verifica ed entrambi hanno dato esito negativo al Coronavirus. Ve lo dico mentre mi preparo per correre all'Unità di crisi, perché l'unica priorità è continuare a lottare". Lo dichiara il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che era risultato positivo al Covid- 19. (A cura di Marco Paganelli). 

 

 

Ore 12:00 Coronavirus: Fim – Cisl: “Sciopero metalmeccanici in Lombardia contro decreto Conte”

(ASI) I lavoratori delle aziende metalmeccaniche della Lombardia sciopereranno mercoledì 25 marzo per 8 ore. Lo comunica il segretario generale della Fim-Cisl, Marco Bentivogli. La scelta è stata assunta affinchè – spiega – vengano adottate a livello regionale “misure più restrittive sulle attività da lasciare aperte". L’obiettivo è di evitare ulteriori contagi di Coronavirus. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 11:50 Coronavirus, settore aerospaziale sciopera contro decreto governo

(ASI) Sono diverse le aziende nel settore aerospaziale che hanno scelto di scioperare, da questa mattina, contro il decreto del governo annunciato sabato sera dal premier e siglato, dallo stesso Giuseppe Conte, ieri. Il provvedimento, volto all’adozione di misure maggiormente restrittive al fine di limitari i contagi del Coronavirus, estende invece le attività indispensabili rispetto a quanto concordato con il sindacato. Secondo quanto riporta la Fiom, stanno incrociando le braccia i lavoratori di Leonardo, Ge Avio, Fata Logistic System, Lgs, Vitrociset, MBDA, DEMA, CAM e DAR. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 11:40 Coronavirus, Fca produrrà mascherine facciali

(ASI) Fca riconvertirà uno stabilimento del proprio gruppo, per costruire mensilmente almeno un milione di mascherine facciali, da donare a soccorritori e operatori sanitari impegnati nella lotta contro il Coronavirus. L’annuncio arriva, da Mike Manley, in una lettera ai dipendenti resa nota dalla Uilm. "L'obiettivo – spiega l’amministratore delegato dell’azienda - è di iniziare la produzione nelle prossime settimane". (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 11:30 Coronavirus, Spagna: aumentano casi positivi e morti

Sono 29.909 i casi positivi di Coronavirus in Spagna e 1813 i morti nel paese. Lo comunica il giornale El Pais, specificando inoltre che le persone guarite sono 2.575. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 11:20 +++++++ CORONAVIRUS, BOCCIA (CONFINDUSTRIA): “ITALIA ENTRA IN ECONOMIA DI GUERRA” ++++++++++++

L'ultimo decreto sul Coronavirus, che ferma le attività produttive non essenziali, porta l’Italia “in economia di guerra" e "perderemo 100 miliardi al mese". Lo riferisce il presidente di Confindustria. "Il 70% del settore produttivo chiuderà. Dobbiamo garantire – spiega così Francesco Boccia - che i prodotti arrivino in supermercati e farmacie, ma da oggi dobbiamo considerare anche come far riaprire e riassorbire i lavoratori". (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 11:10 ++++ Coronavirus, Conte: “Momento scelte anche tragiche” ++++

(ASI) “Siamo consapevoli che è in gioco anche la tenuta sociale ed economica del Paese. Ed e' per questo che le nostre scelte sono sempre molto ponderate". Lo dichiara il premier, in merito all’emergenza legata al Coronavirus, in un’intervista pubblicata oggi dal giornale La Stampa. Giuseppe Conte spiega, al quotidiano torinese, che gli ultimi provvedimenti adottati dal governo rallentano “il motore del Paese senza però bloccarlo completamente". Il numero uno di palazzo Chigi non nasconde che "ci aspettano settimane molto impegnative. Per questo serve davvero la collaborazione e uno sforzo in più da parte di tutti. Stiamo affrontando la crisi più difficile dal dopoguerra. Anche gli italiani ne sono consapevoli. Questo e' il momento delle scelte, delle scelte anche tragiche", conclude il presidente del Consiglio. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 11:00 Coronavirus, Cnn: “Italia chiede aiuto al Pentagono”, sostegno anche da altre nazioni

(ASI) Il governo italiano avrebbe chiesto al capo del Pentagono, Mark Esper, equipaggiamento medico come mascherine e respiratori contro il Coronavirus. Lo riferisce la tv americana Cnn. Aiuti sono giunti intanto, nel nostro paese, anche dalla Russia e da altri paesi per fronteggiare la grave emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid – 19. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 10:50 Coronavirus: aumentano casi nel mondo

(ASI) Le persone contagiate dal Coronavirus sono, al momento nel mondo, 339.259. Cina, Italia, Stati Uniti, Spagna, Germania e Iran sono le aree più colpite del pianeta. Il bilancio complessivo delle vittime è  pari a 14.706, mentre il totale delle persone  guarite ammonta a 98.836. Lo annuncia la Johns Hopkins University. La situazione sembra migliorare, nel nostro paese, grazie alla diminuzione registrata ieri di casi positivi e di decessi dovuti al Covid - 19. La Protezione civile, il Consiglio superiore di sanità e gli altri esperti non nascondono il loro cauto ottimismo, ma mantengono la dovuta prudenza. Dicono infatti che sarà chiaro, solo tra qualche giorno, se siamo davanti a un calo reale della curva epidemiologica in tutta la penisola. Le prossime ore saranno cruciali dunque per la valutazione degli effetti delle misure stringenti adottate, dal premier Giuseppe Conte, al fine di frenare il consistente incremento dei casi dovuti all’ agente patogeno. Gli scienziati ricordano che quest’ultimo può essere definito assente, in una determinata zona, solo se non vengono riscontrati nuovi ammalati, per due settimane consecutive, dall’ultimo soggetto che ha contratto l’infezione. Non escludono tuttavia un progressivo allentamento, a tempo debito delle norme rigide in vigore, in caso di una minore velocità di diffusione dell’epidemia. Ritengono prematuro tuttavia, al momento, effettuare delle previsioni in merito alle tempistiche in cui tutto ciò potrebbe diventare realtà. (A cura di Marco Paganelli).

 

Ore 10:30 Coronavirus: esercito in molte città italiane

(ASI) Soldati dell’esercito italiano sono impegnati, soprattutto da ieri, in molte città del nostro paese per aiutare le autorità locali a mantenere l’ordine pubblico. L’obiettivo della presenza dei militari è quello di scoraggiare maggiormente le persone ad uscire di casa, incentivandole così al rispetto delle norme stringenti, adottate dal governo, per limitare il numero dei contagi del Coronavirus. (A cura di Marco Paganelli).

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2020 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.