I tre indizi che fanno una prova dell’inquietante trojan che abbiamo addosso e ci segue ovunque

(ASI) “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”. Era quello che sosteneva Agatha Christie, la famosa scrittrice, regina del giallo. Mi è tornata in mente, adesso, che tre indizi, in rapida successione, mi hanno convinto di avere la prova che sono, io come, suppongo, milioni di altre persone, controllato, notte e giorno. La spia che ho scoperto, nemmeno tanto nascosta, è nello smartphone o nel telefonino. Ecco i tre sconcertanti indizi.

Qualche tempo fa mia moglie, nello studio di casa, mi ha detto che, forse, avrebbe dovuto comprare un trattore. Io non mi sono mai interessato di questo genere di articoli, mai cercato su Internet trattori o macchine agricole di alcun genere. Il giorno dopo, aprendo il telefonino,è comparsa la pubblicità dei trattori. La cosa mi ha un po’ sorpreso, ma poi non ci ho più pensato. Qualche giorno addietro, due altri incredibili indizi. Siamo andati a portare due orologi d’oro, antichi, tenuti nel cassetto da una trentina d’anni, ad un orologiaio per farli aggiustare e, nel corso della conversazione, abbiamo anche chiesto quanto possano valere, ma non perché avessimo intenzione di venderli, come peraltro abbiamo subito detto all’orologiaio, così, per semplicecuriosità. Tornando a casa, in auto, tra l’altro, ci siamo ricordati di aver fatto fare, due anni fa,un preventivo, avendo intenzione di sostituire la cucina nella casa di vacanze,e mia moglie ha detto che è il caso, prima di comprarla, di far fare un altro preventivo di una marca che io non avevo mai sentito prima. Qualche ora dopo, cercando sul telefonino le previsioni del tempo, è comparsa la pubblicità delle cucine, non con un’offerta generica, proprio quella della marca indicata da mia moglie. Questa mattina, un’altra sorpresa: aprendo il solito telefonino, per la consueta rassegna stampa, è comparsa la scritta “acquisto di orologi di lusso”. Allora, non avendo mai fatto su Internet ricerche su questi oggetti, ho pensato che non poteva essere un caso, ci doveva essere qualcosa di più grave e, cercando qualche informazione sulle nuove diavolerie, ho scoperto che con un’apposita app, o altra diabolica applicazione tecnologica, è possibile sentire, da remoto, tutto quello che diciamo. Non a caso questo tipo di malwareviene chiamato trojan, con preciso riferimento al famosissimo, ingannevole cavallo di Troia. La questione è moltoseria,più di quanto si possa di primo acchito pensare, perché così ognuno di noi può essere controllato, possono sapere dove si trova, sapere quello che intende acquistare, ma anche dove custodisce i gioielli, quanto tempo starà fuori casa e, ovviamente, tantissime altre informazioni che fino a qualche anno fa pensavamo fossero solo private. Quello che vogliamo e facciamo serve conoscerlo, certamente,per operazioni di marketingche, in fondo, è la cosa meno grave, ma sono notizie che possono servire anche ai ladri e ad altri malintenzionati. Sarebbe necessario che la Polizia postale e delle comunicazioni trovasse qualche rimedio per contrastare queste intrusioni che irritano e inquietano.Intanto emerge un disarmante paradosso: da quando c’è la legge per proteggere la privacy, ciò che manca totalmente è proprio la privacy.

Fortunato Vinci – www.lidealiberale.com – Agenzia Stampa Italia

 

 

Fonte Foto: Santeri Viinamäki, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

Ultimi articoli

L’eroe irredento della Brigata Sassari: Guido Brunner

(ASI) – Padova. Il nuovo libro di Stefania Di Pasquale, fresco di stampa per i tipi di Ravizza Editore, ha il merito di ricostruire la biografia di Guido Brunner, il quale, ...

Digitale. Convegno al Senato sulla intelligenza artificiale in vista del provvedimento annunciato dal sottosegretario Butti in arrivo in Parlamento

(ASI) Si è svolta, presso la Sala "Caduti di Nassirya" del Senato della Repubblica, la conferenza dal titolo, "IA: Innovazione ed Etica nel Cuore della Rivoluzione Digitale", promossa dalla Senatrice Cinzia ...

Bonus studenti 2024: tutti gli aiuti previsti

(ASI) Nel 2024 sono dodici i bonus studenti attivi, dedicati a coloro che studiano. Sono le famiglie, degli studenti minori a dover fare richiesta, altrimenti, se gli studenti sono maggiorenni, possono ...

Festival del giornalismo, per Forza Nuova è il festival del pensiero unico

(ASI)"Forza Nuova e Lotta Studentesca di Perugia ha voluto salutare il Festival del Giornalismo di Perugia con un’azione politica in centro storico, nell’ultimo giorno della sua edizione.

Valdegamberi (Consigliere Regione Veneto): "La grande finanza di Soros che depredò l’Italia, finanzia politici che si accaniscono contro di me” 

(ASI) "La verità viene sempre a galla. In molte occasioni la deputata del Partito Democratico Rachele Scarpa si è accanita contro di me, con ipocrite strumentalizzazioni e petizioni di scarso ...

Tanti hanno costruito il loro futuro sul martirio: forse c'è speranza anche per i palestinesi

(ASI) La storia è disseminata di episodi che fanno riferimento diretto o indiretto al martirio, cioè alle persecuzioni subite da singole persone o da interi popoli, a causa di poteri religiosi ...

Il pellegrinaggio di una volta dal canonico e il listino prezzi di oggi: l’involuzione della caccia al voto di molti politici

(ASI) Colpito dalle notizie di indagini dei Pm di mezza Italia per il voto di scambio, mi tornano in mente le modalità dei politici nei tempi andati, che sono ...

Crediti d’imposta, Cataldi (commercialisti): “Strumento da migliorare, non eliminare”

(ASI) “La sospensione del credito di imposta per i beni strumentali nuovi 4.0 e quello per le attività di R&S, emersa dapprima con la pubblicazione del decreto “blocca agevolazioni” ...

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Artigianato: la sartoria e il suo concorso il ditale d’oro. a cura dell'economista Gianni Lepre

Energia, Federconsumatori: altro che mercato libero, si va verso il mercato del libero abuso. Nel settore del gas aumentano prezzi e speculazioni. Nuovo primato raggiunto: +6.862 euro annui.

(ASI) "L’Antitrust ha definito ieri come un vero e proprio tsunami quello che sta avvenendo nell’ambito dell’energia, a danno degli utenti. Un uragano fatto di scorrettezze, abusi, ...